10 Luoghi da visitare in Mesopotamia, Argentina

Costituendo l’angolo nord-est dell’Argentina, la Mesopotamia è una parte meravigliosa dell’Argentina da esplorare, in quanto ospita alcuni dei paesaggi più stupefacenti che si possano immaginare. Dominata e, per molti versi, definita dai fiumi Paranà e Uruguay che la attraversano, la regione ha preso il nome dalla Mesopotamia nell’odierno Iraq, dai coloni spagnoli che hanno visto somiglianze tra i due paesaggi.

Mappa della Mesopotamia, Argentina

Viaggiando per la regione non sarete mai lontani dai due fiumi, poiché molte delle sue principali attrazioni e città abbracciano le sponde del fiume. Mentre le cascate di Iguazu sono l’indiscussa protagonista dello spettacolo con le sue immense e incredibili cascate, città come Gualeguaychú e Corrientes meritano una visita per i loro coloratissimi e divertenti carnevali. Le rovine fatiscenti delle missioni gesuite come San Ignacio Mini sono anche affascinanti da vedere. Tutto sommato, la Mesopotamia offre un grande mix di storia, cultura e natura di una bellezza mozzafiato.

10.Concordia

Situata nel nord-est del paese, proprio al confine con l’Uruguay, Concordia è un luogo delizioso e tranquillo che è il cuore della produzione di agrumi della nazione.

Anche se non c’è molto da fare in città, la posizione di Concordia sul fiume Uruguay significa che ci sono alcune grandi spiagge lungo il fiume per voi da frequentare, mentre il fantastico Parco Nazionale di El Palmar rende una bella gita di un giorno. Il motivo principale per cui la gente si ferma a Concordia, tuttavia, è di passare a Salto nella vicina Uruguay.

9.Corrientes

Situata in una splendida posizione sulla riva orientale del fiume Paraná, la città di Corrientes è un delizioso mix di vecchio e nuovo, poiché eleganti edifici coloniali si trovano fianco a fianco con aggiunte più moderne. Grazie agli edifici color pastello e agli alberi da frutta che fiancheggiano le sue strade, la città è piena di colori e non deve sorprendere che Corrientes ospita una delle più vivaci celebrazioni del carnevale di tutta l’Argentina.

Anche se vanta un’architettura coloniale molto bella, come la bella chiesa di La Cruz, Corrientes mostra con orgoglio anche la cultura locale guaraní, sotto forma di tutte le arti e i mestieri indigeni che si possono trovare in città. Una grande cosa da fare quando si è in città è fare una tranquilla passeggiata lungo il bel lungomare della città e guardare attraverso le acque fino a Resistencia, la città gemella di Corrientes, che si trova sulla riva opposta.

8.Gualeguaychu

Una città molto fredda per la maggior parte dell’anno, Gualeguaychú si anima davvero durante il carnevale; i suoi festeggiamenti chiassosi sono tra i più grandi e rumorosi del mondo. Orde di persone si riversano in città da tutta l’Argentina e da più lontano, contribuendo alla cacofonia di suoni e colori e all’atmosfera di festa.

Il resto dell’anno, Gualeguaychú è un luogo tranquillo da visitare, noto per le sue sorgenti calde e le località balneari piuttosto che per la sua vita notturna. Le rive del fiume su cui si trova Gualeguaychú hanno molti resort, hotel e campeggi tra cui scegliere, e la sua vicinanza a Buenos Aires, Rosario e Santa Fe fa sì che molte persone vengano qui per una vacanza rilassante.

7.Colonia Carlos Pellegrini

Adagiato sulle rive del fiume Mirinay, il piccolo villaggio di Colonia Carlos Pellegrini è un luogo molto tranquillo per trascorrere un po’ di tempo in quanto è molto rurale, la maggior parte delle persone lo visitano semplicemente perché si trova alla periferia del Parco Nazionale di Ibera, che ospita vaste distese di zone umide e paludi che vantano molti tipi di fauna e flora.

Nel villaggio stesso, ci sono solo pochi ristoranti, bar e hotel tra cui scegliere.La maggior parte delle persone trascorrono il loro tempo a fare trekking o a cavallo nelle zone umide.Con una natura tra le più incontaminata e incontaminata del paese, Colonia Carlos Pellegrini merita sicuramente una visita se ne avete la possibilità.

6. Le Cascate di Mocona

Impressionante da vedere, le Cascate di Mocona sono le seconde cascate più ampie del mondo: la parete d’acqua apparentemente infinita che sgorga dal fiume Uruguay si estende per ben tre chilometri, formata da una faglia geologica che ha creato una trincea nel letto del fiume, le cascate e il fiume fungono da frontiera naturale e il confine tra Argentina e Brasile segue il suo corso fino a Buenos Aires.

