10 Attrazioni turistiche più importanti di Buenos Aires

Buenos Aires è la città più visitata del Sudamerica, e per una buona ragione: ha più di 400 anni ed è famosa per la sua eccezionale vita culturale e per la sua architettura di influenza europea. Una panoramica delle principali attrazioni turistiche di Buenos Aires :

Best Organized Tours

  • Buenos Aires Highlights Tour con Piccolo Gruppo – 274 recensioni
  • The Argentine Experience: La produzione di Empanada, bistecca e vino – 163 recensioni
  • Buenos Aires al Gaucho Ranch, San Antonio de Areco Day Tour – 100 recensioni
  • Buenos Aires Bike Tour: Quartieri Nord, Recoleta e Palermo – 77 recensioni

10. Puerto Madero

Eleganti edifici si affacciano sul lungomare del Rio de la Plata a Puerto Madero, il più grande progetto di sviluppo urbano della capitale. Puerto Madero era il porto principale di Buenos Aires alla fine del XIX secolo, ma le navi da carico più grandi lo hanno presto reso obsoleto. Il porto è caduto in rovina fino al 1989, quando si è deciso di trasformare i vecchi magazzini in qualcosa di più grande: edifici che potevano essere utilizzati come residenze, ristoranti, negozi e altre attività commerciali. Per dare al progetto un po’ di fascino, tutte le strade del quartiere hanno preso il nome da donne. Passeggiare per Puerto Madero è un ottimo modo per trascorrere un piacevole pomeriggio.

9. Museo Nacional de Belles Artes

Il Museo Nacional de Bellas Artes (Museo Nazionale delle Belle Arti), situato nel quartiere di Recoleta, è molto apprezzato dai visitatori, alcuni dei quali lo hanno paragonato a un mini-Louvre per la sua eccezionale collezione di artisti europei e argentini. La sua collezione di opere d’arte, la più grande dell’Argentina, spazia dall’arte del Medioevo al XX secolo.

8. Teatro Colon

Inaugurato nel 1908 con la rappresentazione dell'»Aïda» di Verdi, il Teatro Colón di Buenos Aires è stato progettato da una serie di architetti, il che può spiegare lo stile eclettico della struttura. Con quasi 2.500 posti a sedere e 1.000 posti in piedi, il Teatro Colón è stato il più grande teatro lirico del mondo fino al completamento dell’Opera House di Sydney nel 1973 e rimane una delle principali attrazioni turistiche di Buenos Aires.

7. Giardino Botanico Carlos Thays

Carlos Thays è stato un paesaggista francese venuto a Buenos Aires all’età di 40 anni e ha cambiato il volto della città tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Sotto la sua supervisione, sono stati sviluppati diversi parchi e ristrutturati quelli esistenti, ma il giardino botanico è stato il suo progetto preferito. Situato nel quartiere di Palermo, vicino allo zoo, l’orto botanico ospita più di 5.000 specie di piante, molte delle quali in esposizioni organizzate e altre no. I visitatori del passato dicono che il parco è un ottimo modo per sfuggire al trambusto della capitale, sia passeggiando per sentieri tortuosi sia semplicemente seduti su una panchina a leggere.

6. El Obelisco

El Obelisco è un’attrazione molto amata che si erge a 68 metri di altezza sopra la città. Fu costruito nel 1936 per commemorare il 400° anniversario della fondazione della città, nominando la città come capitale nazionale e come il luogo dove sventolò per la prima volta la bandiera argentina. La bandiera sventolò per la prima volta nel 1812 nella chiesa di San Nicola di Bari, che fu demolita per costruire l’obelisco, e si staglia orgogliosa nel cielo dove il viale 9 de Julio si incrocia con il viale Corrientes. Dicono che sia la strada più larga del mondo, il viale 9 de Julio prende il nome dalla data del 1816 in cui l’Argentina dichiarò la sua indipendenza dalla Spagna.’, ‘

5. Cafe Tortoni

I viaggiatori che collezionano esperienze culinarie potrebbero voler visitare il Café Tortoni, il più antico e famoso caffè argentino. Iniziato da un francese nel 1858 che lo modellò come un caffè parigino, il Tortoni rimane un luogo popolare per gustare un caffè o uno spuntino con gli amici, ma anche per fare il bagno con scrittori, pittori e altri artisti. Situato in Avenida de Mayo, il Café Tortoni attira gli affamati con panini, bistecche e dolci troppo buoni da mangiare.

4. Plaza Dorrego

I viaggiatori che si trovano a Buenos Aires di domenica non vorranno perdersi il mercato di Plaza Dorrego, soprattutto se sono al mercato dell’antiquariato e delle curiosità. La Plaza Dorrego è una delle piazze più antiche di Buenos Aires, nata come mercato nel XVIII secolo, quando i contadini riempivano i carri con i prodotti da vendere alla gente del posto la domenica. L’attuale mercato dell’antiquariato è iniziato all’inizio degli anni ’70; i visitatori che non possono partecipare al mercato domenicale possono godersi la zona circostante la piazza, dato che San Telmo è il quartiere dell’antiquariato della capitale. I clienti stanchi possono riposarsi in un caffè all’aperto e guardare i ballerini di tango che si esibiscono o prendere qualche lezione.

3. Caminito

Caminito, che si traduce come «piccola strada», non è sempre stata una strada. In origine era un ruscello; quando l’acqua si è prosciugata, i binari della ferrovia sono stati costruiti sul letto asciutto. Quando i binari sono stati rimossi, è diventata una discarica. Oggi è considerata una delle strade più colorate di Buenos Aires. Situata nel quartiere di La Boca, la strada è un buon posto per osservare gli artisti al lavoro e vedere le loro opere completate. È anche conosciuta per aver ispirato Juan de Dios Filiberto a scrivere il suo famoso tango, «Caminito». Lungo la strada si trovano anche diversi musei.

2. Cimitero della Recoleta

Il cimitero della Recoleta non è solo un cimitero ordinario, ma è anche il luogo dove sono sepolte le élite di Buenos Aires e dell’Argentina, tra cui gli ex presidenti del paese, Eva Peron e persino una delle nipoti di Napoleone. Fondato nel 1822, contiene più di 4.500 volte fuori terra, di cui 94 sono state dichiarate monumenti storici nazionali. Il cimitero è un buon posto per vedere fantastici mausolei di marmo e la migliore statuaria, scolpita da artisti famosi. La BBC lo ha definito uno dei migliori cimiteri del mondo, mentre la CNN lo ha classificato tra i 10 cimiteri più belli del mondo.

1. Plaza de Mayo

A partire dalla rivoluzione del 1810 che portò all’indipendenza, la Plaza de Mayo è stata un punto focale della vita politica in Argentina. Al centro della Plaza de Mayo si trova la Piramide di Maggio, il più antico monumento nazionale di Buenos Aires.la piazza è anche la piazza dove le Madri di Plaza de Mayo si sono riunite con i cartelli e le immagini dei desaparecidos, i loro figli, che sono stati oggetto di sparizione forzata da parte della giunta militare negli anni ’70.

Ir arriba