14 Stupende piccole città in Polonia

Uno dei paesi più importanti dell’Europa centrale, la Polonia è ricca di storia, alcuni dei quali risalgono al primo secolo. Paese spesso trascurato dai viaggiatori, la Polonia ospita innumerevoli strutture storiche, un vasto litorale baltico, colline e laghi formatisi all’interno o intorno all’era glaciale del Pleistocene, e specie di flora e fauna che non si trovano in nessun altro luogo del continente europeo. Oltre alle popolari città di Varsavia e Cracovia, in Polonia ci sono alcuni villaggi e cittadine estremamente adorabili che valgono ogni sforzo e ogni sforzo.

14.Sanok

La città libera reale di Sanok si trova direttamente sotto i Carpazi e sul fiume San. Non ci sono abbastanza parole per descrivere le splendide viste panoramiche che la città offre insieme alla sua ricca storia e architettura. Questa cittadina risale a quasi mille anni fa e ospita il Castello di Sanok e la collezione Icona – una delle più grandi collezioni del suo genere nell’Europa centrale e orientale. Il centro storico e il Museo dell’architettura popolare sono anche attrazioni popolari della zona. Per gli amanti della natura e della vita all’aria aperta, la squisita cittadina di Sanok ha un sentiero di 70 chilometri che può essere utilizzato sia dagli escursionisti che dai ciclisti.

13. Wieliczka

Situata all’interno dei confini dell’area metropolitana di Cracovia, Wieliczka è famosa per essere la sede di una delle più antiche miniere di sale funzionali del mondo – Wieliczka Salt Mine.Una delle caratteristiche estremamente distinte di questa bella città è la pratica della tradizione pasquale di Siuda Baba – Wieliczka è una delle ultime zone della Polonia a tenere il passo con la pratica.

12. Sandomierz

Un tempo popolare centro urbano non solo della Piccola Polonia ma dell’intero paese, Sandomierz è conosciuta soprattutto per il suo centro storico – l’attrazione più popolare di questa piccola città.Durante la vostra visita, esplorate il percorso turistico sotterraneo e molti castelli e chiese.Significativo è anche il Collegium Gostomianum che è considerato una delle più antiche scuole del paese e la Cattedrale di Sandomierz che è stata originariamente costruita nel 1360 e poi ristrutturata nel 18 ° secolo.

11.Chocholow

Una piccola città con poco più di 1.000 abitanti, Chochołów è un vero gioiello per gli amanti della storia, in quanto l’intera città comprende quasi tutte le strutture storiche polacche in legno del XIX secolo costruite dagli abitanti dell’altopiano di Góral.

10.Zlotoryja

Złotoryja, che si suppone sia la città più antica del paese, si trova ai piedi delle colline di Kaczawa, conosciuta anche come la «Terra dei vulcani dormienti». Un tempo famosa città di estrazione dell’oro, Złotoryja può essere vista al meglio dalla Chiesa della Nascita di Santa Maria Vergine del XIII secolo. Fuori dalla piccola città medievale si trova Baszta Kowalska, conosciuta anche come la Torre del Fabbro, che domina la città ed è una delle tante torri pendenti del paese. Qui si può visitare il Museo delle miniere d’oro per conoscere il passato dell’estrazione dell’oro della città.

9.Biecz

Ai piedi dei possenti Carpazi si trova questa gloriosa città, un tempo considerata una delle più importanti città commerciali della Polonia.’, ‘Conosciuta per molti atti storici, Biecz è il luogo dove Wacław Potocki ha scritto la «Guerra del Chocim». Spesso soprannominata la «piccola Cracovia» nella Polonia moderna, l’affascinante cittadina è caratterizzata dalla chiesa parrocchiale tardo-gotica che ospita uno spartito musicale del 1633 ed è conosciuta come il più grande punto di riferimento della regione.Passeggiate lungo gli stretti vicoli, ammirate la storica sala della Casa Chodor e visitate il museo al Kromerówka.

8. Malbork Where to Stay

Sede di una delle più grandi fortificazioni del mondo, il Castello di Malbork, Malbork è una delle cittadine più pittoresche della Polonia.incastonata tra le zone umide e i corsi d’acqua del delta della Vistola, Malbork è sicuramente uno spettacolo imperdibile durante il vostro viaggio in Polonia, soprattutto quando ospita la più grande struttura gotica d’Europa.

