I 10 atolli più affascinanti del mondo

Un atollo è un anello di corallo che originariamente cresceva completamente intorno alla linea di costa di un’isola e che ha continuato a crescere verso l’alto su se stesso man mano che l’isola si calmava o si erodeva. In altre parole, gli atolli sono costituiti da lagune turchesi e scogliere colorate che si uniscono alla vita marina, offrendo spiagge da cartolina e uno stile di vita alla Robinson Crusoe.

10.Funafuti

Tuvalu è un’isola nazione situata nell’Oceano Pacifico, a metà strada tra le Hawaii e l’Australia, probabilmente più conosciuta per il suo «. E’ il secondo stato sovrano meno popoloso del mondo, e solo la Città del Vaticano ha meno abitanti. A causa della lontananza del paese, pochi turisti visitano Tuvalu. La capitale Funafuti è un piccolo atollo di corallo; la larghezza è di soli 20 metri nelle parti più strette, e di circa 400 metri nella parte più larga dell’isola. Ha una popolazione stimata di 4.500 abitanti ed è un posto di bassa importanza.c’è un gruppo di edifici amministrativi vicino all’aerostazione insieme ad una bella chiesa e ad un hotel.

9.Bikini Atollo

Bikini Atollo è famoso per due cose: In primo luogo il costume da bagno in bikini prende il nome dall’atollo nel 1946.In secondo luogo, come parte del Pacific Proving Grounds è stato sede di più di 20 test di armi nucleari tra il 1946 e il 1958.le popolazioni indigene sono state trasferite nel 194 e sono rimaste in esilio su altre isole. Oggi le isole sono sicure da visitare, e le radiazioni di fondo sono ora inferiori a quelle della maggior parte delle grandi città, ma il suolo contiene ancora livelli pericolosi di materiale radioattivo.i pesci non sono stati colpiti e sono in abbondanza a causa della mancanza di pesca.la maggior parte dei visitatori si reca nell’atollo per immergersi nei relitti dei test del 1946, che riposano sul fondo della laguna.

8.Tubbataha Reef

Tubbataha Reef è una delle migliori destinazioni per le immersioni subacquee nelle Filippine.la barriera corallina è composta da due atolli, l’atollo nord e l’atollo sud, separati da un canale profondo di circa 8 chilometri di larghezza. È diventato un luogo di immersione molto popolare grazie alle sue «pareti» coralline, dove la barriera corallina poco profonda finisce bruscamente per lasciare il posto a grandi profondità.Queste «pareti» non sono solo meravigliosi punti di immersione, ma sono anche meravigliosi habitat per molte colonie di pesci. Lighthouse Reef

Tre dei quattro atolli dell’emisfero occidentale si trovano nelle acque di Belizian, il quarto atollo si trova appena a nord nelle acque messicane.Lighthouse Reef è probabilmente il più conosciuto di questi atolli grazie al Great Blue Hole che si trova vicino al suo centro. Il Great Blue Hole è il sito di immersione più popolare in tutto il Belize e offre ai subacquei interessanti osservazioni delle formazioni calcaree che modellano le sue pareti. Più ci si immerge in profondità nel Blue Hole, più l’acqua è limpida e più il paesaggio è mozzafiato, mentre la serie di bizzarre stalattiti e formazioni calcaree diventano più complesse e intense.

6. Tikehau

Tikehau fa parte dell’arcipelago delle Tuamotu, una catena di atolli che si estende su un’area dell’Oceano Pacifico grande all’incirca come l’Europa occidentale.Tikehau è senza dubbio una cartolina fotografica con i suoi lunghi nastri di isole di sabbia bianca o rosa, all’interno delle quali una laguna turchese ospita la più incredibile varietà di pesci. Infatti la densità dei pesci nella laguna è così alta che il gruppo di ricerca di Jacques Cousteau l’ha dichiarata la più alta concentrazione di pesci tra tutti i luoghi della Polinesia Francese.

5.Caroline Island

Avvistata per la prima volta dagli europei nel 1606, Caroline Island fa parte della Repubblica di Kiribati.’, ‘Nonostante più di 300 anni di occasionale impatto umano, l’isola è una delle isole tropicali più incontaminate del mondo ed è stata classificata come uno degli atolli più incontaminati del mondo.Caroline Island e la sua vicina, Flint Island, ospitano anche alcune delle più grandi popolazioni di granchio cocco del mondo. Poiché l’isola di Caroline si estende solo sei metri sul livello del mare, è in pericolo a causa dell’innalzamento del livello del mare e potrebbe essere bonificata dal mare già nel 2025.

4.Atollo di Aitutaki

L’atollo di Aitutaki è costituito da una serie di isolotti vulcanici e corallini intorno a una laguna triangolare.la laguna e le sue isole sono di una bellezza mozzafiato. La classica cartolina di una piccola isola tropicale con palme e frange, con acque turchesi calde e poco profonde, coralli, pesci tropicali e cieli azzurri si trova proprio qui. L’attrazione più popolare è Tapuaetai (One Foot Island), un piccolo isolotto nel sud-est della laguna.Abbiamo classificato Tapuaetai come una delle 10 spiagge più belle del mondo. Nel 2006, Aitutaki è stata utilizzata come sede del consiglio tribale in «Survivor: Cook Islands».gli isolotti circostanti sono stati utilizzati per i campi tribali e le posizioni dell’equipaggio.

3. Aldabra

Aldabra, è una delle Isole Esterne delle Seychelles a più di 1.100 chilometri da Mahé, la più grande isola delle Seychelles e più vicina alla costa africana, è il secondo atollo più grande del mondo dopo Kiritimati. A causa delle difficoltà di accesso e dell’isolamento dell’atollo, Aldabra non è praticamente toccata dall’uomo e conserva quindi circa 152.000 tartarughe giganti, la più grande popolazione mondiale di questo rettile.

2.Rangiroa

Rangiroa è uno dei più grandi atolli del mondo e il più grande atollo dell’arcipelago di Tuamotu (vedi anche Tikehau). Rangiroa è una delle principali destinazioni per le immersioni subacquee grazie alle acque azzurre della sua laguna e alla sua fauna marina eccezionalmente varia.I siti di immersione più popolari includono la Laguna Blu e la Pass di Tiputa.Guidati da forti correnti, gli squali possono rimanere immobili nella Pass di Tiputa e permettono ai subacquei di osservarli senza alcuna difficoltà.Si possono vedere anche grandi mante, tartarughe marine e delfini. Si noti che la maggior parte delle spiagge di Rangiroa sono costituite da coralli molto grossi.

1.Atolli delle Maldive

Il piccolo paese delle Maldive in mezzo all’Oceano Indiano è costituito da circa 1.200 piccole isole coralline raggruppate in 26 atolli. La parola atollo deriva in realtà dal Dhivehi (una lingua parlata alle Maldive) parola «atholhu», con il punto più alto sul livello del mare, circa 2 metri (6). L’attività principale delle Maldive è l’immersione e lo snorkeling. Gli atolli sono tutte barriere coralline a centinaia di chilometri di distanza da qualsiasi grande massa terrestre, il che significa che la limpidezza dell’acqua è eccellente e che la vita sottomarina è abbondante.le mante, gli squali, anche qualche relitto, si può trovare alle Maldive.

Ir arriba