10 Luoghi da visitare in Albania

Ancora molto fuori mano, anno dopo anno l’Albania sta diventando una destinazione turistica sempre più popolare grazie ai suoi paesaggi mozzafiato, agli interessanti siti storici e all’accoglienza della gente.

Isolata e isolata dal mondo per così tanto tempo, l’Albania è uscita dal dominio comunista nel 1991 e oggi i visitatori sono immancabilmente sorpresi da tutto ciò che ha da offrire: bellissime spiagge che si affacciano su catene montuose mozzafiato e laghi scintillanti.

Grazie alla sua lunga e interessante storia, le città e le campagne panoramiche dell’Albania sono ricche di antichi castelli, rovine romane, moschee ed edifici dell’epoca ottomana, che rendono il paese affascinante da esplorare.

Con città pittoresche come Gjirokaster e Berat per i visitatori, c’è sempre qualcosa di nuovo da vedere e da fare.La ormai colorata capitale, Tirana, è piena di monumenti e musei che offrono uno sguardo sul passato comunista del paese.

Un paese affascinante, ora è il momento di visitare l’Albania, visto che si sta rapidamente diffondendo la voce su ciò che questa gemma nascosta ha da offrire.

Mappa dell’Albania

10. Dhermi

Con le sue accoglienti acque turchesi e le bellissime spiagge che si estendono in lontananza, lo splendido scenario di Dhermi è il luogo dove molti giovani albanesi si recano d’estate e dove si svolge una vivace vita notturna.

Situata su un pendio di montagna a picco sul mare, la città vanta tramonti mozzafiato.bere un drink in uno dei suoi numerosi bar e ristoranti mentre si guarda il tramonto è un modo delizioso per trascorrere una serata.

Mentre c’è un’atmosfera divertente e festosa sul posto, con bar sulla spiaggia vivaci e musica a tutto volume, c’è una spiaggia più che sufficiente per andare in giro; si può sempre trovare un posto tranquillo per rilassarsi e godersi il paesaggio della riviera albanese.

9.Durres

Una volta capitale dell’Albania, Durres si trova non lontano da Tirana, sulla costa del paese, ed è una destinazione molto popolare, il che significa che può diventare un po’ affollata durante l’estate.

Con uno dei più grandi porti dell’Adriatico, la città è un po’ soffocante e troppo sviluppata, anche se c’è un bel tratto di spiaggia per i visitatori e la gente del posto. Lungo il lungomare, ci sono molti ristoranti che vendono deliziosi frutti di mare freschi.

Combattuta per millenni da bulgari, greci, veneziani e ottomani, tra gli altri, la sua ricchezza di siti storici attira tante persone quante sono le sue spiagge.lo spettacolare anfiteatro romano e il fantastico museo archeologico sono gli indubbi punti salienti.

8. Sarande

Con la sua splendida posizione sul Mar Ionio, Sarande è benedetta da un clima caldo tutto l’anno, acque scintillanti e uno stile di vita rilassato.

Mentre il lungomare è un po’ troppo sviluppato con la sua linea di condomini senza identità, ci sono molte belle parti di Sarande da visitare a piedi, e un sacco di bar, ristoranti e negozi di souvenir in offerta.

Oltre alle antiche rovine che si trovano in città, i dintorni di Sarande sono pieni di siti storici e di bellezze naturali, il che lo rende un ottimo posto da usare come base per esplorare la regione.

7. Scutari

Situata a pochi passi dall’enorme lago di Scutari, a cavallo del confine tra Montenegro e Albania, Scutari è una città molto bella da visitare: il fiume Buna attraversa la città e le Alpi albanesi sono visibili in lontananza.

L’attrazione principale è il castello di Rozafa.», ‘Nel corso della sua storia, è stata governata dagli Illiri, dai Veneziani e dagli Ottomani, per citarne alcuni.I magnifici bastioni e le rovine del castello sono divertenti da esplorare, e la vista su Scutari è mozzafiato.

Anche se il centro della città è stato recentemente sottoposto ad un’ampia ristrutturazione, ci sono ancora molti edifici antichi e siti storici, come la Moschea Ebu Beker e la Cattedrale Ortodossa. Il Museo Storico mostra solo alcune delle ricchezze storiche e del patrimonio della regione.

Con una campagna così bella che circonda Scutari per i visitatori da esplorare, c’è qualcosa per tutti i gusti.

6. Berat

Ampiamente considerata una delle città più belle di tutti i Balcani, Berat è conosciuta come «la Città dalle Mille Finestre», in quanto molte finestre vi sbirciano dalla parte anteriore dei suoi edifici sulle colline che sono così strettamente raggruppati insieme.

Situata su una collina, ci sono numerose moschee dell’epoca ottomana e chiese bizantine sparse per la città. Una delle migliori viste di Berat è dall’altra parte delle rive del fiume Osumi che la attraversa.

