10 Luoghi da visitare in Alentejo, Portogallo

La più grande regione del paese, l’Alentejo copre una vasta fascia di territorio che comprende tutto, dalle frastagliate montagne rocciose e pianure piene di campi di grano alle bellissime spiagge e alla desolata costa dell’Oceano Atlantico.

Come è stata conquistata e governata da tutti, dai Visigoti e Romani agli Arabi e ai Cavalieri Templari, c’è una ricchezza di incredibili attrazioni storiche e culturali per voi da godere, con molti incredibili castelli in cima alle colline e fortificazioni da scoprire.

Il ricco passato dell’Alentejo è affascinante da approfondire, e il fascino rilassato delle sue pittoresche città e dei suoi villaggi – e la deliziosa offerta gastronomica locale – ne fanno una regione da assaporare e godere.

12. Comporta

Situato a pochi passi da Setubal e a breve distanza in auto da Lisbona, il piccolo villaggio sul mare di Comporta è il luogo ideale per una tranquilla vacanza nella natura. Situata ad un’estremità della penisola di Troia, con l’estuario del Sado da un lato e l’Oceano Atlantico dall’altro, Comporta è benedetta da bellissime spiagge di sabbia bianca; le sue acque scintillanti si prestano perfettamente al nuoto, alla pesca e agli sport acquatici.

Oltre a questo, la riserva naturale dell’estuario del Sado ha alcune dune di sabbia, zone umide, boschi e paludi panoramiche da esplorare, con escursioni a piedi, in mountain bike e birdwatching, tutti molto popolari. Un posto abbastanza sofisticato dove soggiornare, Comporta ha un sacco di brillanti ristoranti da provare, oltre a boutique di lusso e lussuosi cottage sul mare.

11.Mertola

Arroccato in cima a una collina che domina il fiume Guadiana, Mertola è un luogo molto pittoresco da visitare. All’avvicinarsi, si può vedere il suo maestoso castello antico che sovrasta le mura bianche del resto della città. Grazie alla sua posizione strategica, tutti, dai fenici e romani ai mori, hanno conquistato e lasciato il loro segno sulla città. La maestosa chiesa del XII secolo (un tempo moschea) è uno dei suoi principali monumenti storici, accanto al castello.

Per i visitatori interessati a conoscere meglio Mertola e la ricca storia della regione, una visita al Museo di Mertola è d’obbligo.Troverete affascinanti manufatti, reperti archeologici e arte islamica.

10.Vila Vicosa

Una delle tre «città di marmo» dell’Alentejo, Vila Viçosa brilla al sole; il suo splendido centro storico è pieno di edifici rivestiti di marmo, statue e monumenti. Poiché risale all’epoca romana, c’è un sacco di storia in cui immergersi nella città.

Una delle sue principali attrazioni è la deliziosa Praca da Republica, che è delimitata da un bellissimo palazzo, un affascinante castello, e alberi e giardini frondosi. Con diverse belle chiese, monasteri e palazzi sparsi per la città, nonché un affascinante Museo Archeologico, Vila Viçosa merita sicuramente una visita se ne avete il tempo.

9.Moura

Situata nel cuore di una zona agricola, la tranquilla e fortificata città di Moura ospita molti luoghi di interesse storico e punti di riferimento culturali, con un castello fatiscente da esplorare accanto a belle chiese ed edifici antichi. Con molti caffè accoglienti, bar e ristoranti nascosti tra le sue piccole strade, è un luogo affascinante per trascorrere un po’ di tempo, e il suo ben conservato quartiere moresco è particolarmente piacevole da girare senza meta.

Mentre si è in città, vale la pena di fare una gita per vedere la vicina diga di Alqueva.è molto impressionante vedere la vasta distesa d’acqua che tiene a bada; notevolmente, è una delle più grandi dighe dell’Europa occidentale.’, ‘

8.Monsaraz

Vantando un imponente castello, oltre a una splendida vista sulla diga di Alqueva e sulla campagna circostante, il villaggio di Monsaraz è certamente molto pittoresco, anche se non c’è molto da vedere o da fare in città, la sua splendida cornice e il suo aspetto affascinante lo rendono più che compensabile.

Le case bianche contrastano deliziosamente con i verdi e i marroni della campagna circostante. Essendo situata proprio di fronte al confine spagnolo, Monsaraz ha da tempo occupato una posizione strategica; come tale, tutti, dai romani e visigoti agli arabi, agli ebrei e ai cavalieri templari, hanno in qualche momento governato sulla città.

7. Beja

Beja, il capoluogo del Baixo Alentejo, la città principale del Baixo Alentejo, con i suoi magnifici castelli in cima alla collina, è il punto culminante di tutto ciò che si può ammirare.Circondata da un mare di campi di grano scintillanti, la città offre alcuni musei affascinanti, come il Museo Visigoto e il Museo di Eleonora.

