9 Regioni più belle del Giappone

Situato nell’Oceano Pacifico, al largo della costa orientale dell’Asia continentale, il Giappone è costituito da quasi 7.000 isole, di cui le quattro principali e più grandi sono Hokkaido, Honshu, Shikoku e Kyushu, che costituiscono il 97% del territorio giapponese.

Poiché la maggior parte del Giappone è costituita da montagne e foreste, ben poco del paese è adatto a vivere. Di conseguenza, le sue enormi città – come Tokyo, Yokohama e Osaka – sono tutte molto densamente popolate, con la maggior parte dei 125 milioni di abitanti del Giappone che vivono lungo la sua estesa costa, la sesta più lunga del mondo.

In una nazione piena di meraviglie naturali e fatte dall’uomo, può essere difficile sapere da dove cominciare.Oggi, viaggiamo intorno alle più belle regioni del Giappone, quindi sai esattamente cosa aspettarti.

Hokkaido

Più scarsamente popolata di qualsiasi altra parte del paese, l’isola più settentrionale del Giappone di Hokkaido è il sogno di ogni amante della natura; i suoi paesaggi selvaggi e incontaminati ospitano sei incredibili parchi nazionali da esplorare.

Come tale, l’enorme isola ha una ricchezza di natura che respira per farvi godere. Mentre alcune parti sono composte da dolci colline, laghi e risaie, altre mostrano bellissimi ciliegi in fiore, montagne imponenti e sorgenti calde e fumanti, mentre l’estate offre innumerevoli opportunità di escursioni in luoghi panoramici come il Parco Nazionale Shikotsu Toya, l’inverno offre condizioni perfette per lo sci, con Niseko e Furano che sono entrambe destinazioni sciistiche popolari.

La città di Hokkaido, patria degli Ainu, nativi del Giappone, è stata abitata dai giapponesi solo negli ultimi cento anni; di conseguenza, le sue città e i suoi paesi sono molto diversi dal resto del Giappone, più moderni e privi di architettura tradizionale; la vivace città di Sapporo è la capitale dell’isola e merita una visita soprattutto in inverno, quando ospita il famoso Sapporo Snow Festival.

Tohoku

Coprendo la parte nord-orientale di Honshu – l’isola principale del Giappone – Tohoku ospita alcuni dei paesaggi più spettacolari del paese.

Oltre ai bellissimi fiumi, ai laghi e alle coste frastagliate, Tohoku offre molti luoghi interessanti dal punto di vista storico e culturale in cui immergersi. Le case dei samurai a Kakunodate, i templi di Hiraizumi e il castello di Hirosaki, la «Kyoto del Nord», meritano tutti una visita, insieme alla capitale Sendai, che è un luogo grazioso e pieno di alberi.

In inverno, gran parte della regione è coperta da una fitta nevicata, quindi sciare o sguazzare nelle famose sorgenti calde di Naruko è un’attività molto popolare. In primavera, bellissimi fiori di ciliegio illuminano le sue incantevoli città e i suoi villaggi. Per godere di una delle Tre Grandi Viste del Giappone, assicuratevi di andare a Matsushima e di ammirare oltre 260 pittoreschi isolotti sparsi nella baia.

Kanto

Sebbene Tokyo, la più grande metropoli del mondo, domini comprensibilmente il Kanto con tutto ciò che ha da offrire ai visitatori, la regione ha in realtà molto da offrire accanto alla futuristica e vivace capitale del Giappone.

La piccola città di Nikko, ad esempio, ospita imponenti mausolei e un bellissimo parco nazionale omonimo, mentre Kamakura ha un sacco di bei santuari e templi da visitare – oltre alle sue belle spiagge e ai sentieri per escursioni.

Mentre gran parte del Kanto si trova su una pianura, la regione è anche sede di alcune eccezionali attrazioni naturali. Il Parco Nazionale Fuji-Hakone-Izu è una visita obbligata per le sue rilassanti sorgenti termali, i cinque laghi mozzafiato del Fuji, e le fantastiche viste che vanta del Monte Fuji in lontananza. Con la storia, la natura e la cultura che offre, il Kanto ha davvero tutto.

Chubu

Coprendo la regione centrale di Honshu, il Chubu ospita la più grande catena di montagne del paese – le Alpi del Giappone – così come il Monte Fuji, una delle immagini e dei simboli più iconici del Giappone.

Di conseguenza, ci sono un sacco di grandi escursioni da fare nella regione. Chubu è senza dubbio la capitale degli sport invernali del paese, in quanto sia Nagano che Yuzawa hanno molte stazioni sciistiche da visitare. Visitare le sorgenti termali è anche uno dei passatempi preferiti dai visitatori e dagli abitanti della regione.Gero, i villaggi Oku-Hida Onsen e Yamanouchi sono tutti molto popolari da visitare, e quest’ultimo è la patria delle famose scimmie da bagno di neve.

