Dove alloggiare in Sardegna: Le migliori città e hotel

L’isola italiana della Sardegna, la seconda per estensione del Mediterraneo – dopo la Sicilia, naturalmente – ha 2.000 chilometri di coste, gran parte delle quali sono occupate da una moltitudine di spiagge mozzafiato, da quelle famose a quelle situate in arcipelaghi, calette appartate e spiagge dove gli appassionati di sport acquatici sono attratti, con sabbia bianca e acque turchesi. Ma la spiaggia non è l’unica attrattiva naturale della Sardegna; alcuni tratti della sua costa rocciosa sono ideali per le escursioni in vista del mare, mentre l’interno dell’isola è tutto un camminare sulle colline e attraversare villaggi rustici.

La Sardegna è anche un luogo di storia profonda.in tutta l’isola, è probabile che i visitatori si imbattano in strutture rovinate a forma di alveare – un po’ come castelli, forse.ma questi non sono medievali.in realtà, non sono nemmeno romani. Naturalmente, la storia romana fa la sua comparsa qui, così come i potenti stati europei medievali come l’Aragona, dalla Spagna, e i pisani dall’Italia. Di conseguenza, la Sardegna è un museo di intrighi, con antiche cattedrali e chiese che si trovano accanto a forti che hanno visto secoli di conflitti e bandiere che cambiano.

Mappa dei migliori luoghi di soggiorno in Sardegna

Con questo mix di storia umana e di alcune delle più belle offerte balneari del Mediterraneo, la Sardegna è naturalmente un luogo da visitare. E lo si fa facilmente: dal nord-est, dove celebrità, star del cinema, e gli altrimenti benestanti jet setters del mondo sbarcano dagli yacht e si dirigono verso ville private e hotel di lusso, fino alle cittadine ben frequentate con resort e appartamenti per ogni tipo di soggiorno a prezzi accessibili. Potreste anche andare oltre il normale percorso turistico e trovarvi in un B&B economico e a conduzione familiare in un autentico edificio sardo. Qualunque cosa vogliate, la Sardegna la avrà.

Alghero

Questa città portuale si trova sulla costa nord-occidentale della Sardegna, con le sue stradine che si snodano e si intrecciano intorno alla cittadella medievale che ne è il fulcro; qui troverete numerose boutique e ristoranti da esplorare. Questo – il Centro Storico – è il centro principale di questa città ed è in realtà uno dei meglio conservati della zona, il che lo rende un luogo eccellente per gli appassionati di storia e gli amanti dell’architettura da scoprire.

È interessante notare che la segnaletica «, ‘

Cagliari

Il capoluogo della Sardegna, Cagliari è una bella città di mare con la storia che corrisponde alla storia; DH Lawrence una volta la definì «Gerusalemme ma senza alberi». Di conseguenza, troverete antiche rovine romane, chiese barocche, piazzi fatiscenti in cui bighellonare, e il quartiere di Castello con i suoi lastricati di granito: Cagliari ha sicuramente molto da offrire a chi ama passeggiare. In particolare, c’è l’imponente anfiteatro romano, costruito nel II secolo a.C., e la Porta del Leone, costruita nel 1535, che anticamente fungeva da porta meridionale della città.

Lontano dalla storia, c’è la Spiaggia del Poetto, una lunga fetta di sabbia lambita da acque blu pallido che d’estate si riempie di vita notturna. Qui potrete soggiornare in ogni tipo di alloggio, dai boutique hotel in palazzi storici e ville ai moderni resort e appartamenti piastrellati.

Olbia

Questa cittadina del nord-est è il principale porto di traghetti della Sardegna. Questo, unito al suo vicino aeroporto internazionale, significa che è una sorta di porta d’accesso al resto della Sardegna – soprattutto alla regione del nord-est. Ma Olbia ha in sé credenziali impressionanti che la rendono più di una semplice città portuale; per certi versi, ha conservato qualcosa di autentico che manca un po’ nelle zone più frequentate dai turisti.

