12 Laghi più belli della Nuova Zelanda

Situata in mezzo all’Oceano Pacifico a sud-est dell’Australia, la Nuova Zelanda è composta da due isole principali ed è famosa per le sue imponenti montagne e per i suoi splendidi paesaggi naturali.

Gran parte del territorio delle isole è parco nazionale, e questo è particolarmente vero nell’Isola del Sud, dove quasi tutta la costa occidentale lungo il Mar di Tasmania è composta da quattro parchi nazionali che si confinano tra loro.

Secondo la maggior parte delle stime, ci sono quasi 800 laghi in Nuova Zelanda, e la maggior parte di essi sono stati creati da movimenti glaciali eoni fa, e sono ora circondati da montagne massicce e una varietà di paesaggi diversificati che sono tutti incredibilmente scenografici.

12. Lago Rotoiti

Conosciuto per gran parte della sua esistenza come Lago Arthur, dopo il capitano dell’esercito inglese che fu tra i primi europei ad averlo visto nel 1843, il Lago Rotoiti si trova nella regione di Tasman in Nuova Zelanda ed è una popolare destinazione ricreativa grazie alla sua posizione all’interno del Parco Nazionale dei Laghi Nelson.

Il lago Rotoiti si trova in alto nella catena montuosa di Saint Arnaud ed è circondato dalle sue cime più alte sulle sue sponde settentrionali, orientali e occidentali.

A causa della loro altitudine, le cime rimangono coperte di neve per gran parte dell’anno, dando al lago e al paesaggio circostante un aspetto alpino europeo che molti visitatori non si aspettano.

11. Lago Ohau

Formato dai movimenti glaciali di eoni passati, il lago Ohau si trova nella zona del bacino di Mackenzie sull’isola meridionale del paese.

È uno dei tre laghi simili che corrono paralleli l’uno all’altro in direzione nord-sud, e ricevono il loro flusso d’acqua dai fiumi Hopkins e Dobson che iniziano il loro viaggio nelle Alpi meridionali.

I campi innevati del lago Ohau sono uno dei punti caldi del paese per la ricreazione invernale e hanno delle statistiche piuttosto impressionanti per l’altezza, le nevicate annuali e il numero di piste aperte per i principianti e gli esperti.

La stagione sciistica dura tipicamente dai primi di agosto a ottobre, ma cambia a causa delle condizioni meteo attuali.Per chi sceglie di visitarlo nei mesi più caldi, la pesca, l’escursionismo e il kayak sono attività popolari.

10.Lago Manapouri

Situato vicino al Parco Nazionale di Fiordland, il lago Manapouri è circondato da maestose montagne ed è uno dei laghi più profondi del paese.

Per chi è interessato ad esplorare l’area glaciale unica della Nuova Zelanda, la città di Manapouri vicino al lago è una grande base operativa e il punto di partenza per molte visite guidate dei ghiacciai.

C’è una grande centrale elettrica e di produzione di energia elettrica all’estremità occidentale del lago, e i tour sono disponibili per coloro che desiderano vedere il funzionamento interno della struttura artificiale.

Nelle vicinanze c’è anche il drammatico e pittoresco Doubtful Sound, che molti ospiti ricordano come lo spettacolo più affascinante che hanno visto nel loro viaggio in Nuova Zelanda.

9. Lago Te Anau

Il lago Te Anau e la vicina città omonima si trovano nell’angolo più a sud-ovest dell’Isola del Sud e sono facili da vedere, insieme al famoso Parco Nazionale di Fiordland, che li rende luoghi ideali per soggiornare e per esplorare tutta la regione.

Ci sono molte opzioni di alloggio, dai lodge con servizio completo, agli hotel in stile resort, ai campeggi per i tipi che amano l’aria aperta e per chi viaggia con un budget limitato.

Grazie al suo paesaggio mozzafiato e alla vicinanza ad altre zone turistiche molto frequentate, il lago può essere molto frequentato nei mesi di punta da gennaio a marzo, ma con così tanto da vedere e da fare vi dimenticherete presto che non avete il posto per voi stessi.

Ci sono grotte stagionali di lucciole e un santuario di uccelli nelle vicinanze che fanno anche ottime escursioni laterali.

8. Lago Hawea

A pochi minuti dal lago Wanaka, il lago Hawea è una meta di vacanze estive per chi vuole rimanere attivo mentre si gode la vita all’aria aperta ed è un particolare hotspot per kayakisti, wind e kite surfisti e pescatori.

Più della maggior parte dei laghi neozelandesi, le montagne che circondano il lago Hawea sono grandi e ripide e scendono direttamente nelle sue profondità per offrire panorami aspri e panoramici.

Il lago è alimentato dal fiume Timaru, lungo il quale i visitatori troveranno alcuni degli scenari più belli della zona oltre a fantastici sentieri per escursioni, aree picnic e campeggi. Anche durante i caldi mesi estivi il lago rimane fresco e invitante.

7.Lago Matheson

Circondato da antichi boschi e noto per le sue acque riflettenti color tè, il lago Matheson è anche sede del Clearwater Suspension Bridge che offre ai visitatori una vista mozzafiato che incorpora elementi del mondo artificiale e naturale che sembrano fatti l’uno per l’altro.

