Dove alloggiare a Valencia: I migliori quartieri e hotel

Situata sulla costa sudorientale della Spagna, la città di Valencia può non essere così visitata come le località costiere spagnole – o città come Madrid e Barcellona – ma non c’è una buona ragione per questo. Non solo questa città ha uno dei parchi pubblici più estesi della Spagna – i lunghi Giardini del Turia, che seguono il corso di un fiume – ma ha anche un enorme centro per le arti e le scienze, con edifici impressionanti e ultramoderni che ospitano di tutto, dalle gallerie d’arte agli acquari.

Mappa di Valencia

1.Ciutat Vella – 2.L’Eixample – 3.Poblats Maritims – 4.Malvarrosa Beach – 5.Quatre Carreres – 6.Extramurs – 7. Camins al Grau

La zona centrale di Valencia è definita da una storica città murata, dove si trovano la maggior parte dei suoi monumenti antichi e medievali. Al di fuori di questa zona, le cose diventano un po’ più moderne, ma non meno belle. La zona di Rusafa, per esempio, è famosa per la sua vita notturna bohémien, e in più c’è anche una fetta di spiaggia per prendere un po’ di sole nella zona costiera della città. Gli appassionati di architettura, gli amanti della storia e coloro che viaggiano con i bambini piccoli che vogliono un po’ di divertimento (e di educazione) non troveranno nulla di male qui.

La città ha il suo sistema di metropolitana, molti autobus e, naturalmente, un sacco di opzioni di alloggio tra cui scegliere, il che la rende un luogo di soggiorno semplice. Dagli ostelli situati all’interno delle mura storiche della città alle semplici pensioni a Poblats Maritims, alle opzioni di alto livello negli edifici moderni, è facile pianificare un viaggio a Valencia.

Ciutat Vella

Il centro storico è il luogo in cui soggiornare a Valencia se la vicinanza a secoli di patrimonio è interessante per voi. Basta gironzolare per le strade acciottolate di questa parte della città, un tempo cinta da mura, che risale all’epoca romana, per scoprire la splendida Plaza del Ayuntamiento – una piazza ridisegnata con un approccio modernista nel 1931, il Centre del Carme del XIII secolo – un ex convento trasformato in centro culturale, e i resti della stessa cinta muraria, alcuni dei quali sono romani e altri di origine moresca.

Ciutat Vella è un labirinto di caffè all’aperto e di piazze. Un’area vivace e lavorativa in cui la storia e la modernità si scontrano, edifici governativi e monumenti antichi condividono questo quartiere. Gli alloggi in questa zona offrono una vasta gamma di alloggi, da semplici ostelli per un soggiorno conveniente fino a moderni hotel e boutique in edifici storici. Ci sono alcune stazioni della metropolitana al confine tra Ciutat Vella e L’Eixample a sud.

L’Eixample

L’Eixample è un grande quartiere di Valencia, vicino a Ciutat Vella a nord-ovest – una zona tentacolare con un sistema a griglia intersecato da ampi viali.La Estacion del Norte – la stazione ferroviaria principale di Valencia – si trova a nord dell’Eixample, il che la rende un buon posto per arrivare in treno. Questo quartiere di Valencia è tutto viali, grandi edifici come il Mercado del Colon – situato nell’elegante zona di Pla del Remei – e la vita notturna tradizionale di Canovas.

Situato vicino alla Estacion del Norte è la zona bohémien di Ruzafa. Questa enclave dell’Eixample, che prende il nome da un sovrano moresco, è un mix di vecchi residenti della classe operaia e giovani creativi, così come di immigrati, che la rendono un crogiolo di culture affascinanti e colorate. Qui troverete birra artigianale e caffè, sushi joints e ristoranti vegetariani.

Soggiornare a L’Eixample può essere costoso, o può essere conveniente, a seconda del tipo di alloggio scelto. Ci sono ostelli economici vicino a Estacio del Norte e offerte più moderne in vecchi edifici in altre parti di questo grande quartiere.

Poblats Maritims

All’estremo est del centro di Valencia, sulla costa della città, si trova Poblats Maritims. L’indizio è nel nome – un tempo erano villaggi di pescatori. Oggi, questa parte di Valencia conserva il fascino originale di essere un insieme di piccole città, villaggi sul mare, con stradine vagabonde e un sacco di colore e fascino locale. Ma non è tutto così, naturalmente.

Le Vittime delle Poblatte è il quartiere che comprende cinque quartieri.Beteró è molto ben collegato al resto di Valencia; El Cabanyal è forse il quartiere più conosciuto e pittoresco; El Grau ospita il porto più antico di Valencia, Darsena Vella; Malvarrosa vanta l’omonima spiaggia urbana per eccellenza; Natzaret dispone di una moderna zona portuale e di una stazione ferroviaria.

