10 I più impressionanti templi dell’Antico Egitto

I primi templi egiziani furono costruiti intorno alla metà del IV millennio a.C. a forma di capanne di canne. L’ultima costruzione di un tempio egizio fu a Philae, che cessò di essere utilizzata nel VI secolo d.C. Non sorprende quindi che questo elenco di antichi templi egiziani copra una grande varietà di strutture diverse che si sono evolute nel corso di un enorme periodo di tempo e un tour dell’Egitto non sarebbe completo senza aver visitato almeno uno di questi templi.

10.Medinet Habu

Situato sulla Cisgiordania di Luxor, Medinet Habu è il nome arabo di un enorme complesso di templi secondo solo a Karnak per dimensioni e meglio conservato.I faraoni Hatshepsut e Tutmosis III costruirono sul sito un piccolo tempio dedicato ad Amon.Accanto al loro tempio, Ramesse III costruì il suo tempio mortuario, il più grande monumento permanente di Medinet Habu. Ramesse III ha poi racchiuso entrambe le strutture all’interno di un massiccio muro di mattoni di fango che comprendeva magazzini, laboratori e residenze.

9.Tempio di Kom Ombo

Situato su un’alta duna che si affaccia sul Nilo, il tempio di Kom Ombo è un insolito doppio tempio costruito durante la dinastia tolemaica.il tempio vero e proprio fu iniziato da Tolomeo VI Philometor all’inizio del II secolo a.C. Il tempio di Kom Ombo è in realtà due templi e tutto è duplicato lungo l’asse principale.ci sono due ingressi, due corti, due colonnati, due sale ipostilie e due santuari.

8.Colossi di Memnon

Costruito intorno al 1350 a.C., I Colossi di Memnon sono due statue di pietra massicce raffiguranti il faraone Amenhotep III in posizione seduta. La funzione originaria dei Colossi era quella di fare la guardia all’ingresso del tempio mortuario di Amenhotep, dove veniva adorato sia prima che dopo la sua partenza da questo mondo. Un tempo erano i più grandi templi dell’antico Egitto, oggi sono quasi completamente scomparsi, ad eccezione delle due statue.

L’isola di Philae era il centro del culto della dea Iside.Il primo tempio dell’isola fu costruito dai faraoni nativi della trentesima dinastia.La costruzione del tempio continuò per tre secoli ad opera della dinastia greca tolemaica e dei sovrani romani.L’imperatore romano Traiano costruì il Chiosco di Traiano nel 100 d.C. che probabilmente serviva da ingresso fluviale al più grande tempio di Iside. Negli anni ’60 il tempio e gli altri monumenti dell’isola furono trasportati sull’isola di Agilika dall’UNESCO per evitare che venisse sommersa dalle acque crescenti del Nilo a causa della costruzione della diga di Assuan. L’isola di Philae è ora sepolta sotto il lago Nasser.

6.Tempio di Edfu

Il tempio di Edfu, dedicato al dio falco Horus, è il secondo tempio egiziano per grandezza dopo Karnak e uno dei meglio conservati. La costruzione di questo tempio iniziò nel 237 a.C. durante il regno di Tolomeo III, e fu completata quasi due secoli dopo nel 57 a.C. da Tolomeo XII, il padre della famosa Cleopatra. Questo tempio è composto da elementi tradizionali dei templi egiziani del Nuovo Regno, insieme ad alcuni elementi greci come la casa natale (i Mammisi).

5.Tempio di Seti I

Il tempio di Seti I è il tempio mortuario del faraone Seti I sulla riva occidentale del Nilo ad Abydos.L’antico tempio fu costruito verso la fine del regno di Seti, e potrebbe essere stato completato da suo figlio Ramesse il Grande dopo la sua morte nel 1279 a.C. Il tempio contiene la Lista del Re di Abydos. Si tratta di un elenco cronologico di molti faraoni dinastici d’Egitto di Menes, il re egiziano a cui si attribuisce la fondazione della Prima dinastia, fino a Ramesse I, padre di Seti.

4.Tempio di Hatshepsut

Il tempio mortuario di Hatshepsut, che governò l’Egitto dal 1479 a.C. circa fino alla sua morte nel 1458 a.C., si trova sulla riva occidentale del Nilo. Si tratta di una struttura a colonnato, progettata e realizzata da Senemut, l’architetto reale di Hatshepsut, per il suo culto postumo e per onorare la gloria di Amun. Il tempio è costruito su una parete rocciosa che si erge a picco su di esso ed è costituito da tre terrazze a strati che raggiungono i 30 metri di altezza, collegate da lunghe rampe che un tempo erano circondate da giardini.

3.Tempio di Luxor

Il tempio di Luxor si trova sulla riva orientale del fiume Nilo nell’antica città di Tebe ed è stato fondato nel 1400 a.C. durante il Nuovo Regno.Il tempio era dedicato ai tre dei egiziani Amon, Mut e Chons.Il tempio era il centro della festa di Opet, la più importante festa di Tebe. Durante il festival annuale le statue dei tre dei venivano scortate dal tempio di Amon a Karnak al tempio di Luxor lungo il viale delle sfingi che collega i 2 templi.Oggi Luxor è la prima destinazione di viaggio nell’Alto Egitto e molte crociere sul Nilo iniziano o finiscono in città.

2. Abu Simbel

I templi gemelli di Abu Simbel sono stati scolpiti sul fianco della montagna durante il regno del faraone Ramesse il Grande nel 13° secolo a.C., come monumento duraturo a se stesso e alla sua regina Nefertari.il complesso è stato delocalizzato nella sua interezza negli anni ’60 per evitare che venissero sommersi durante la creazione del lago Nasser, l’enorme bacino artificiale formatosi dopo la costruzione di una diga sul Nilo.Abu Simbel rimane una destinazione top del tour in Egitto.

1.Karnak

Anche se gravemente rovinato, poche attrazioni di un tour in Egitto sono più impressionanti di Karnak.è il più grande sito religioso antico del mondo, e rappresenta il risultato combinato di molte generazioni di costruttori egiziani.il Tempio di Karnak in realtà è costituito da tre templi principali egiziani, templi più piccoli chiusi, e diversi templi esterni situati a circa 2. 5 km a nord di Luxor.ci sono voluti millenni per costruire e valorizzare il massiccio Tempio di Karnak.tuttavia, la maggior parte del lavoro su Karnak è stato fatto dai faraoni del Nuovo Regno (1570-1100 a.C.).una delle strutture più famose di Karnak è la Sala Ipostile, una sala di 5.000 m2 (50.000 piedi quadrati) con 134 colonne massicce disposte in 16 file.

Ir arriba