10 Luoghi da visitare in Armenia

L’Armenia è una destinazione sempre più popolare; negli ultimi anni, il numero dei turisti è aumentato, ed è molto facile capire perché.

Grazie alla sua posizione strategica nel Caucaso, tutti, dai Romani e dai Bizantini ai Persiani e ai Sovietici, sono passati attraverso la regione. Durante tutto questo tumulto, l’Armenia ha conservato in modo impressionante e risoluto la sua ricca lingua, la cultura e il suo patrimonio. Essendo stata la prima nazione ad abbracciare il cristianesimo, c’è una miriade di incredibili vecchi monasteri, chiese e cappelle da esplorare, e questi sono sempre situati negli scenari più suggestivi che si possano immaginare.

Mappa dell’Armenia

Con una storia, una cultura e una natura così stupefacenti, l’Armenia ha davvero tutto ciò che serve: sia che abbiate un’inclinazione a conoscere il passato o che vogliate vedere qualche remoto e selvaggio paese delle meraviglie, troverete ciò che state cercando in Armenia.

10. Parco Nazionale di Dilijan

Il Parco Nazionale di Dilijan, nel nord-est del Paese, è la patria di alcuni splendidi paesaggi, e delizierà sia gli amanti della natura che gli amanti della vita all’aria aperta. Le dolci e tranquille colline e le catene montuose che costituiscono la maggior parte del territorio del parco nazionale sono coperte da una foresta infinita, con ruscelli scintillanti e ruscelli balbettanti che scorrono nel sottobosco.

Accanto alla varietà della fauna e della flora ci sono alcuni bellissimi laghi da visitare, così come alcuni meravigliosi vecchi monasteri che risalgono al X e XI secolo. Tra questi, Hagharstin, Goshavank e Matosvavank sono particolarmente degni di essere visitati: una miriade di sentieri e sentieri si snodano attraverso il magnifico paesaggio, il Parco Nazionale di Dilijan è un luogo incantevole per le escursioni.

9. Goris

Adagiato sulle rive del fiume Vararak in una valle panoramica orlata da montagne, Goris, nel sud-est del paese, è un luogo incantevole da visitare. Le strade alberate della città sono perfette per passeggiare in tutta tranquillità.

Passeggiando per la città si incontrano molte affascinanti case antiche in pietra, un fantastico museo archeologico e una galleria d’arte, oltre a una bellissima basilica che risale al IV secolo.

Goris è una cittadina piacevole e tranquilla in cui trascorrere un paio di giorni. Le montagne e la campagna circostanti sono ricche di sentieri e sentieri, con il Monastero di Tatev e l’affascinante Villaggio delle Grotte di Khndzoresk, entrambi nelle vicinanze.

8. Canyon del Debed

La casa di una sorprendente serie di piccoli villaggi e città, ognuno dei quali vanta un aspetto, un’atmosfera e un’identità unici, viaggiare attraverso il Canyon del Debed è un’esperienza magica. Collegando l’Armenia alla Georgia, il canyon si snoda attraverso paesaggi di una bellezza mozzafiato, con incantevoli paesini punteggiati qua e là.

Ogni villaggio è ricco di affascinanti attrazioni storiche da visitare, con chiese, cappelle e fortificazioni tutte in mostra.», ‘Due delle principali attrazioni da non perdere sono i favolosi monasteri di Haghpat e Sanahin che si trovano lungo il percorso. Con molti sentieri escursionistici che si snodano dai piccoli villaggi alle montagne circostanti, Debed Canyon offre un perfetto mix di storia, cultura e natura.

7. Areni Wine Country

Dato che l’uva e i vigneti sono coltivati qui da oltre 6.000 anni, non dovrebbe essere una sorpresa sapere che l’Areni Wine Country vanta alcuni dei vini più deliziosi della nazione. Incastonate in un paesaggio montano mozzafiato, le vigne ricoprono interi versanti e pendii della valle, con affascinanti casette e cantine che punteggiano la campagna.

Mentre i suoi fantastici prodotti locali sono ciò per cui la maggior parte della gente viene qui, la regione offre anche alcuni luoghi molto interessanti da visitare, come l’antica chiesa di S Astvatsin e le Grotte di Areni-1, che ospitano un affascinante sito archeologico.

6. Monastero di Khor Virap

Immerso in uno scenario assolutamente sorprendente, il monastero di Khor Virap merita una visita. La sua squisita cappella è stata costruita nel 642 d. C., con aggiunte e ampliamenti successivi nel corso dei secoli.

Significa ‘prigione profonda’, è a Khor Virap che San Gregorio l’Illuminatore è stato imprigionato nel terzo secolo, dopo essere stato liberato, ha aiutato a convertire il re locale al cristianesimo, che ha portato l’Armenia a diventare la prima nazione cristiana.