Anche la storia è ricca di storia; l’affascinante città di Shirakawa-go vanta numerose fattorie tradizionali e costruzioni secolari da scoprire, mentre l’area circostante è caratterizzata anche dalle gloriose Tre Cascate di Amo e dal maestoso Monte Haku.

Kansai

Una regione affascinante da esplorare, il Kansai è il luogo in cui è iniziata la civiltà giapponese. Il Kansai è il luogo in cui la civiltà giapponese ha avuto inizio, e vanta tre delle antiche capitali della nazione, che mostrano il ricco e antico patrimonio culturale del Giappone.

Completano il tutto una serie di punti di riferimento storici e culturali, con i loro numerosi santuari, templi e palazzi, le città di Asuka, Nara e Kyoto sono tutti luoghi eccezionali da visitare, mentre i castelli di Hikone e Himeji e le meravigliose sorgenti termali di Arima Onsen offrono altre incredibili attrazioni.

Mentre la regione vanta anche città vivaci come Osaka e Kobe, il Kansai ha la sua bella parte di natura, con il lago Biwa – il più grande lago del paese – e il monte Koya entrambi particolarmente piacevoli da esplorare.

Chugoku

Costituisce il punto più a sud-ovest di Honshu, Chugoku è una regione prevalentemente rurale. Sebbene sia solitamente trascurata dai visitatori in Giappone, vanta un’impressionante varietà di castelli, giardini, templi e santuari da visitare, con un sacco di bella natura in mostra.

L’attrazione principale è la città di Hiroshima, che ospita il Museo della Memoria della Bomba Atomica e il Parco della Pace e l’isola di Miyajima, tra gli altri luoghi di interesse.», ‘

Quando si parla di natura, i paesaggi di Chugoku sono molto variegati; vanta le uniche dune di sabbia del Giappone, nonché la più grande grotta e l’altopiano più grande del paese; inoltre, il monte Daisen è spesso considerato il «Fuji dell’Occidente» e i suoi dolci pendii permettono di fare delle escursioni eccellenti.

Shikoku

Situata a sud di Honshu, Shikoku è la più piccola delle isole principali del Giappone e, essendo di natura piuttosto rurale, offre un’atmosfera incredibilmente intatta e incontaminata a molti dei suoi bellissimi paesaggi.

L’isola è nota soprattutto per essere la sede del pellegrinaggio degli 88 Tempi; ogni anno, migliaia e migliaia di persone fanno escursioni lungo la sua costa panoramica, facendo tappa in vecchi templi buddisti.

Shikoku ospita anche alcune graziose cittadine di castelli, come quelle di Marugame e Matsuyama. Il suo interno montagnoso offre moltissimi sentieri per escursioni, mentre i fiumi Shimanto e Yoshino sono molto popolari tra gli amanti dell’avventura, che vengono qui per l’esilarante rafting sulle acque bianche.

Kyushu

Kyushu è l’isola principale più a sud-ovest del Giappone. Sebbene sia composta per lo più da splendide montagne e fertili vallate, l’ampia e pianeggiante pianura a nord ospita le due città più grandi – Fukuoka e Kitakyushu. Mentre entrambe meritano una visita per le loro interessanti attrazioni storiche, i musei e l’architettura, la straordinaria bellezza di Kyushu è ciò che si vuole davvero vedere.

La natura è davvero impressionante; un giorno puoi visitare la caldera più grande del mondo ad Aso, un giorno puoi fare surf tra le enormi onde di Miyazaki il giorno dopo ed esplorare la catena mozzafiato delle isole Amakusa più tardi nella settimana.

Una delle principali attrazioni di Kyushu è la famosa città di Nagasaki, che è stata tragicamente devastata dal secondo attacco atomico degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale. Altri punti di interesse sono Beppu – una famosa città termale – e Kumamoto, che ha uno splendido castello da esplorare.

Okinawa

Allungandosi verso Taiwan, la magnifica catena di isole di Okinawa era la sede del Regno indipendente di Ryukyu fino a quando il Giappone non l’ha annessa nel 1879. In quanto tale, le sue incantevoli città e i suoi villaggi hanno un aspetto e un’atmosfera molto diversi, con la regione che ha la sua identità culturale e le sue usanze.

Anche se questo fa di Okinawa un luogo interessante da visitare, la ragione principale per cui la gente viene qui è per i suoi paesaggi mozzafiato e le sue spiagge di livello mondiale. Le sue numerose isole – sia abitate che disabitate – sono davvero bellissime da togliere il fiato. Il clima semi-tropicale la rende una delle destinazioni turistiche più popolari tra i giapponesi del paese – è facile capire perché una volta vista la natura idilliaca che offre.

L’arcipelago è anche uno dei migliori posti al mondo per fare immersioni subacquee; le acque scintillanti che circondano le isole sono piene di coralli vistosi e di una massa brulicante di vita marina; oltre a questo, c’è tutta una serie di sport acquatici per i visitatori, con la vela, il surf e la pesca, tutti molto popolari.

Ir arriba