In sostanza un quartiere emergente, Poblats Maritims è una buona opzione se si vuole soggiornare proprio in riva al mare e a breve distanza dalla spiaggia di sabbia, non ci sono molte opzioni di alloggio, ma ci sono alcuni hotel sul mare – alcuni chic, altri molto più convenienti.

Spiaggia di Malvarrosa

Prende il nome dalla zona in cui si trova (Malvarrosa a nord delle Vittime delle Poblatte), questa spiaggia è sicuramente il posto dove fare base se siete alla ricerca di una fetta di sole, mare e sabbia a Valencia. Anche se non ci sono molte opzioni di alloggio proprio accanto alla spiaggia, l’estremità meridionale di El Cabanyal è dove troverete una piccola selezione di hotel praticamente sul mare.

Dirigetevi verso l’entroterra dalla spiaggia della Malvarrosa e troverete di più in termini di alloggi, tuttavia, con alcune pensioni e monolocali a prezzi accessibili tra cui scegliere. Essendo una zona balneare, anche questo quartiere non è a corto di servizi. Avrete l’imbarazzo della scelta quando si tratta di bere e mangiare; caffè, bar e ristoranti, negozi di souvenir e negozi di abbigliamento da spiaggia costeggiano il grande lungomare che costeggia la spiaggia.

Per quanto riguarda le cose da fare lontano dalla spiaggia in questa parte della Valenica, potete dirigervi verso la bellissima Casa-Museo de Blasco Ibáñez. Si tratta dell’antica casa dello scrittore valenciano Blasco Ibáñez, che è stata meravigliosamente restaurata e funge da museo.

Quatre Carreres

Confinante con l’Eixample a nord-est e con le Vittime delle Poblatte a ovest, Quatre Carreres è un grande quartiere di Valencia, dove si trovano grandi edifici contemporanei che ospitano eventi culturali e sportivi.», ‘Il coronamento di tutto questo è la Ciudad de las Artes y las Ciencas, o CAC.

che ospita eventi annuali come il torneo di tennis Valencia Open 500, questa collezione di curvature, strutture in vetro e acciaio è il luogo in cui trovare il vostro angolo di cultura a Valencia, il Palau de les Artes – che funge da teatro dell’opera di Valencia – il Museo delle Scienze Principe Felipe, e l’Oceanografic – l’acquario più grande d’Europa.

Quatre Carreres ospita anche la Estación de Valencia-Fuente San Luis, una grande stazione ferroviaria che funge da snodo di trasporto per gli arrivi e le partenze da Valencia in treno.

Qui si può soggiornare in hotel raffinati che si affacciano sul parco; alloggi moderni e di alto livello vicino al CAC o disseminati nella zona, alcuni dei quali possono essere sorprendentemente convenienti.

Extramurs

Extramurs significa «fuori dalle mura», ed è proprio qui che si trova questo quartiere, abbracciando le vecchie mura a ovest della Ciutat Vella. Questo è un ottimo punto di partenza per chi non vuole trovarsi in mezzo a tutto ciò che si trova nella Città Vecchia, ma vuole comunque essere abbastanza vicino da poter entrare e uscire con facilità.

Un’altra comodità è l’Estacio del Norte, situato a nord-ovest di Extramurs; il viaggio in entrata e in uscita della città è semplice.Qui si trova la Chinatown di Valencia. Il quartiere di El Botanic vanta un giardino botanico e il Museo di Scienze Naturali da esplorare, mentre Arrancapins, a sud-ovest, è noto per la sua architettura fresca, dall’inizio alla metà del XX secolo, mentre a nord si trovano i Giardini del Turia. Con un’offerta alberghiera che va da un budget limitato a un hotel di medio livello, Extramurs è un’alternativa rinfrescante al centro di Valencia.

Camins al Grau

Questo quartiere si trova a est dell’Eixample e non solo ha a disposizione la parte meridionale degli enormi Giardini del Turia, ma vi mette anche in una posizione ideale per raggiungere la zona culturale del CAC, ovvero musei, gallerie, acquari e molto altro ancora da scoprire. A nord c’è il Palauet d’Aiora, uno splendido palazzo e giardini risalenti al 1900 che vale la pena di vedere. Per gli appassionati di architettura c’è molto di più della Chimenea de la Fábrica Layana, un camino industriale alto e unico nel suo genere, costruito nel 1903.

Basiarsi a Camins al Grau è un’ottima alternativa alla più grigliata L’Eixample o all’affollata Ciutat Vella – essendo vicino ad entrambi. Ma è anche un buon punto di partenza per raggiungere le Poblats Maritims e le loro spiagge. Con molte fermate di autobus e diverse stazioni della metropolitana, è facile arrivare ovunque. Gli hotel qui sono prevalentemente di fascia alta (l’elegante Barcelo Valencia, per esempio), con alcune opzioni meno raffinate ed economiche disponibili.