Anche se vagare per Berat è un bel modo per passare il tempo, la città ha anche un grande castello del XIII secolo in cima alla collina, che vale la pena di visitare per i panorami eccezionali. Ci sono anche due interessanti musei con alcuni affascinanti costumi e manufatti locali in mostra e alcune splendide icone del XVI secolo.

5.Himare

Con la sua splendida cornice sulla riviera albanese, le scintillanti acque turchesi di Himare e la spettacolare costa collinare ne fanno un luogo ideale per chi cerca un po’ di sole, mare e sabbia.

Mentre le sue spiagge e il tranquillo lungomare sono ciò che la maggior parte della gente viene a cercare, il centro storico è bello da visitare; le sue taverne d’atmosfera sono piene di fascino mediterraneo e di deliziosi frutti di mare locali.

In cima a una collina che domina il centro storico si trova un delizioso castello che offre una splendida vista sul mare; le vicine montagne offrono anche alcuni bei sentieri e punti panoramici per i visitatori, mentre la campagna circostante ospita spettacolari chiese e monasteri, come il Monastero della Croce e Athaliotissa.

4.Gjirokaster

Situato nel sud del paese, Gjirokaster è una delizia da visitare. Il suo bellissimo centro storico è arroccato sul fianco di una collina che domina una valle e le sue tortuose strade acciottolate sono piene di edifici pittoreschi e siti storici.

Con oltre 500 case ed edifici protetti e conservati come «monumenti culturali», Gjirokaster è pieno di meravigliosa architettura. È spesso conosciuta come la «Città di Pietra» per i caratteristici solchi locali che si possono vedere ovunque si vada.

Appollaiato sopra il panoramico Vecchio Bazar si trova il Castello di Gjirokaster, considerato il secondo più grande di tutti i Balcani.un luogo affascinante da visitare, il castello ha un bunker sotterraneo dell’epoca della Guerra Fredda e un Museo degli Armamenti per i visitatori, accanto alle sue imponenti fortificazioni e rovine.

3. Kruje

Situata a nord di Tirana, Kruje – o Kruja, come viene chiamata in inglese – è famosa per essere la città natale dell’eroe nazionale albanese Gjergj Skanderbeg. Nel XV secolo, Gjergj riuscì a resistere agli Ottomani per 25 anni dalla sua base di Kruje.

Conosciuta dalla gente del posto come il «Balcone dell’Adriatico», la montagna scoscesa che domina la città ospita il maestoso Castello di Kruje, che un tempo era la base di Skanderbeg.Oggi, tra le sue mura, si trova un interessante museo sull’eroe e una fantastica chiesa del XV secolo. La vista panoramica dal castello è semplicemente spettacolare.

Il Vecchio Bazar nel centro della città è altrettanto affascinante da percorrere a piedi. Tra le sue stradine suggestive si trovano deliziosi caffè e ristoranti, accanto alla pletora di negozi che vendono di tutto, dai souvenir agli articoli di artigianato, dall’antiquariato ai prodotti in pelle.

Un luogo pittoresco e tranquillo, Kruje merita una visita per i suoi siti storici e per la sua splendida cornice naturale. L’area circostante è altrettanto incantevole da esplorare, con i suoi laghi, canyon e montagne.

2.Butrint National Park

Sede di diversi ecosistemi e di splendidi siti archeologici, il Parco Nazionale di Butrint è una popolare destinazione turistica, in gran parte grazie alla sua vicinanza all’isola greca di Corfù.

Coprendo una penisola che confina con l’enorme lago Butrint da un lato e con il Canale Vivari dall’altro, la bellezza naturale è magnifica; oltre 1.200 tipi diversi di animali e piante risiedono tra le sue panoramiche zone umide, le colline e le isole.

L’attrazione principale, tuttavia, è l’incredibile sito archeologico che copre oltre 2.500 anni di storia; questo include le antiche mura della città, i resti di un teatro romano, una basilica bizantina e due castelli.vagare intorno alle rovine con lo splendido scenario tutto intorno è un’esperienza deliziosa. Tirana

Una volta piena di edifici comunisti grigi e poco accoglienti, Tirana si è trasformata notevolmente dall’inizio degli anni ’90.La capitale dell’Albania è ora un luogo divertente, amichevole e festoso da visitare.

Piena di vita, le strade pedonali, ora dai colori vivaci, mostrano alcuni deliziosi edifici dell’epoca ottomana e l’architettura italiana che mette in evidenza il ricco passato del paese. Di particolare interesse è BUNK’ART, che un tempo era un enorme bunker governativo ma che ora ospita installazioni artistiche.

Mentre può essere un po’ caotico nel centro della città, il pittoresco Monte Dajti si trova a pochi minuti di funivia. Con una fantastica vista sulla città sottostante e una natura rigogliosa tutto intorno, è un posto incantevole per trascorrere un pomeriggio.

Con infiniti bar, caffè e ristoranti che si trovano intorno alla zona trendy di Blloku, Tirana ha una vivace scena di vita notturna.I visitatori di questa sotto-visitata capitale vengono sempre impressionati da tutto ciò che la città ha da offrire.

Ir arriba