7 Meraviglie del mondo antico

Le Sette Meraviglie del Mondo Antico è una delle prime liste di viaggio della storia. L’idea di creare una lista di meraviglie architettoniche è nata dopo la conquista di gran parte del mondo conosciuto da parte di Alessandro Magno nel IV secolo a.C., che ha dato ai viaggiatori greci l’accesso alle civiltà degli Egiziani, dei Persiani e dei Babilonesi.

Gli scrittori greci non si riferivano a questi monumenti come «Meraviglie», ma piuttosto come «luoghi da vedere» o «cose da vedere» (theamata). Alcune liste contengono meraviglie antiche come le Mura di Babilonia e il Palazzo di Ciro, re di Persia.Le liste più famose sono quelle di Antipater di Sidone e di Filone di Bisanzio, entrambi creati nel II secolo a.C. Oggi, nuove sette meraviglie del mondo vengono create in continuazione, ma queste sono le meraviglie originali del mondo .

7.Mausoleo di Alicarnasso

Il Mausoleo di Alicarnasso fu costruito tra il 353 e il 350 a.C. per Mausolo, un governatore dell’impero persiano. Dopo la morte di Mausolo Artemisia, sua moglie e sua sorella, (un’usanza della regione per mantenere il potere e la ricchezza della famiglia) decise di costruirgli la tomba più splendida, una struttura così famosa che la parola Mausolo è oggi l’eponimo di tutte le grandi tombe, nella parola mausoleo. Anche la costruzione era talmente bella e unica che Antipater di Sidone l’ha inserita tra le sue meraviglie originali della lista mondiale.Artemisia visse solo due anni dopo la morte del marito.le urne con le loro ceneri furono poste nella tomba ancora incompiuta.il mausoleo fu distrutto da una serie di terremoti nel XV secolo.le pietre rimanenti furono utilizzate per costruire il massiccio castello di Bodrum.

6. La statua di Zeus ad Olimpia

La statua di Zeus ad Olimpia è stata realizzata dallo scultore greco Fidia intorno al 432 a.C. La statua seduta, alta circa 12 metri, era così grande che «se Zeus si fosse alzato in piedi avrebbe colpito il tetto del tempio in cui era ospitato». La scultura era seduta su un magnifico trono di legno di cedro, intarsiato di avorio, oro, ebano e pietre preziose; nella mano destra di Zeus c’era una piccola statua di una Nike coronata, dea della vittoria, e nella sinistra uno scettro d’oro su cui era appollaiata un’aquila. Le circostanze della sua eventuale distruzione sono fonte di dibattito: o fu portata a Costantinopoli, dove fu distrutta in un incendio nel 475, oppure la statua perì con il tempio quando bruciò nel 425.

5.Faro di Alessandria

Il Faro di Alessandria fu costruito tra il 280 e il 247 a.C. su un’isola di Alessandria per guidare i marinai nel porto di notte. Costruito con grandi blocchi di pietra chiara, il faro era composto da tre fasi: una sezione quadrata inferiore con un nucleo centrale, una sezione ottagonale centrale e, in cima, una sezione circolare. Con un’altezza stimata tra i 120 e i 140 metri, è stato tra le strutture più alte della Terra per molti secoli. Il faro fu gravemente danneggiato da diversi terremoti e scomparve completamente nel 1480, quando il Sultano d’Egitto costruì un forte sul sito del faro, utilizzando alcune delle pietre cadute. Il nome dell’isola su cui fu costruito, Pharos, divenne alla fine la parola latina per faro.

4.Tempio di Artemide

Il Tempio di Artemide a Efeso era un tempio greco dedicato ad Artemide, la dea della caccia, degli animali selvatici e di molte altre cose.’, ‘Costruito in marmo, era la meraviglia preferita di Antipatro di Sidone. Un giovane di nome Herostratus bruciò il tempio il 21 luglio del 356 a.C. per ottenere una fama duratura. Gli Efesini indignati condannarono Herostratus a morte e proibirono a chiunque di menzionare il suo nome, cosa che apparentemente non funzionò molto bene. Quella stessa notte stessa, si supponeva che fosse nato Alessandro Magno. Il tempio fu restaurato, distrutto dai Goti e restaurato di nuovo. Nel 401, il tempio fu finalmente distrutto da una folla guidata dall’arcivescovo di Costantinopoli.

3.Giardini Pensili

I Giardini Pensili di Babilonia sono il più misterioso delle sette meraviglie. Alcuni storici si chiedono addirittura se i Giardini Pensili fossero una creazione vera e propria o una creazione poetica per la mancanza di documentazione nelle cronache della storia babilonese: si suppone che siano stati costruiti dal re babilonese Nabucodonosor II intorno al 600 a.C.. Diodoro Siculo ha descritto giardini a più livelli che raggiungono i 22 metri di altezza, completi di macchinari per la circolazione dell’acqua, e che sono stati distrutti da diversi terremoti dopo il II secolo a.C..

2. I giardini sono stati distrutti da diversi terremoti dopo il II secolo a.C.. Colosso di Rodi

Costruito tra il 292 e il 280 a.C., il Colosso di Rodi era una gigantesca statua del dio greco Helios, eretta nella città di Rodi.il Colosso era fatto di bronzo e ferro ed era alto più di 30 metri (107 piedi), il che lo rendeva una delle statue più alte del mondo antico. Fu l’ultima delle sette meraviglie ad essere completata, ma la prima ad essere distrutta da un terremoto nel 226 a.C. La statua si spezzò alle ginocchia e cadde sulla terraferma. Il faraone d’Egitto si offrì di pagare per la ricostruzione della statua, ma l’oracolo di Delfi fece temere ai rodiani che avessero offeso Helios, e rifiutarono di ricostruirla.

1. Grande Piramide di Giza

La Grande Piramide di Giza è stata costruita come tomba per il faraone egiziano Khufu per un periodo di 20 anni, che si è concluso intorno al 2560 a.C. È costituita da circa 2,3 milioni di blocchi di calcare trasportati dalle vicine cave; i blocchi di calcare utilizzati per il rivestimento sono stati estratti attraverso il fiume Nilo. Le gigantesche pietre di granito trovate nella camera del Re pesano dalle 25 alle 80 tonnellate e sono state trasportate da Assuan, a più di 500 miglia di distanza. Con i suoi 146,5 metri, la piramide è stata la più alta struttura artificiale del mondo per oltre 3.800 anni. La Grande Piramide di Giza è la più antica delle Sette Meraviglie del mondo antico ed è l’unica ad essere sopravvissuta all’ira del tempo: «L’uomo teme il tempo, ma il tempo teme le piramidi».

Ir arriba