10 Attrazioni turistiche più importanti di Amsterdam

Una delle mete di viaggio più popolari in Europa, Amsterdam è una città compatta, affascinante e cosmopolita che invita all’esplorazione. Conosciuta come la «Venezia del Nord» per i suoi oltre 100 canali, la capitale dei Paesi Bassi offre facili avventure da vedere a piedi, in bicicletta e in barca.L’architettura del XVII secolo, ben conservata e attraente, offre uno sfondo pittoresco seppur incongruo per una città famosa per i suoi atteggiamenti moderni e progressisti. Dai musei d’arte della città ai coloratissimi mercati dei fiori, dai «coffeeshop» che vendono cannabis al quartiere a luci rosse, c’è qualcosa di eccitante e unico da scoprire ad ogni angolo di Amsterdam.

Best Organized

  • Amsterdam Evening Canal Cruise con cena a 4 portate e bevande – 912 recensioni
  • Van Gogh Museum, Rijksmuseum Skip the Line Tour, Crociera sul canale – 601 recensioni
  • Zaanse Schans Windmills and Cheese Tasting from Amsterdam – 503 recensioni
  • Amsterdam Walking Tour – 414 recensioni

10. Koninklijk Paleis Amsterdam

Uno dei tre palazzi reali dei Paesi Bassi, il Koninklijk Paleis di Amsterdam si trova sul lato occidentale di Piazza Dam, nel centro della città. La 17a struttura è nata come municipio della città, ma è stata trasformata in palazzo durante le guerre napoleoniche quando il fratello di Napoleone, Luigi, fu incoronato Re Luigi I d’Olanda. Anche se l’esterno è stato costruito da Jacob van Campen con pietra arenaria per imitare gli edifici pubblici di Roma, l’interno è un primo esempio dell’elaborato stile imperiale dei primi dell’800. Il palazzo è ancora usato dalla Casa Reale olandese per eventi reali, ma è aperto al pubblico per la maggior parte dell’anno.

9.De Wallen

De Wallen è il famigerato quartiere a luci rosse di Amsterdam, la zona designata dalla città per la prostituzione legalizzata.Il quartiere si estende su diversi canali e strade laterali a sud della Stazione Centrale.Più di cento monolocali sono affittati da lavoratori del sesso che attirano gli spettatori da dietro le finestre illuminate con luci rosse.Una forte presenza della polizia mantiene il quartiere sicuro. Anche se non è permesso scattare foto, i visitatori sono i benvenuti.Come la sezione più antica di Amsterdam, il quartiere ospita anche diversi edifici storici, tra cui la chiesa più antica della città, la chiesa più antica della città, la Oude Kerk in stile gotico.

8.Scheepvaartmuseum

I manufatti della ricca storia nautica di Amsterdam sono ospitati all’interno dello Scheepvaartmuseum, o Museo Nazionale Marittimo. Il commercio marittimo ha reso Amsterdam la città più ricca del mondo nel 1600, e questo museo a più piani dimostra come gli olandesi dominavano i mari con reperti che vanno dalle rappresentazioni di storiche battaglie navali alle mappe disegnate ad arte e alle armi del XVII secolo. La collezione di sculture del museo offre ai visitatori anche uno sguardo ravvicinato su come i marinai passavano il loro tempo in mare. Ormeggiata all’esterno del museo è una replica della Amsterdam, una nave del XVIII secolo che navigava tra i Paesi Bassi e le Indie Orientali.

7.Vondelpark

Chiamato Parco Nieuwe quando fu inaugurato nel 1865, il Vondelpark si trova nel quartiere Oud-Zuid, o Vecchio Sud di Amsterdam, a ovest della piazza dei musei della città.Il parco ha guadagnato il suo nome attuale dopo che una statua del Joost van den Vondel fu collocata nel parco nel 1867. Progettata e realizzata dallo scultore Louis Royer, la statua del famoso poeta e drammaturgo olandese del XVII secolo divenne un punto di riferimento così familiare che la gente cominciò a chiamare il parco Vondelpark. Il parco è un luogo di ritrovo popolare per la gente del posto e per i turisti, dove ci si può rilassare, fare sport sull’erba, andare in bicicletta lungo i sentieri e gustare un panino con le aringhe o una birra olandese in uno degli impianti di horeca del parco.