Il lago è anche noto per le grandi specie di anguille che vivono nelle sue acque poco trasparenti e spesso si vedono nutrire vicino alla superficie, soprattutto quando non c’è molto vento e in condizioni di scarsa luminosità come la mattina e il pomeriggio.

Il Monte Cook e il Monte Aoraki offrono uno sfondo mozzafiato al lago, e ci sono molti sentieri che portano a vari punti panoramici da cui è possibile godere di una vista senza ostacoli sul lago e sul paese circostante.

6.Lago Taupo

Il lago Taupo sull’isola settentrionale del paese è stato formato dall’omonimo vulcano ed è tecnicamente una caldera.

Per superficie, è il più grande lago del paese e non sorprende che, considerando la sua nascita vulcanica, sia sede di geyser per tutto l’anno, di bocchette per il vapore e di pozze di fango gorgogliante.

In molte zone del lago l’acqua è riscaldata dalle forze geotermiche sotto la superficie, e ci sono zone di spiaggia designate che sono ottime per i nuotatori, i bagnanti e gli amanti del paddle-boarding.Per un’interessante attrazione culturale, prendete in considerazione la visita alle sculture di Mine Bay Maori.

Il lago Taupo è convenientemente vicino alle tonanti cascate di Huka, che è una delle attrazioni più sorprendenti e visitate del paese.

5. Laghi di Smeraldo

Situato nel Parco Nazionale di Tongariro, i Laghi di Smeraldo fanno anche parte del Tongariro Alpine Crossing, che è un’escursione di un’intera giornata che è tra le attività più popolari per i tipi all’aperto che visitano la Nuova Zelanda.

I laghi sono orlati da alcune delle formazioni vulcaniche più stupefacenti della Nuova Zelanda, che conferiscono loro un aspetto decisamente lunare.

Durante le ore di punta i laghi attirano le folle, quindi non aspettatevi di averli tutti per voi, ma il contrasto colorato dell’acqua con le montagne spoglie nelle vicinanze sarà più che un trucco. Molti dei laghi di smeraldo assumono tonalità diverse, come l’acquamarina, la giada e il turchese, che li rendono unici e altrettanto meravigliosi.

4.Lago Wakatipu

Uno dei laghi interni della Nuova Zelanda, il lago Wakatipu si trova nella regione di Otago dell’Isola del Sud, e a quasi 80 km (50 miglia) da un capo all’altro, è il più lungo dei laghi del Paese.

È alimentato dal fiume Dart a nord ed è circondato da un seducente mix di montagne di alta quota spesso innevate e basse colline rocciose che sembrano più un terreno desertico.

I tour in barca sono uno dei modi più popolari per vedere il lago e offrono viste che non saranno visibili dalla riva, e ci sono zone designate per il nuoto con spiagge di sabbia bianca che sono luoghi ideali per prendere qualche raggio e fare un po’ di nuoto.

3.Lago Pukaki

Situato nella parte centrale dell’Isola del Sud, il lago Pukaki è equidistante dalle coste del Pacifico e del Mare di Tasman, e insieme ai laghi Tekapo e Ohau, il lago Pukaki è un altro dei grandi laghi che costeggiano il bacino di Mackenzie.

I laghi sono stati formati dall’azione dei ghiacciai millenni fa, e sono circondati da alcuni dei paesaggi alpini più pittoreschi del paese.

Il Monte Cook è la cima più impressionante nelle vicinanze ed è coperto di neve per gran parte dell’anno, e le acque del lago hanno spesso una tonalità acquamarina nuvolosa ma vibrante che rende le fotografie incredibili e sembra qualcosa che non potrebbe mai accadere naturalmente.

2.Lago Wanaka

Situato nella regione di Otago, l’isola meridionale della Nuova Zelanda, il lago Wanaka si trova a quasi 1.000 piedi sul livello del mare nelle Alpi meridionali.

È un’ottima scelta per quei visitatori che vogliono apprezzare i grandi spazi aperti lontano dalla folla ed è relativamente vicino al Mount Aspiring National Park che permette di vedere più aree in modo piuttosto rapido ed efficiente.

La vicina città offre un piacevole contrasto ed è piena di ristoranti alla moda, gallerie e negozi che sono ottimi posti per trascorrere qualche ora pomeridiana dopo una giornata di sole.

L’area intorno al lago Wanaka ha quattro stagioni distinte, e non importa quando si visita per trovare cose da fare per riempire il proprio tempo non sarà un problema.

1.Lago Tekapo

Lago Tekapois uno dei tre laghi paralleli il percorso da nord a sud nel bacino di Mackenzie sull’isola del Sud. Il lago è alimentato da nord dal Godley River che scorre dalle Alpi meridionali e che fornisce al lago in alta quota acqua limpida e fresca tutto l’anno.

È una delle mete turistiche più popolari del paese e ha alcune località nelle città vicine, e c’è anche un parco regionale che offre ai visitatori una varietà di opzioni ricreative. Situato a poco più di 100 chilometri a ovest di Christchurch, il lago Tekapo è anche un’opzione di escursione giornaliera molto apprezzata da chi ha un programma molto fitto.

È particolarmente noto per la sua costa rocciosa e scoscesa, per le maestose montagne innevate che incombono all’orizzonte e per i fiori selvatici di lavanda che fioriscono in primavera.

Ir arriba