Guida ai pasti e alle bevande dell’autorità nazionale palestinese

I palestinesi vantano una sorprendente quantità di varietà nella loro cucina, date le piccole dimensioni del loro paese. Nell’area della Galilea, una vicinanza con la cucina libanese predomina, con piatti di carne stesante e un sacco di cereali del bulgur.

In banco occidentale, ci sono un sacco di carne, riso e piatti vegetali che coinvolgono taboni, un regionale Flatbread cotto in un forno tubolare speciale. A Gaza, c’è un gusto per i frutti di mare freschi pescati dal Mediterraneo, nonché un’abbondanza di peperoncini e spezie.

Durante i territori, la carne infiltrata, Shish Kebab, Hummus e Baba Ghanoush sono popolari. Troverai anche sottili influenze dagli immigrati che si sono stabiliti nel corso dei secoli, con tocchi francesi, italiani e balcanici che appaiono nei ristoranti. I tipici corsi principali palestinesi sono di carne pesante e generosamente dimensionati.

Specialità

Musahkan : Casseruola realizzata con pollo, pane, spezie e verdure. Knaffe e Baklaweh : Succulente, dolci pasticcini.
Mansat : Braciole da lampada e riso con una salsa calda yogurt condita con mandorle rosolate.
Mtabel : purè di melanzana, tahini, cipolla e succo di limone.
Mansaf : Piatto regionale tradizionale che coinvolge la gamba di agnello in cima a taboon, coperto di riso giallo e con salsa di latte di capra versata in cima.
sumaghiyyeh : Sumac di terra mista con tahini, più manzo in umido e ceci.
Maqluba : riso, carne e verdure cucinarono in una pentola e poi servito a testa in giù ‘(la definizione di maqluba ).
Kubbineyee : carne cruda mescolata con bulgur e spezie, solitamente mangiato con pane pita.
Hummus
: ceci macinati.
Taybeh : L’unica birra prodotta in Palestina.

Tendopping

L’importo tipico di ribaltamento in un ristorante è del 10%.

Bere Età

18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su