6. Bloemenmarkt

Situato tra Muntplein e Koningsplein sulla riva sud del canale Singel, il Bloemenmarkt è l’unico mercato galleggiante di fiori al mondo.Sette giorni alla settimana, i venditori di fiori caricano bancarelle e chiatte galleggianti con tutti i fiori e i bulbi per cui i Paesi Bassi sono famosi. Fondato nel 1862, il Bloemenmarkt comprende più di una dozzina di diversi fioristi e negozi di giardinaggio, oltre a bancarelle di souvenir. Anche se anche gli abitanti del luogo fanno acquisti qui, il mercato è stato progettato principalmente per soddisfare i turisti. I bulbi offerti in vendita sono stati designati come pronti per l’esportazione, così i visitatori possono acquistare tulipani, narcisi, narcisi e altri bulbi come ricordo duraturo del loro viaggio ad Amsterdam.

5. La Casa di Anne Frank

L’attrazione più visitata di Amsterdam, l’Anne Frank Huis, si trova lungo il canale Prinsengracht. La struttura che un tempo nascondeva Anne Frank, la sua famiglia e altri quattro ebrei alle autorità naziste durante la Seconda Guerra Mondiale è considerata un monumento commemorativo dell’Olocausto dal 1947, quando il padre di Anne pubblicò il diario che Anne scrisse mentre vivevano nascosti all’interno dell’edificio. Il progetto di conservazione dell’edificio è stato elaborato nel 1955, quando i costruttori stavano progettando di demolire la struttura. L’edificio è stato aperto come museo nel 1960. I visitatori possono vedere le stanze in cui Anne viveva e i reperti che raccontano la sua breve vita.

4. Begijnhof

Il quartiere di Begijnhof, o Cortile delle Beguines, occupa la cerchia centrale del sistema di canali circolari di Amsterdam.Nel XIV secolo, l’area era un cortile chiuso che serviva come residenza per la confraternita delle Beguines cattoliche. Il Begijnhof non era un convento in senso tradizionale, perché le donne erano libere di lasciare l’ordine se sceglievano di sposarsi. Quando la cappella della confraternita fu confiscata durante la Riforma, iniziarono a praticare il culto in segreto presso la Kapel Begijnhof, una struttura affascinante con colonne di marmo e vetrate, che ospita anche la Chiesa Riformata inglese, costruita intorno al 1392.», ‘La più antica casa in legno conservata della città, che risale al 1465 circa, si trova anche all’interno del Begijnhof.

3.Museo Van Gogh

Situato sul lato nord-occidentale della Piazza del Museo, o Museumplein, il Museo Van Gogh ospita la più grande collezione al mondo di dipinti e lettere dell’artista. Ospitato in un edificio di quattro piani progettato da Gerrit Rietveld negli anni ’70, il museo è una delle attrazioni turistiche più visitate di Amsterdam. Duecento dipinti del Post-impressionismo olandese occupano il secondo piano del museo. La terza storia contiene informazioni sulla vita tormentata dell’artista e sugli sforzi compiuti per restaurare i suoi dipinti. All’ultimo piano sono esposte opere di artisti contemporanei di Van Gogh, tra cui Millet, Gaugin e Daubigny.

2.Rijksmuseum

Occupando la sezione nord-est della Piazza dei Musei, il Rijksmuseum è probabilmente il più importante dei musei storici e artistici della nazione. Per decenni la collezione è stata ospitata in edifici di tutto il paese fino al 1876, quando l’architetto Pierre Cuypers vinse un concorso di progettazione e iniziò la costruzione del Rijksmuseum. Inaugurato nel 1885, il museo conta attualmente circa 8.000 oggetti esposti, i più famosi dei quali sono dipinti di Rembrandt, Frans Hals e Johannes Vemeer. Il capolavoro di Rembrandt «Night Watch» vale da solo il prezzo d’ingresso.

1.Canali di Amsterdam

I famosi canali sono stati costruiti nel XVII secolo per controllare il flusso del fiume Amstel e per aggiungere ettari di terraferma alla città. I ricchi mercanti di Amsterdam scoprirono presto che i canali erano l’ideale per mettere in mostra anche le loro ville. Un giro in barca lungo uno dei 100 canali della città offre ai visitatori un modo rilassante per ammirare l’architettura tradizionale olandese. Foderati di olmi e tigli e attraversati da più di mille ponti, i canali ospitano circa 2.000 case galleggianti, compresi gli hotel di case galleggianti: 8 Grandi escursioni di un giorno da Amsterdam

Ir arriba