Per avere una buona visuale delle maestose cascate, i visitatori possono passeggiare lungo la riva opposta del fiume o fare una memorabile gita in barca sotto la cascata, entrambe offrono una miriade di grandi opportunità fotografiche: poiché le cascate a volte scompaiono sotto una piena d’acqua durante la stagione delle piogge, è meglio vederle da novembre a marzo, che è la stagione secca della regione.

Dopo aver visto le cascate, molti visitatori si dirigono in Brasile per esplorare la spettacolare natura selvaggia esposta nel Turvo State Park.

5.Posadas

Situata sulla riva meridionale del fiume Paraná, che domina la città sorella di Encarnacion, in Paraguay, Posadas è il centro commerciale e culturale della regione. Come tale, ha tutti i comfort che ci si aspetterebbe da una città delle sue dimensioni.

Anche se non ha molto da vedere o da fare in giro per la città, c’è un’atmosfera piacevole in questo luogo, e vagare lungo la sua passeggiata lungo il fiume è un modo delizioso per passare il tempo. La Costanera – come è noto – è il luogo dove si trovano molti bar e ristoranti, e i suoi parchi e la spiaggia sono perfetti se volete rilassarvi, rilassarvi e prendere un po’ di sole.

Le principali attrazioni, tuttavia, sono senza dubbio le meravigliose rovine gesuite di San Ignacio Mini, Santa Ana e Loreto, che si trovano fuori città.molte persone fanno anche escursioni di un giorno in una delle meravigliose riserve naturali che si trovano nelle vicinanze.

4. Parco Nazionale El Palmar

Situato sulla riva occidentale del fiume Uruguay, proprio di fronte al vicino Uruguay, il Parco Nazionale El Palmar è stato istituito nel 1966 per preservare e proteggere l’habitat naturale delle caratteristiche palme di yatay. Uno degli unici luoghi del paese in cui si possono trovare così tanti yatay, un tempo molto diffusi, il paesaggio subtropicale del parco è bello da navigare, sia a piedi, a cavallo o in canoa, sia tra i ciuffi di palme, sia tra i prati e la foresta, sia tra i ruscelli scintillanti.

3.San Ignacio Mini

Mentre i gesuiti fondarono la missione per la prima volta nel 1610, fu solo nel 1696 che San Ignacio Mini fu effettivamente costruita; dovevano prima trovare il luogo ideale, lontano dai banditi predoni. Un tempo una missione molto imponente e riccamente decorata che ospitava circa tremila persone, gran parte di San Ignacio Mini fu distrutta nel 1817 dalle forze luso-brasiliane, dopodiché il sito fu abbandonato e cadde in rovina.

Nonostante ciò, le rovine sono tra le meglio conservate del paese, e vedere da vicino i resti della chiesa, del monastero e della piazza è un’esperienza che mette in soggezione. L’architettura barocca di Gurani è particolarmente deliziosa. Situate nella valle di San Ignacio, a circa sessanta chilometri da Posadas, le rovine della missione meritano una visita; gli amanti della storia, in particolare, ameranno girovagare per il sito.

2. Ibera Wetlands

Situate nel nord-est del paese, a sud del Paraguay, le zone umide di Ibera coprono un’enorme distesa di terra. Gli amanti della natura e degli sport all’aria aperta si divertiranno ad esplorare tutto ciò che ha da offrire.Circondate da fiumi, laghi, paludi e zone umide, il mondo acquatico è affascinante da percorrere a piedi, a cavallo o in kayak.

La flora e la fauna selvatiche abbondano, e risiedono all’interno dei confini del parco, dalle anaconde e gli armadilli alle scimmie urlatrici e ai lupi, con oltre 350 specie di uccelli presenti.Le zone umide di Ibera, che si estendono a perdita d’occhio, vi lasceranno liberi e liberi, in un tutt’uno con la fantastica natura che vi circonda.

1. Cascate di Iguazu Dove stare

Una delle meraviglie naturali del mondo, le Cascate di Iguazu sono il più grande sistema di cascate del pianeta e sono un must da non perdere in Mesopotamia.Nulla può prepararvi veramente a ciò che state per vedere, poiché la dimensione e la scala delle cascate devono essere viste per essere credute.

A cavallo del confine argentino-brasiliano, la cascata si estende per quasi tre chilometri. Ovunque si vada, si viene accolti dal tumultuoso ruggito di galloni d’acqua che si riversano giù per le pareti rocciose e si tuffano sulle gocce. Mentre circa l’80% delle cascate si trova in Argentina, il restante 20% vale ancora la pena di essere controllato, e i visitatori possono facilmente attraversare il confine per vedere il lato brasiliano.

Guardare le cascate dal basso è un’esperienza indimenticabile, poiché si sente lo spruzzo dell’acqua che si copre dalla testa ai piedi. Una gita in barca sul fiume è un must se si vuole arrivare il più vicino possibile.