10 Isole disabitate in tutto il mondo

Il tema dell’essere bloccati su un’isola disabitata ha ispirato molti film e romanzi, come il film Cast Away e la serie TV Lost.La storia dell’isola deserta, tuttavia, è stata la quintessenza del romanzo Robinson Crusoe di Daniel Defoe del 1719.La storia di Robinson Crusoe è stata probabilmente influenzata dal vero Alexander Selkirk, un marinaio scozzese che ha trascorso quattro anni come naufrago quando è stato abbandonato su un’isola disabitata.

L’isola chiamata «Más a Tierra» è stata ribattezzata Isola di Robinson Crusoe nel 1966 e non è più disabitata.L’isola ha una popolazione di circa 600 persone e contiene i comfort moderni come la connessione internet satellitare e una pista di atterraggio.Le vere isole disabitate si trovano ancora oggi e continueranno ad ispirare scrittori, registi e… blogger.

10.Isole Auckland

Le isole Auckland formano un arcipelago delle isole subantartiche neozelandesi.Tracce di un insediamento polinesiano, probabilmente risalente al XIII secolo, sono state trovate dagli archeologi sull’isola di Enderby.Si tratta dell’insediamento più meridionale mai scoperto dai polinesiani.Le isole disabitate furono riscoperte nel 1806 da una nave baleniera, che le trovò deserte.

9.Mu Ko Ang Thong

Mu Ko Ang Thong è un bellissimo arcipelago di circa 40 isole nel Golfo di Thailandia.Ang Thong si traduce come ciotola d’oro, mentre Mu Ko significa semplicemente gruppo di isole.La maggior parte delle isole calcaree sono ricoperte di foresta tropicale e sorgono dal mare come drammatiche scogliere rocciose e bizzarre formazioni rocciose. Esplorare le spiagge di sabbia bianca e fare snorkeling tra i giardini di corallo poco profondi rende una popolare gita di un giorno da Ko Samui.Tutte le isole sono disabitate e non sviluppate, tranne Ko Paluay, un’isola abitata da gitani del mare che si guadagna ancora da vivere con la pesca.

8.Ball’s Pyramid

Ball’s Pyramid è un’isola rocciosa alta 562 metri (1844 piedi) situata 20 km (13 miglia) a sud-est di Lord Howe Island nell’Oceano Pacifico. Ball’s Pyramid è il residuo di un vulcano che si è formato circa 7 milioni di anni fa. La prima scalata riuscita alla vetta è stata fatta nel 1965 da un team di arrampicatori australiani. Un anno prima, un altro team di scalatori ha riscoperto l’insetto stecco di Lord Howe Island, che si pensava estinto, ed è stato definito «l’insetto più raro al mondo», in quanto la popolazione riscoperta era composta da meno di 30 individui.

7.Cocos Island

Cocos Island si trova a circa 300 miglia al largo della costa del Pacifico del Costa Rica. Quest’isola coperta dalla giungla è per lo più disabitata.I turisti sono ammessi a terra solo con il permesso dei Costa Rican Park Rangers che sono le uniche persone che possono vivere sull’isola.Cocos Island è popolare come destinazione per le immersioni, ma la gente viene qui anche per andare a caccia di tesori. Si suppone che diversi tesori nascosti siano stati sepolti qui dai pirati nel XIX secolo, tra cui l’oro Inca di Lima che è stato preso dal pirata Benito Bonito.

6.Isole Fenice

Le Isole Fenice sono un gruppo di 8 atolli e 2 barriere coralline sommerse situate nel mezzo del Pacifico.Il governo di Kiribati ha dichiarato formalmente l’intero gruppo della Fenice e le acque circostanti un’area protetta nel 2008, rendendola la più grande area marina protetta del mondo.

5.Isole Mamanuca

Le Isole Mamanuca delle Figi sono un arcipelago vulcanico di circa 20 isole. Diverse isole delle Mamanuca sono disabitate, di solito perché non c’è una fonte naturale di acqua, La più famosa isola disabitata del gruppo è la minuscola Monuriki che è stata la location principale del film Cast Away del 2000 (e non ironicamente sull’isola di Castaway).

4.Isola di Tetepare

Parte delle Isole Salomone, Tetepare è la più grande isola disabitata del Pacifico del Sud. L’isola, lunga e frastagliata, è coperta da una foresta pluviale incontaminata e circondata da barriere coralline. Gli abitanti originari dell’isola vivevano in villaggi sparsi in tutta l’isola e parlavano una lingua diversa. Per ragioni ancora sconosciute l’isola è stata abbandonata quasi 200 anni fa e i discendenti vivono in altre parti delle Isole Salomone.Hanno formato un’associazione per prendersi cura di Tetepare lasciandola nel suo stato originale e permettendo ai turisti di visitare l’isola.

3.Isole Deserte delle Maldive

Le Maldive sono un arcipelago di 1.190 isole coralline raggruppate in 26 atolli corallini. Solo 200 isole sono abitate dalla popolazione locale maldiviana, mentre solo 5 isole hanno una popolazione di oltre 3.000 abitanti. La capitale Malé, sovraffollata, ospita il 26% dei maldiviani. 88 delle restanti isole sono state sviluppate come località turistiche, mentre le altre sono disabitate. Infatti, le Maldive hanno così tante piccole isole disabitate che ogni isola turistica ha la sua ‘Isola Deserta’ e offre il suo viaggio sull’Isola Deserta. Aldabra

Aldabra, è una delle isole esterne delle Seychelles a più di 1.100 chilometri (700 miglia) da Mahé, l’isola più grande delle Seychelles ed è più vicina alla costa africana. A causa delle difficoltà di accesso e dell’isolamento dell’atollo, Aldabra non è praticamente toccata dall’uomo e quindi conserva circa 152.000 tartarughe giganti, la più grande popolazione mondiale di questo rettile. Sono uno degli animali più longevi del mondo, con una vita media di 100 anni o più. L’atollo è conosciuto anche per il granchio di cocco, il granchio di terra più grande del mondo, e per gli squali martello, le mante, i barracuda e come terreno di riproduzione per le tartarughe verdi e le tartarughe embricate. Le Rock Islands

Le Rock Islands sono antiche reliquie delle barriere coralline che sono emerse per formare le 250-300 isole della laguna meridionale di Palau.le isole sono per la maggior parte disabitate e sono famose per le loro spiagge, le lagune blu e le forme particolari di molte delle isole.le Rock Islands ospitano anche il famoso Jellyfish Lake, un lago con meduse con pungiglioni molto deboli dove gli amanti dello snorkeling possono nuotare in sicurezza.

Ir arriba