Olbia è una città dove si beve vino sulle terrazze e si mangia bene in uno dei ristoranti delle strade acciottolate intorno a Piazza Regina Margherita, dove c’è una strada trafficata per lo shopping – il Corso Umberto I – che è un posto vivace per fare acquisti dopo il tramonto. Per i golfisti c’è un campo da golf nelle vicinanze. Per i golfisti c’è un campo da golf nelle vicinanze. Gli hotel qui vanno dalle ville rustiche con tetto in terracotta alle moderne e rilassanti offerte con piscine e tutti i comfort che si possono desiderare.

San Teodoro

Sulla costa orientale della Sardegna si trova la città di San Teodoro, il luogo ideale per chi ha in mente le spiagge bianche e polverose e le acque calde e turchesi. Un tempo villaggio di pescatori, diventato da allora una meta ambita per chi cerca di evadere da tutto questo, a San Teodoro c’è ancora molto fascino del vecchio mondo.

La spiaggia è costellata di locali e bar per un’atmosfera di festa. Ma se non siete voi, c’è sempre la possibilità di salire in acqua per un po’ di kitesurf – questo è un posto perfetto. Ci sono anche zone umide da esplorare nelle vicinanze, e una laguna chiamata Stagno di San Teodoro. Soggiornare in questa città è tutta una questione di alloggi mediterranei di bassa qualità, ma ci sono anche altre opzioni di lusso.

Sassari

La seconda città più grande della Sardegna è anche una delle più antiche dell’isola, e come tale, Sassari ha una grande storia e un patrimonio di cui essere orgogliosa.

L’isola italiana della Sardegna, la seconda più grande del Mediterraneo – dopo la Sicilia, naturalmente – ha 2.000 chilometri di costa. Gran parte di queste coste sono occupate da una moltitudine di splendide spiagge, da quelle famose a quelle situate in arcipelaghi, calette appartate e spiagge dove gli appassionati di sport acquatici sono attratti, come la sabbia bianca e le acque turchesi. Ma la spiaggia non è l’unica attrattiva naturale della Sardegna; alcuni tratti della sua costa rocciosa sono ideali per le escursioni in vista del mare, mentre l’interno dell’isola è tutto un susseguirsi di colline e villaggi rustici.

La Sardegna è anche un luogo di profonda storia. In tutta l’isola è probabile che i visitatori si imbattano in strutture in rovina a forma di alveare – un po’ come castelli, forse. Ma non sono medievali, infatti non sono nemmeno romani, sono molto, molto più antichi, risalenti al periodo tra il 1900 e il 750 a.C. Certo, la storia romana fa la sua comparsa qui, così come i potenti stati europei medievali come l’Aragona, dalla Spagna, e i pisani d’Italia. La Sardegna è quindi un museo di intrighi, con antiche cattedrali e chiese sedute accanto a forti che hanno visto secoli di conflitti e bandiere che cambiano.

Mappa dei migliori luoghi di soggiorno in Sardegna

Con questo mix di storia umana e di alcune delle più belle offerte balneari del Mediterraneo, la Sardegna è naturalmente un Il centro storico di questa città fa ancora parte della vita quotidiana, è come se tutto fosse stato ridisegnato e orientato al turista, questa città universitaria è reale e viva, i grandi viali nel centro della città sono pieni di piazzi e palazzi, antichi vicoli con antiche chiese nascoste.

Soggiornare a Sassari, situata a 225 metri sul livello del mare nel nord-ovest della Sardegna, significa avere questa regione verde e terrazzata costellata di sorgenti alle porte. A Sassari ci sono moltissimi B&B e appartamenti in affitto a Sassari, il che rende il soggiorno più economico rispetto ad altre località della Sardegna.

Villasimius

La cittadina costiera di Villasimius, nel sud-est della Sardegna, è caratterizzata da bellissime acque blu e lunghe spiagge sabbiose. Un’altra meraviglia naturale della zona è lo Stagno di Notteri, una grande laguna che ospita stormi di fenicotteri in migrazione e di altre specie rare di uccelli, e la Torre Aragonese del XVI secolo, con le sue diverse sfumature blu del mare intorno a Villasimius, per poi scendere a divertirsi.

I soggiorni in boutique e hotel con vista sul mare sono la norma per gli alloggi a Villasimius, con tantissimi bar e ristoranti nei piazzi da godere nella città stessa – a circa un chilometro dalle numerose spiagge. Noleggiare un’auto è una buona idea per esplorare le meraviglie naturali della zona.

