15 Cose da fare a Granada

Situata ai piedi della catena montuosa della Sierra Nevada, Granada si trova nel cuore dell’Andalusia, che per secoli è stata governata dai Mori. Immersa nella storia e con un inebriante mix di culture rappresentate nelle antiche strade della città, un minuto prima si può fare il bagno nella spettacolare architettura islamica, quello dopo si può esplorare un monastero cattolico e quello dopo si può assistere a uno spettacolo di flamenco gitano.

Un posto bellissimo, pieno di bei palazzi antichi e strade acciottolate, esplorare Granada è un’esperienza magica. Ci sono diversi luoghi che offrono una vista mozzafiato sulla città. Il punto culminante è, naturalmente, l’Alhambra, l’ultima roccaforte moresca in Europa. Con i suoi disegni intricati, le sue belle sculture e la sua spettacolare architettura, riflette il punto culminante della civiltà moresca in Andalusia.Con così tanto da vedere e da fare a Granada, i visitatori non rimarranno mai delusi.

I migliori tour organizzati

  • Alhambra e Generalife Gardens Skip-the-Line Tour di mezza giornata – 1641 recensioni
  • Alhambra e Generalife Small- Visita guidata di gruppo a Granada – 214 recensioni
  • Alhambra e Generalife Gardens Early-Access Tour – 157 recensioni
  • Alhambra e Generalife Private Skip-the-Line Tour – 148 recensioni

15. Plaza Bib-Rambla

Con moltissimi bar, ristoranti e caffè, la vita sociale a Granada ruota attorno a Plaza Bib-Rambla; è il posto perfetto per chi cerca qualcosa da mangiare o da bere. Circondata da bellissimi edifici del XIX secolo, una bella fontana occupa il centro della piazza e alberi frondosi offrono alla gente del posto e ai turisti l’ombra di cui hanno bisogno. Carmen de los Martires

Se cercate un posto tranquillo per fuggire dalla folla, Carmen de los Martires è il luogo perfetto; è molto tranquillo e appartato, nonostante si trovi proprio accanto all’Alhambra. I giardini risalgono al XIX secolo e sono un misto di elementi inglesi, francesi e in stile moresco. Pieni di alberi, piante, fiori e stagni, è piacevole passeggiare. Nel suo cuore, c’è una bella torretta che offre una splendida vista sui giardini circostanti e su Granada stessa. Con una serie di punti ombreggiati per sfuggire al sole splendente, questo luogo verdeggiante è un paradiso nascosto che aspetta solo di essere scoperto.

13.Monastero di San Jeronimo

Il primo monastero cattolico ad essere stato fondato in città, la costruzione è iniziata nel 1496 e San Jeronimo è ora visivamente sorprendente da vedere. Un bellissimo edificio rinascimentale, sia all’interno che all’esterno, è meraviglioso da vedere, con alcune belle decorazioni, tra cui spicca l’enorme pala d’altare della chiesa. Attualmente ospita una comunità di suore, c’è un delizioso piccolo cortile e un giardino che si trova sotto le imponenti mura del monastero.

12.Parco delle Scienze «, ‘Al contrario, il Pendulum Building di Foucault si occupa di vari campi scientifici, tra cui spiccano la fisica e la chimica. Oltre a questo, il Planetario merita una visita anche per gli spettacoli magici che mette in scena.

11.Sacromonte

Offre una vista mozzafiato sia sull’Alhambra che sul fiume Darro, il Sacromonte è anche la zona da visitare se siete interessati alla cultura zingara o rom. Un quartiere tradizionale, è qui che gli zingari hanno vissuto per secoli nelle grotte per preservare il loro ricco patrimonio culturale. In Sacromonte si possono ascoltare alcuni dei migliori flamenchi della zona e si può anche osservare la Zambra che ha avuto origine nella zona. Gli edifici imbiancati di bianco sono molto caratteristici e si stagliano contro il pendio della collina, e il Museo di Sacramonte è sicuramente da visitare se volete conoscere la cultura e la storia locale.

10. Carrera del Darro

Forse la strada più bella della città, il paesaggio che circonda la Carrera del Darro la rende piacevole da percorrere a piedi, mentre si snoda lungo il fiume Darro. Gli antichi ponti di pietra che attraversano qua e là il fiume non fanno altro che aggiungere un’immagine perfetta: è qui che si svolgevano i cortei funebri, il che indica il motivo per cui viene chiamata «la passeggiata dei tristi». Tra l’Alhambra e l’Albayzin, non si può non essere tristi quando si ammirano i paesaggi mozzafiato: alla fine della Carrera del Darro si trova il Paseo de los Tristes, una piazza che un tempo era il luogo di ritrovo più frequentato di Granada e che oggi è un luogo popolare dove si mangia.

9.Certosa di Granada

Un tempo cimitero romano, questa certosa è una deliziosa fetta di architettura barocca e certamente dipinge un’immagine imponente tra l’erba verde che la circonda. Essendo lontano dal corpo principale delle attrazioni turistiche del centro di Granada, è spesso trascurato dai visitatori, anche se ha sicuramente molto da offrire. Due delle principali attrazioni sono la chiesa del monastero, che ha alcuni bei dipinti e statue in mostra, e la brillante sagrestia, rivestita di marmo, dipinti e sculture.

8.Basilica San Juan de Dios

Costruita tra il 1737 e il 1759, questa opulenta e maestosa basilica merita sicuramente una visita quando si è a Granada, grazie ai suoi splendidi interni rivestiti in oro. Rivestita d’oro scintillante e argento lucido, la ricchezza in mostra è ammaliante – anche se un po’ sopra le righe – e ci sono alcuni fantastici affreschi che ricoprono le pareti. Positivamente luccicante nella luce, è straordinaria; uno dei punti salienti è l’altare dorato. Mentre l’esterno barocco è degno di nota per il suo design raffinato e le sculture, l’interno della Basilica di San Juan de Dios è ciò per cui la gente viene davvero.