5. Il Garni

Situato a breve distanza da Yerevan, ai piedi della Riserva Statale della Foresta di Khosrov, il Garni è un luogo piacevole per trascorrere un po’ di tempo – anche se la maggior parte delle persone lo visitano principalmente per vedere il suo magnifico tempio del I secolo d. C. e il suo delizioso monastero.arroccato in cima a una scogliera che domina colline e montagne ululanti, il Tempio del Garni mostra una bellissima architettura ellenica.

Il Monastero di Geghard dell’XI secolo ha un fantastico complesso fortificato da esplorare, che comprende una magnifica chiesa antica, elaborate sculture e sorgenti termali. Anche se queste due attrazioni storiche sono meritatamente le sue principali attrazioni, Garni ha molto di più da offrire: la campagna circostante ha una pletora di grandi sentieri e percorsi da percorrere a piedi, in bicicletta o a cavallo. Inoltre, il centro della città ha un sacco di ottimi ristoranti in offerta, così come alcune belle chiese antiche, mentre la vicina gola del Garni è anche da vedere.

4. Lago di Sevan

Il più grande lago di tutto il Caucaso, le tranquille acque del Lago di Sevan sembrano distendersi in lontananza per sempre, è una meta di vacanza popolare sia tra la gente del posto che tra gli stranieri, grazie alla pletora di incredibili opportunità ricreative che vanta. Lungo le sue rive panoramiche si trovano antichi monasteri e chiese, come Sevanavank e Hayravank, ma è la miriade di fantastiche spiagge del lago che attira la maggior parte dei turisti, che vengono a rilassarsi sulle loro sabbie dorate o a godersi l’incredibile offerta di sport acquatici.

Situato a circa 2.000 metri sul livello del mare, il lago di Sevan è considerato il «gioiello dell’Armenia». Nuotare nelle sue acque invitanti o navigare sulla sua superficie riflettente sono entrambi passatempi popolari, con escursioni a piedi e in bicicletta lungo la sua costa altrettanto popolari. Mentre alcuni villaggi e città lungo la riva del lago sono molto tranquilli e rendono la vacanza tranquilla, altri hanno molti bar e locali notturni se si desidera una vacanza più vivace.’, ‘

3. Noravank

Circondato da pareti rocciose rosse, questo incredibile monastero del XIII secolo è uno dei luoghi turistici più popolari del paese, e a ragione.

Mentre l’architettura è certamente stupefacente per la sua complessità e la sua età, la circostante valle di Amaghu non è meno ammaliante. Camminare attraverso la gola è un’esperienza deliziosa, dato che i muri di mattoni rossi troneggiano sopra di voi.

2. Monastero di Geghard

Situato alla periferia della pittoresca cittadina di Garni, il monastero di Geghard è una meta molto popolare per una gita di un giorno dalla capitale e merita sicuramente una visita se ne avete la possibilità. Ci sono anche una serie di splendide cappelle che mostrano alcuni elaborati e intricati intagli, con alcune parti del complesso che risalgono al IV secolo.

L’ambiente del monastero è assolutamente mozzafiato. Non c’è da stupirsi che sia stato a lungo un luogo di pellegrinaggio, con persone che hanno visitato il sito molto prima che il cristianesimo trovasse la strada per l’Armenia. Il monastero di Geghard non vi deluderà con le sue incredibili chiese e cappelle scavate nella roccia e la splendida cornice della gola del fiume Azat.

1. Yerevan

Nonostante sia una delle città più antiche e continuamente abitate del mondo, Yerevan ha sorprendentemente poco da mostrare in termini di edifici storici e monumenti. Questo perché i progettisti sovietici ne hanno abbattuto la maggior parte negli anni ’20 nel tentativo di creare una «città perfetta» sulla scia di Parigi o di San Pietroburgo. Come tale, la capitale dell’Armenia è ora un luogo affascinante da esplorare, poiché gli edifici dell’era sovietica si trovano lungo ampi viali con alcuni deliziosi edifici antichi e chiese sparse qua e là.

Anche se Yerevan non è certamente una bella città, ha molto da offrire, dato che le sue strade si riempiono di vita e innumerevoli caffè e terrazze occupano ogni angolo di strada, piazza e parco, oltre ad ospitare un terzo della popolazione del paese, la città vanta anche molte grandi istituzioni culturali, come i suoi numerosi musei e teatri. Tra questi, il Museo del Genocidio Armeno è semplicemente una visita obbligata se si vogliono comprendere gli orribili eventi che hanno profondamente colpito la nazione e la sua gente. Con così tanti aspetti diversi, vale la pena di trascorrere qualche giorno a Yerevan prima di partire alla scoperta dei tanti incredibili paesaggi e dei luoghi storici che costellano il paese.

Ir arriba