La Maddalena

Un arcipelago al largo della costa settentrionale della Sardegna, La Maddalena è incentrato sull’omonima isola a circa un miglio al largo. La Maddalena è un arcipelago che si trova al largo dell’omonima isola, a circa un chilometro e mezzo dalla costa settentrionale della Sardegna. Le isole offrono paesaggi mozzafiato, come l’azzurro delle acque della scoscesa Caprera, e la vita è incentrata sulla Piazza Umberto, con negozi, ristoranti, bar e un porto, ed è diventata popolare tra i visitatori che arrivano in barca da Palau sulla terraferma sarda.

Si può soggiornare in qualsiasi cosa, dai grandi alberghi e residence agli alberghi costieri e ai B&B, in modo che tutti possano godere di questo luogo. La storia romana, visitatori famosi come Napoleone e residenti come il rivoluzionario italiano Giuseppe Garibaldi ne fanno un luogo interessante, ma La Maddalena è tutta costiera; l’omonimo parco nazionale protegge circa 180 chilometri di costa.

Oristano

Se volete rilassarvi, Oristano, sulla costa centro-occidentale, è una buona città in cui soggiornare. Con alcuni Ma Oristano è anche un’ottima base per esplorare i gloriosi e selvaggi interni della Sardegna, punteggiati da quei misteriosi nuraghi neolitici.

Questa costa tende ad essere meno turistica di altre parti dell’isola, ma non c’è una vera ragione per questo, è comunque un luogo bellissimo e affascinante. Ci sono meno alloggi in offerta a Oristano, ma è possibile trovare soggiorni autentici in edifici storici per una boccata d’aria fresca lontano da centri più affollati.Noleggia un’auto e l’isola sarà tua.

Santa Teresa Gallura

Situata sulla punta più settentrionale della Sardegna, la città di Santa Teresa Gallura è una località di villeggiatura molto frequentata e frequentata nei mesi estivi, ma non lasciatevi scoraggiare: qui c’è ancora molto fascino, vita locale e anima da godere. La città moderna, curiosamente, è stata fondata nel 1808 nel tentativo di fermare i contrabbandieri, anche se si pensa che Santa Teresa Gallura fosse il luogo dell’antica città, Tibula.

Oggi, ci sono negozi e caffè affollati per godere, ma purtroppo, molti di questi chiudono durante l’inverno. A nord, invece, c’è la Rena Bianca – una spiaggia di sabbia bordata da colline boscose – e l’appartata Capo Testa – una zona rocciosa con alcuni divertenti sentieri per escursioni. Grazie alla popolarità di questo paese, ci sono moltissimi posti dove soggiornare, dai grandi alberghi turistici, resort e appartamenti ai B&B più caratteristici.

Stintino

Il piccolo paese di Stintino si trova sul promontorio nord-occidentale della Sardegna. Vanta splendide spiagge di sabbia bianca come La Pelosa e Pelosetta, entrambe con acque poco profonde, perfette per oziare e ideali per famiglie con bambini piccoli. Grazie alle sue celebri spiagge e alla vicinanza con la splendida isola dell’Asinara, Stintino è diventata una località di villeggiatura molto apprezzata, con hotel con piscina all’aperto e vista sul mare e appartamenti per vacanze più economici.

Per una storia da cartolina, la Torre della Pelosa – risalente al 1578 – è una pittoresca torre che si erge su un isolotto sul mare. Per apprezzare al meglio la serena e scenografica natura costiera, fate una gita in barca o in kayak attraverso.

Castelsardo

Originariamente un forte risalente al XII secolo, Castelsardo ha una lunga storia di proprietà e di battaglie – dai Genovesi agli Aragonesi, e ora – Italia. Il forte in sé è uno spettacolo che attira l’attenzione: è arroccato su un promontorio che si affaccia sul mare, mentre gli edifici della città si riversano letteralmente giù dalle colline sottostanti fino alla costa. C’è un meraviglioso centro storico da visitare, un gioiello medievale con stretti vicoli e cattedrali, ma Castelsardo ha anche la sua spiaggia, chiamata Marina del Castelsardo, piccola ma bellissima, con acque scintillanti e – soprattutto – vista sul forte in posizione spettacolare.