12 Le più belle piccole città del Messico

Viva los pequenos pueblos de Mexico! Sì, le piccole città del Messico sono sicuramente qualcosa da gridare. Sia che si trovino sulla costa che nell’entroterra, i villaggi del paese meritano di essere visitati. Le città costiere sono panoramiche, con attività acquatiche a bizzeffe, e sono popolari destinazioni invernali per i turisti provenienti dai climi più freddi. Potreste però rimanere scioccati nello scoprire che le destinazioni popolari sono piene di turisti e coperte da catene di ristoranti.Lasciate la folla e vivete l’autentica cultura scappando nelle più belle cittadine del Messico.

12.Tequila

Cosa c’è di più divertente che bere margarita nella città dove è stata inventata la tequila, la Tequila! Gli indigeni preparavano da secoli una bevanda a base di cactus di agave blu, ma sono stati i loro conquistatori spagnoli a distillarla e il resto è storia. Situata nello stato di Jalisco, a circa 65 km da Guadalajara, la Tequila è una popolare destinazione turistica, soprattutto per visitare le distillerie, alcune delle quali si trovano nelle haciendas del XVIII secolo. La città ha diverse chiese coloniali che meritano una visita.

11.Barra de Potosi

Meno di 400 persone chiamano Barra de Potosi casa su base permanente.La città è composta da tre strade principali intersecate da due strade più piccole e residenziali.Gli avventurosi scendono su Barra de Potosi per l’ecosistema che circonda la città. La gente del posto è ansiosa di condividere il pescato fresco del giorno nei numerosi ristoranti sul mare prima di fare escursioni in laguna e in kayak, gite di pesca e tour di osservazione delle megattere.La Laguna de Potosí è la protagonista del piccolo villaggio di pescatori.A quattro miglia di lunghezza, la laguna ospita una fauna selvatica spettacolare, tra cui aironi, martin pescatori, cormorani e pellicani. Non ci sono catene di resort qui che lo rendano il modo perfetto per vivere un Messico più autentico.

10.Sayulita

Gioiello della corona della Riviera Nayarit, Sayulita era una volta una tranquilla cittadina di pescatori.Sentirete ancora la gente del posto descrivere questa città di surfisti in questo modo, ma una Sayulita è stata invasa dai turisti fin dalla fine degli anni ’90. La città è ancora una piacevole visita e le onde cavalcabili chiamano gli hipster-surfisti di tutto il mondo durante l’alta stagione.

9.Huasca de Ocampo

Una delle prime haciendas del Messico è stata costruita a Huasca de Ocampo, una piccola città nello stato di Hidalgo del Messico centrale. Ma i visitatori vengono qui anche per vedere gli edifici coloniali in pietra, le strade e i ponti. I viaggiatori vengono qui anche per vedere le uniche formazioni rocciose basaltiche con le loro affascinanti cascate, per fare un salto al Pena del Aire, o per farsi spaventare al Museo dei Goblin, dove i reperti sono basati su storie di vita reale.

8.Yelapa

Se non fosse per il verde lussureggiante degli alberi e le spiagge sabbiose che li separano, sarebbe difficile distinguere le acque blu della baia dall’azzurro del cielo.Yelapa si trova sulla Bahia de Banderas, una delle più grandi baie del mondo. Meglio ancora, potete andare a fare snorkeling o parapendio.o magari una passeggiata a cavallo fino alla semplice cascata di Yelapa dove potrete guadare in piscina sarà più di vostro gradimento.Questo piccolo villaggio messicano ha una strada che collega la comunità di pescatori a Puerto Vallarta, ma la città è più accessibile con il taxi acqueo. Un sacco di tour portano a Yelapa, ma la città si svuota nel pomeriggio dopo che tutti i taxi acquatici se ne vanno.

7.Tepoztlan

I visitatori si affollano a Tepoztlan, un popolare sito di gite di un giorno da Città del Messico, per un paio di motivi, uno dei quali è quello di vedere le rovine di un’antica piramide che si trova in cima a una ripida collina. L’altro è quello di assaggiare il suo gelato, una delizia per cui Tepoztlan è famosa; circa 200 gusti sono serviti in qualsiasi momento. Descritta come divertente e funky, Tepoztlan è un buon posto per raccogliere le arti e i mestieri nativi al mercato artigianale, o visitare un convento coloniale e un palazzo nazionale. L’intera città è facilmente raggiungibile a piedi, quindi non abbiate paura di prendere un autobus da Città del Messico.gli avventurosi possono pianificare una faticosa escursione di 2,5 miglia e mezzo sulle scogliere che avvolgono la città.la testa del sentiero è conosciuta come Pirámide de Tepozteco.