La città è anche ricca di magnifiche architetture e di edifici antichi racchiusi all’interno delle sue mura; passeggiando per Beja, vi imbatterete in alcune affascinanti piazze fiancheggiate da ottimi ristoranti e negozi; il sabato, le sue strade sono un alveare di attività, poiché il mercato settimanale porta in città sia gli abitanti del posto che i turisti.

6.Cromeleque dos Almendres

Notevole da vedere, il complesso megalitico di Cromeleque dos Almendres è magico da visitare. Il più grande sito di questo tipo nella penisola iberica, l’Almendres Cromeleque dos Almendres, come è conosciuto in inglese, si ritiene che risalga al 6000 – 4000 a.C..

Sorgendo dalla terra arida con gli ulivi che si trovano alla periferia del cerchio, i menhir fanno delle foto fantastiche. Su alcune delle caratteristiche rocce si possono ancora vedere incisioni e incisioni.

5.Estremoz

Insieme a Vila Vicosa e Borba, Estremoz è una delle tre «città di marmo» dell’Alentejo. Ovunque andiate in città, vi imbatterete in edifici e monumenti in marmo, con marciapiedi, scale e pavimentazioni di piazze anch’esse in pietra levigata.

Essendo abitata fin dall’epoca romana, Estremoz è ricca di affascinanti monumenti storici da esplorare, con molte belle chiese, cappelle e conventi in mostra.Normalmente un luogo tranquillo e tranquillo da visitare, Estemoz si anima il sabato, quando si svolge il mercato locale. Qui si possono acquistare souvenir, prodotti locali e prodotti artigianali.

Oltre a questo, Estemoz dipinge certamente un bel quadro, poiché il suo castello del XIII secolo sporge imperioso sopra la miriade di edifici bianchi sotto di esso.

4.Vila Nova de Milfontes

Adagiata alla foce del fiume Mira, Vila Nova de Milfontes si trova in una posizione assolutamente splendida, con lo spettacolare parco naturale dell’Alentejo sudoccidentale e della costa vicentina che la circonda.Grazie alle ricchezze naturali esposte, molte persone vanno a cavallo e fanno escursioni a piedi lungo i numerosi sentieri che si snodano lungo la costa.

Le spiagge della città, di una bellezza mozzafiato, attirano orde di amanti del sole e surfisti durante i mesi estivi. Il resto dell’anno, Vila Nova de Milfontes ha una bella atmosfera rilassata, con alcuni ottimi ristoranti e bar che si trovano nel suo centro, e un pittoresco porto pieno di barche da pesca anche in mostra.

3.Marvao

14

Situato in cima a una collina scoscesa nella catena montuosa della Serra de Sao Mamede, il piccolo villaggio di Marvão è benedetto da una splendida vista sulla campagna circostante, e l’insediamento stesso è altrettanto affascinante. I suoi stretti vicoli si insinuano tra gli edifici bianchi del villaggio e un fantastico castello occupa il posto d’onore nel punto più alto dello sperone roccioso.

Una destinazione sempre più popolare, la recente rinascita di Marvão come città turistica è solo l’ultimo sviluppo della sua storia: nel corso dei secoli e dei millenni, è stata governata e conquistata da tutti, dai Visigoti e dagli Arabi ai Cavalieri Templari e ai Cavalieri Ospitalieri.

2.Elvas

A poca distanza dal confine con la Spagna, Elvas è un luogo affascinante da visitare. Gran parte dell’identità, della storia e del patrimonio della città è stata influenzata dalla vicinanza con il suo vicino.

Quelle che un tempo erano le prime linee di difesa, oggi sono un’ottima occasione per visitare la città: nel labirinto di stradine strette della città si trovano alcuni meravigliosi edifici antichi e musei, con negozi, ristoranti e bar.

Oltre a visitare le fortezze e le fortificazioni, vale la pena di visitare anche l’acquedotto del XVI secolo di Elvas e la bellissima cattedrale in stile manuelino.

1.Evora Dove soggiornare

Piena di impressionanti monumenti storici e punti di riferimento culturali, Evora, la capitale della regione, è uno dei luoghi più popolari da visitare nell’Alentejo.Vantando un centro storico straordinariamente ben conservato, circondato da mura medievali, è una bella città in cui perdersi. I suoi numerosi vicoli stretti e le sue strade acciottolate sono fiancheggiate da meraviglie architettoniche come il Tempio Romano, la Fontana di Portas de Moura, e una serie di eleganti palazzi, ognuno più impressionante dell’altro.

Uno dei luoghi più spettacolari della città è senza dubbio la Cattedrale gotica di Evora, che fu costruita nel 1200. Nonostante risalga all’epoca preromana, Evora ha ancora un’atmosfera molto vivace e giovanile; ciò è dovuto in gran parte alla sua prestigiosa università, la seconda più antica del paese.

Oltre alle sue numerose attrazioni, Evora è anche un ottimo punto di partenza per esplorare la regione circostante.Nelle vicinanze si trova la Cromeleque dos Almendres, con alcune brillanti cantine e vigneti.