7.Jaroslaw

Ospita la seconda fiera più grande d’Europa durante il 16° e 17° secolo, Jarosław una volta accoglieva uomini d’affari provenienti da tutto il mondo.oggi le cantine sotterranee e i magazzini sono un’attrazione turistica primaria. Oggi le cantine sotterranee e i magazzini sotterranei sono una delle principali attrazioni turistiche. Gran parte del passato stravagante della città è scomparso, ma le imponenti case a schiera sono rimaste fino ad oggi come un ricordo dei tempi passati. Esplorate le numerose chiese e sinagoghe per conoscere le personalità di spicco che vi hanno abitato, ma soprattutto apprezzate la brillante struttura della città, rimasta quasi intatta dalla sua costruzione, avvenuta nel 1375.

6. Rydzyna

Città pittoresca ma deliziosa della provincia di Wielkopolska, Rydzyna è spesso soprannominata la «Perla del barocco polacco», per via dei numerosi palazzi e strutture barocche che fiancheggiano le strade della città, la maggior parte dell’architettura della zona è accreditata dagli architetti del XVII secolo Jan Stier e Pompeo Ferrari. Oggi, le strutture storiche del XVIII e XIX secolo completano l’ambiente circostante, insieme all’edificio più significativo della città, il Castello di Rydzyna, e la Chiesa di San Stanislao in stile tardo barocco, l’ultima dimora del fondatore della città, la figura della Santissima Trinità, eretta in onore della peste del 1709 che decimò la maggior parte della popolazione della città.

5.Reszel

Reszel, un tempo comunità di una tribù prussiana preistorica, è una città bloccata nel tempo.’, ‘Significativa è anche la chiesa di San Pietro, progettata in stile gotico simile e risalente al XIV secolo, dove è necessario trovare il tempo per esplorare le altre notevoli strutture sparse per la città, tra cui il municipio classicista del XIX secolo, San Pietro. John’s Church, il complesso dei Gesuiti del XV e XVI secolo e il vicino santuario cattolico di Święta Lipka, un luogo di pellegrinaggio molto venerato da tedeschi, polacchi e lituani fin dal XVII secolo.

4.Tykocin

Una delle mete preferite dai re polacchi e dai principi lituani per un rinfresco alcolico, Tykocin un tempo ospitava circa 36 taverne di birra, 15 locali di vodka e 10 locande di idromele! Situata lungo il fiume Narew, questa piccola città è uno degli insediamenti più antichi e ospita oltre cento strutture storiche, tra cui, ma non solo, il Castello di Tykocin, la chiesa barocca della Santissima Trinità, il Cimitero ebraico – uno dei più antichi del paese, e la Sinagoga barocca di Tykocin – una delle meglio conservate in Polonia e una delle principali attrazioni turistiche.

3.Chelmno

Il nome della città deriva da un’antica parola polacca «chelm» che significa collina. Anche se tutto questo splendore potrebbe essere svanito negli ultimi secoli, questa affascinante cittadina ha un centro medievale estremamente conservato, con uno splendido municipio rinascimentale nel cuore della piazza del mercato e cinque sorprendenti chiese gotiche, una delle quali potrebbe aver custodito le reliquie di San Giovanni Battista. Si presume che una di queste chiese abbia custodito le reliquie di San Valentino, motivo per cui gli abitanti del luogo e i turisti a volte si riferiscono a questa città anche come alla «città dell’amore» – le numerose «panchine degli innamorati» intorno alla città, che promettono una vita amorosa beata, ne sono la prova.

2.Kazimierz Dolny

Situata sulle rive della Vistola, Kazimierz Dolny era un tempo un’importante città per il commercio di grano della regione. Grazie alla sua fiorente scena artistica, questa cittadina ha attirato, sin dal XIX secolo, geni creativi da tutto il mondo, alcuni dei quali ne hanno fatto addirittura il loro rifugio estivo. Per le sue strade si trovano gallerie d’arte e di scultura di quasi tutti i tipi. La città ospita diverse strutture di rilievo come la chiesa parrocchiale di San Bartolomeo e Giovanni Battista, i resti del castello di Kazimierz Dolny, la chiesa di Sant’Anna e i numerosi granai storici.Kazimierz Dolny è inoltre circondata da una vegetazione lussureggiante e da meravigliosi pendii collinari.

1. Zakopane

Per sempre considerata la «capitale invernale della Polonia», Zakopane è una piccola e affascinante città di villeggiatura con molti ristoranti e negozi e i monti Tatra rivestiti di neve, che le conferiscono la sua fama. Anche se la città ha un’atmosfera da picnic durante tutto l’anno, non appena cade la prima neve, centinaia di visitatori si dirigono verso Zakopane per scoprire i suoi numerosi sentieri escursionistici e recuperare l’azione che si svolge per le strade affollate di Krupowki.Non perdetevi l’Oscypek, una specialità locale a base di formaggio affumicato.