6.Malinalco

Malinalco è una città che è sempre stata associata al mistero e alla stregoneria. La leggenda narra che sia stata la casa della dea Malinalxóchil, ma è anche il luogo in cui è apparso un Cristo nero in una grotta qui vicino. È il secondo santuario più visitato del Messico. Malinalco era un tempo la casa degli Aztechi, e si possono vedere alcune di queste rovine nella zona archeologica di Cuauhtinchan, a ovest della città. Si può anche visitare un monastero agostiniano del XVI secolo dedicato al Divino Salvatore.

5.Mazunte

Le tartarughe marine, non reliquie coloniali, sono ciò che portano i turisti a Mazunte, una piccola città sulla costa sud-occidentale del Messico. Un tempo Mazunte era il centro di caccia alle tartarughe marine, apprezzate per la loro carne e le loro uova. A causa del loro declino, le tartarughe sono state vietate come cibo e presto sono diventate una calamita turistica. Potete saperne di più sulle tartarughe marine presso il Centro Turistico Nazionale Messicano qui.Mazunte ha alcune belle spiagge; dovreste essere pronti a condividerle con le tartarughe che vengono a deporre le loro uova.», ‘Mazunte ha un’aria hippie: qualcuno in città è sempre ansioso di farti lezioni di yoga o meditazione, massaggi o tatuaggi.

4.Todos Santos

Todos Santos è affettuosamente chiamata la città di «Ognissanti», ed è un nome appropriato. Questa piccola città sta esplodendo in popolarità grazie alla sua bellezza unica e al mix di abitanti. Troverete spiritualisti della nuova età, surfisti ed ex-pat che bevono con i pescatori locali nei bar tranquilli di Todos Santos. Collegata dall’autostrada un’ora a nord di Los Cabos, questa città è rimasta il segreto meglio custodito di Baja Sur per decenni. Troverete prezzi più alti della maggior parte delle città turistiche della penisola di Baja, ma ne vale la pena per l’eclettico mix di bellezze naturali e cultura eccentrica.Un consiglio: arrivate qui prima che lo faccia il resto del mondo.

3.Tlacotalpan

Situata proprio nel mezzo della grande curva della costa del Golfo, Tlacotalpan ha un’architettura coloniale incontaminata dell’inizio del XIX secolo. L’unica cosa che vi dice che non state vagando per le strade della città portuale nell’Ottocento è il leggero rumore del traffico, ma che aggiunge alla grandiosità dell’architettura straordinariamente intatta il tramonto del sole sul Río Papaloapan. Un tempo porto fluviale in piena, Tlacotalpan rimane invariata rispetto al suo periodo di massimo splendore del 1820, il che rende questa piccola città degna di essere visitata.Cercate in città un punto d’acqua alta che ricordi una devastante alluvione dei primi anni 2000.

2.Tulum Where to Stay

A circa 132 km (82 miglia) a sud di Cancun si ergono le rovine Maya di Tulum. All’arrivo potreste essere un po’ confusi, perché la città turistica si trova nell’entroterra delle rovine e la spiaggia sull’autostrada. Mentre la maggior parte delle persone vengono a godersi le spiagge sabbiose e l’acqua verde giada, finiscono per scattare altre foto delle vecchie rovine Maya che si trovano in cima a una collina che si affaccia sul Mar dei Caraibi. Non c’è niente come nuotare nelle calde acque verdi della giada all’ombra di rovine così magnifiche. Di notte, nella città di Tulum, sulla stretta strada della giungla, troverete vitto e alloggio a prezzi estremamente convenienti.

1.San Sebastian Bernal

San Sebastián Bernal è uno dei Pueblo Magico del Messico, o «città magica», nota per le sue leggende, la sua storia, la sua architettura colorata e i suoi simboli magici. A 2-1/2 ore di macchina da Città del Messico, San Sebastián Bernal è famosa per il Pena de Bernal, un monolito di roccia che è il terzo più alto della terra.Questa enorme roccia si può vedere dal villaggio. Il villaggio fu fondato nel 1642 dagli spagnoli; El Castillo, parte di questa eredità, è un importante punto di riferimento che vanta un orologio di fabbricazione tedesca.