7.Albayzin

La vecchia parte araba della città, Albayzin è un luogo affascinante da esplorare, disseminato di stradine tortuose che si insinuano tra i vecchi edifici, negozi e ristoranti. Il quartiere più antico di Granada ha una serie di piccole piazze in cui rilassarsi e ci sono molte case tradizionali andaluse nel quartiere. Dato che Albayzin si trova su una ripida collina, ci sono molti gradini da percorrere, anche se vale certamente la pena di salire in cima per le fantastiche viste dell’Alhambra.

6. Cattedrale di Granada

Situata nel cuore della città vecchia, la Cattedrale di Granada è un edificio imponente per la sua imponente facciata che sovrasta la piazza che la precede; costruita sulla cima di una moschea che un tempo si trovava nella stessa posizione, la cattedrale è la seconda più grande del paese; i lavori iniziarono nel 1518. Con elementi rinascimentali, gotici e barocchi incorporati nel suo design, è impressionante da vedere.Cinque diversi architetti hanno contribuito al suo stile, dato che ci sono voluti più di 180 anni per finire.L’interno è altrettanto spettacolare, con vetrate, sculture e dipinti di El Greco che rivestono le sue pareti.Ci sono 13 cappelle distinte che sono dedicate a diversi santi.

5. Mirador de San Nicolas

Offre una vista meravigliosa sia dell’Alhambra che della catena montuosa della Sierra Nevada, il Mirador de San Nicolas vale la pena di salire fino a lì.Se una passeggiata di 45 minuti a piedi non è il massimo, si può sempre prendere l’autobus per la cima della collina.Passando per l’Albayzin (la vecchia parte araba della città) è di per sé incantevole.Il punto panoramico si trova in Plaza de San Nicolas, che ha una chiesa con lo stesso nome. Il punto panoramico si trova in Plaza de San Nicolas, dove si trova l’omonima chiesa. Il punto panoramico si trova in Plaza de San Nicolas, dove si trova l’omonima chiesa e dove si può ammirare l’Alhambra, imperiosamente arroccata su una collina ricoperta di alberi, i colori della terra delle pareti si stagliano deliziosamente sul verde dei boschi sottostanti. Con molti ristoranti che circondano il belvedere e musicisti locali che illuminano la zona con la loro musica d’atmosfera, il Mirador de San Nicolas è un must da non perdere a Granada.

4. Palazzo di Carlo V (all’interno dell’Alhambra)

Situato all’interno dell’Alhambra, il Palazzo di Carlo V fu commissionato dallo stesso Imperatore del Sacro Romano Impero, in parte come omaggio ai suoi nonni Ferdinando e Isabella, che misero fine al dominio moresco a Granada e si riappropriarono della città per i cristiani nel 1492.for.

12.Parco Un magnifico edificio rinascimentale, nel cuore del palazzo, un meraviglioso cortile circolare fiancheggiato da porticati, sede del Museo delle Belle Arti, ospita oltre 2000 opere d’arte, tra cui alcuni pregevoli dipinti e sculture religiose. Merita una visita per la ricchezza di opere d’arte stupefacenti che ci sono da vedere.

3.Alcazaba (all’interno dell’Alhambra)

La parte più antica dell’Alhambra, Alcazaba risale al XIII secolo quando fungeva da cittadella militare. Occupando un’altura prominente, era da qui che i governanti moreschi potevano vigilare sul loro territorio, protetti da eventuali invasori dalle enormi mura che li circondavano. Oggi si può passeggiare tra gli antichi bastioni, guardare le fondamenta di antichi edifici e meravigliarsi delle dimensioni e dell’estensione di tutto questo.

2.Palacios Nazaries (all’interno dell’Alhambra)

Situato nel cuore dell’Alhambra, il Palacios Nazaries è un capolavoro dell’architettura islamica. Il complesso, composto dal Mexuar, dal Palacio Comares e dal Palacio de los Leones, questa parte dell’Alhambra è semplicemente divina e vale il biglietto d’ingresso. Girovagare per le stanze è un’esperienza magica, poiché incredibili intagli ricoprono le stanze, splendidi pilastri sembrano sgocciolare dai soffitti ed eleganti cortili, piscine, patii, fontane e altro ancora non fanno altro che aggiungere alla stravaganza in mostra: gocciolando nel simbolismo, vari disegni e opere d’arte raffigurano il cosmo e il cielo, mentre statue di marmo fiancheggiano i palazzi dei sovrani moreschi. Tutto qui è coperto da complessi disegni geometrici islamici e il pensiero che vi si trova dentro è impressionante quanto l’ingegnosità dell’artigianato stesso.Magico.

1. Generalife (all’interno dell’Alhambra)

Semplicemente stupefacente, il Generalife è senza dubbio il punto culminante di ciò che Granada e l’Alhambra hanno da offrire.l’ex palazzo estivo e residenza dei governanti nazarí, è qui che i sultani venivano a trascorrere le lunghe e calde estati andaluse ed è facile capire perché. L’architettura – che presenta una serie di deliziosi archi – è davvero squisita, ma sono i giardini lussureggianti e ben curati che costituiscono l’attrazione principale.Perfettamente paesaggistico, rose e olmi fiancheggiano le passerelle e le fontane spuntano gioiosamente in mezzo alla pletora di piante.Meraviglioso passeggiare, il Generalife offre anche una fantastica vista sull’Albaicin

Ir arriba