14 Luoghi da visitare a Cuyo, Argentina

Pieno di paesaggi di una bellezza mozzafiato, ognuno più impressionante dell’altro, Cuyo, nell’Argentina occidentale, è un luogo incantevole da visitare, con molti lati diversi. Mentre molti visitano la regione per fare escursioni o scalare l’Aconcagua, la cima più alta delle Americhe, altrettante visite per le favolose cantine e i vigneti che si trovano a Mendoza e San Rafael.

Mappa di Cuyo, Argentina

Con straordinarie formazioni rocciose da ammirare nella Valle della Luna e nel Parco Nazionale di Talampaya e tante attività all’aperto da praticare ovunque, ogni parte della regione ha qualcosa di nuovo e diverso da offrire.

14. Laguna del Diamante

Con l’impressionante stratovulcano di Maipo che si riflette splendidamente nelle sue acque scintillanti, la Laguna del Diamante è un luogo da non perdere e merita sicuramente una visita a Cuyo. Prende il nome dal riflesso del vulcano che crea una forma a diamante nelle acque del lago, la Laguna del Diamante è nascosta tra una delle più grandi caldere vulcaniche del mondo ad un’altitudine di 3.300 metri sul livello del mare.

Nonostante l’ambiente implacabile che vede i visitatori solo tra dicembre e marzo, un robusto stormo di fenicotteri si è trovato a fiorire nelle acque iper alcaline della laguna, che fanno delle foto fantastiche con il maestoso Maipo in lontananza.

13. Canon del Atuel

Una meta turistica di prim’ordine, Canon del Atuel è il sogno di ogni appassionato di outdoor: lo stretto canyon si presta perfettamente a tutto, dalle escursioni a piedi e in mountain bike, all’equitazione e all’arrampicata. Il fiume Atuel attraversa il fondo del canyon e i visitatori possono anche fare rafting e scendere in canoa le sue numerose rapide.

Pagaiando lungo le sue acque zampillanti con le pareti del canyon che incombono sopra di voi è davvero un’esperienza impressionante.il canyon selvaggio e selvaggio è pieno di fantastiche formazioni rocciose, e le condizioni aride e desertiche contrastano con il blu vivido del fiume e l’ampio bacino idrico della Valle Grande che si trova nelle vicinanze.

12. Parco Nazionale El Leoncito

Con un cielo azzurro limpido sopra di noi e la maestosa catena montuosa della Sierra del Tontal che svetta drammaticamente davanti a noi, visitare il Parco Nazionale El Leoncito vi farà sentire liberi e un tutt’uno con la natura.

Non avendo infrastrutture di alcun tipo, il parco nazionale è l’ideale per chi cerca una vacanza tranquilla; campeggiare in montagna sotto un cielo stellato è un’esperienza incredibile.il Parco Nazionale El Leoncito è un posto brillante per andare a guardare le stelle perché il suo clima secco tutto l’anno garantisce quasi un cielo limpido.

Ovunque si vada, il paesaggio è assolutamente splendido, con molti sentieri e sentieri che si snodano tra cascate e ruscelli nascosti, nascosti nelle montagne.

Oltre a questo, ci sono anche alcuni interessanti siti storici e paleontologici da visitare, come la viabilità Inca che un tempo attraversava la zona.

11. Cristo Redentore delle Ande

Simboleggia la pace eterna, il Cristo Redentore delle Ande (come è conosciuto in inglese) è un monumento che si trova in alto sulle Ande a 3.800 metri di altitudine nel tratto principale della Cordigliera.

Eretta nel 1904 al confine tra Cile e Argentina, la statua celebra la pacifica risoluzione di quella che era stata a lungo una disputa di confine tra i due paesi.

Mentre la statua del Cristo è piacevole da guardare per un paio di minuti, sono gli incredibili panorami, la strada a zig-zag sul ripido versante della montagna, e la splendida cornice montana che rendono il Cristo Redentore delle Ande davvero degno di essere visitato.

10. Puente del Inca

Mentre gli Inca costruivano migliaia e migliaia di chilometri di strade per aggirare il loro impero montuoso, il Puente del Inca non è stato (come vuole la leggenda) costruito da loro, ma è stato invece formato naturalmente dallo scioglimento dei ghiacciai.

Il colorato ponte di roccia che attraversa il Rio de las Cuevas è certamente caratteristico da vedere, e i resti di una vecchia casa termale nascosta sotto di essa non fanno che renderlo ancora più fotogenico.

Mentre il Puente del Inca è una creazione naturale unica nel suo genere, il viaggio verso il sito è altrettanto straordinario: si attraversano splendide valli glaciali, si sale per ripidi pendii montuosi e si superano piccoli villaggi, con le rovine delle capanne dei messaggeri inca disseminate qua e là.

9. Mercedario

L’ottava cima più alta delle Ande, la cima innevata del Mercedario si erge a 6.720 metri sul livello del mare; inutile dire che la vista dalla sua cima è assolutamente fenomenale, visto che il mondo si estende sotto di voi.

Per gli escursionisti e gli alpinisti che vogliono immergersi nella natura senza un’altra anima in vista, il Mercedario è il luogo verso cui dirigersi, visto che relativamente poche persone tentano di scalarlo. Con sentieri di varia difficoltà, si può passeggiare tranquillamente lungo uno dei suoi sentieri di montagna o salire su pareti rocciose, a scelta, con bellissimi paesaggi in mostra ovunque si vada.

8. Reserva Provincial La Payunia

Reserva Provincial La Payunia ospita una pletora di piccoli vulcani, tra cui i più grandi sono Payun Matru, Payun Liso e Santa Maria.

A causa di tutta la cenere e la lava che spesso sgorgano, il paesaggio è molto scuro, perché il terreno è quasi macchiato di nero. Viaggiare in questo paesaggio desolato ti fa quasi sentire come se fossi su un altro pianeta, con solo qualche pianta o animale che punteggia il paesaggio.

7. San Rafael

Non c’è molto da fare in città, ma questo è parte del suo fascino. San Rafael è un posto delizioso dove trascorrere il tempo; il fiume Diamante scorre attraverso la città e le strade alberate offrono ai visitatori e alla gente del posto un po’ d’ombra di cui c’è bisogno.

Lontano dalle sue piazze affollate, dai caffè e dai ristoranti pieni di vita, la città ha alcune grandi aziende vinicole da visitare nella campagna circostante. Oltre a questo, molte persone usano San Rafael come porta d’ingresso per esplorare l’impressionante Canon del Atuel e la meravigliosa Valle Grande.

6. Barreal

A circa 230 chilometri da San Juan, Barreal è un luogo delizioso da visitare: la Cordigliera delle Ande si erge drammaticamente sopra l’incantevole valle in cui si trova la città. Troverete bellissimi pioppi che vi daranno un po’ di tregua dal sole cocente e il dolce mormorio dell’acqua che serpeggia lentamente attraverso i numerosi canali di irrigazione della città.

Adagiato sulle rive del Rio de los Patos, il tranquillo Barreal è perfetto per chi cerca una vacanza tranquilla; il ritmo lento della vita intorno alla città e il paesaggio mozzafiato rendono la vacanza ideale.

5. Las Lenas

Immersa nelle montagne, questa favolosa stazione sciistica vanta la più grande area sciabile del Sud America; come tale, c’è una buona gamma di piste per tutti, dai principianti assoluti agli esperti.

Con ristoranti, hotel, negozi di souvenir e caffè, Las Lenas ha tutto ciò che serve per divertirsi. Il paesaggio è mozzafiato, con montagne innevate che si estendono a perdita d’occhio.

Mentre lo sci e lo snowboard sono disponibili durante i mesi invernali, in estate, i visitatori possono fare escursioni a piedi, a cavallo o arrampicate nella magnifica natura che circonda la località.

4. Parco Provinciale di Ischigualasto

Un luogo stupefacente, fuori dal mondo, da visitare, il Parco Provinciale di Ischigualasto è meglio conosciuto con l’altro suo nome – Valle de la Luna – o ‘Valle della Luna’ in inglese. Un luogo unico, i paesaggi del parco hanno un aspetto ultraterreno, con strane formazioni rocciose che si innalzano dal suolo desertico, e il terreno bianco e polveroso che si sgretola ti fa sentire come se stessi camminando sulla luna.

Con viste spettacolari come la Valle Dipinta, le sfere di roccia nera di Cancha de Bochas, e formazioni rocciose particolari come La Sfinge, Il Sottomarino e Il Fungo per voi da controllare, visitare il Parco Provinciale di Ischigualasto promette di essere un’esperienza speciale. Oltre a questo, nel parco sono stati trovati molti fossili di dinosauri. Potete dare un’occhiata più da vicino ad alcune delle scoperte nel piccolo museo del sito.

3. Parco Nazionale di Talampaya

Istituito nel 1975 per proteggere e preservare una vasta porzione di terra nell’ecoregione del Monte Argentino – una parte arida e desertica del paese – il Parco Nazionale di Talampaya è una delizia da esplorare.

Accanto a siti archeologici e paleontologici si possono trovare incredibili canyon e sculture in pietra arenaria.

Mentre il paesaggio è impressionante, altrettanto affascinanti sono i petroglifi della Puerta del Canon, che risalgono a millenni fa. Fare un tour nelle profondità interne della gola di Talampaya è un ottimo modo per ottenere una comprensione più profonda e un apprezzamento per gli incredibili paesaggi che sono stati modellati molti milioni di anni fa.

2. Aconcagua

La montagna più alta del mondo al di fuori dell’Asia, l’Aconcagua torreggia fino a 6.960 metri, è molto popolare tra gli escursionisti e gli alpinisti, che vengono a godersi i bellissimi paesaggi e si spera che raggiungano la vetta.

Si trova interamente all’interno dell’Argentina, proprio vicino al confine con il Cile, la montagna ha una serie di ghiacciai scintillanti da visitare, con molti campeggi disponibili se si vuole rimanere la notte.

Con molti diversi sentieri e percorsi che si intrecciano sul fianco della montagna, e viste fantastiche più si sale, l’Aconcagua è da non perdere quando si visita Cuyo, Argentina.

1. Mendoza Dove soggiornare

Nonostante si trovi in una regione molto arida, Mendoza è rinomata per i suoi fantastici vini e vigneti. Molte persone si recano in città per provare i suoi deliziosi prodotti locali.

Poiché l’Aconcagua non è troppo lontana, Mendoza è spesso utilizzata anche come porta d’accesso alle montagne e alla miriade di opportunità di escursioni a piedi, a cavallo e di arrampicata che offrono. Oltre a questo, si può anche andare a fare rafting sul fiume, parapendio e sciare nella splendida campagna che circonda la città.

Ir arriba