9 Regioni più belle in Russia

La Russia, il più grande paese del mondo, copre un’ampia fascia di territorio abitabile che va dalla Scandinavia e dall’Europa dell’Est fino all’Asia settentrionale, e che si estende dalla Scandinavia e dall’Europa dell’Est fino all’Asia settentrionale.

Tra tutte queste si trovano città di livello mondiale come Mosca e San Pietroburgo, oltre a incredibili bellezze naturali come il lago Baikal, il monte Elbrus e le isole Curili.

Russia Centrale

La Russia centrale è il cuore storico e la patria del paese, ed è qui, all’estremo ovest della Russia, al confine con l’Europa, che si trova la scintillante capitale Mosca.

Mentre l’enorme metropoli con la sua bellissima architettura, i suoi affascinanti punti di riferimento culturali, le ricche gallerie d’arte e molto altro ancora è senza dubbio l’attrazione principale, la regione circostante è ricca di interessanti e impressionanti attrazioni architettoniche e storiche che vale la pena di visitare.

L’Anello d’Oro è il circuito più popolare da fare, che vi porta in città come Sergiev Posad, Suzdal e Vladimir, tutte benedette da splendidi edifici, chiese ortodosse e musei meravigliosi. Oltre a questo, ci sono molte gemme nascoste da scoprire, con l’affascinante villaggio di Bogolyubovo e i parchi nazionali di Meschera solo alcune delle stupende attrazioni che la Russia centrale ha da offrire.

Russia nordoccidentale

Al confine tra la Scandinavia e i paesi baltici, la Russia nordoccidentale è la patria di una vasta gamma di paesaggi diversi. Foreste infinite, laghi scintillanti e città vivaci lasciano il posto a terre remote e desolate e al mondo gelido delle terre desolate dell’Artico.

La principale città della regione, San Pietroburgo, ha a lungo lottato con Mosca per la supremazia: è probabilmente la capitale culturale del paese, che vanta una miriade di gallerie d’arte, teatri, musei e un’impressionante varietà di architetture, come dimostrano i tre enormi palazzi zaristi.

Altre città importanti da vedere nella Russia nordoccidentale sono Novgorod e Pskov, mentre Arkhangelsk e Murmansk sono i luoghi da visitare se si vuole esplorare le fredde regioni artiche o il Mare di Barents.Un altro luogo da non perdere è l’isola di Kizhi sul lago Onega, famosa per il suo delizioso museo all’aperto e le bellissime chiese in legno.

Russia meridionale

Con il Mar Nero da un lato e il Mar Caspio dall’altro, la Russia meridionale è un luogo affascinante da visitare, poiché le catene montuose del suo sud sono piene di persone, culture e costumi diversi. Elista, ad esempio, è una città fantastica da visitare; vanta numerosi monasteri buddisti ed è la capitale dell’unica regione buddista in Europa.

Essendo benedetta dal clima più caldo del paese, la regione è una destinazione turistica molto popolare. La fantastica località balneare di Sochi offre il meglio di entrambi i mondi, poiché d’estate si possono praticare molti sport acquatici e d’inverno si può sciare sulle montagne vicine.

Krasnodar, Rostov-on-Don, e la città termale di Mineralnye Vody sono alcune delle altre città interessanti che si possono visitare nel sud della Russia.Ovunque andiate, sarete accolti da un bellissimo paesaggio tutto intorno a voi, sia che si tratti di scintillanti corsi d’acqua o di imponenti montagne.

Nord Caucasico

Al confine con la Georgia e l’Azerbaigian, la regione del Caucaso settentrionale è un luogo entusiasmante da visitare: le sue numerose montagne, valli e gole ospitano quasi 50 gruppi etnici diversi, ognuno con la propria lingua, cultura e costumi distinti.

In quanto tale, è molto diversa dal resto della Russia. Negli anni passati, diversi movimenti indipendentisti e conflitti locali hanno reso la situazione piuttosto instabile, ma ora sempre più visitatori si affollano per vedere le sue incredibili bellezze naturali.

Anche se le sue magnifiche montagne come il Monte Elbrus – il più alto d’Europa – sono senza dubbio l’attrazione principale, la regione del Nord Caucaso ha molto di più da offrire. Per una fetta di storia antica, la città di Derbent ha oltre cinquemila anni di storia da esplorare.

Poiché la regione confina anche con il Mar Caspio, ci sono alcune belle città e località balneari da visitare, come Makhachkala e Izberbash. Dombai è eccellente per gli sport invernali, e molte persone fanno escursioni a piedi, arrampicate o sciano nell’affascinante e piena di montagne della Riserva Naturale Teberdinsky.

Volga

Principalmente costituita dal bacino del Volga e centrata attorno all’omonimo fiume, questa meravigliosa regione ospita alcune delle più importanti città della Russia, e funge da cuore industriale del paese.

Per esempio, Nizhny Novgorod, Kazan e Volgograd sono tra le città più grandi e importanti del paese, ognuna delle quali è ricca di monumenti interessanti, monumenti storici e punti di riferimento culturali da esplorare. Per chi è interessato a un po’ di storia delle battaglie, Volgograd è stata lo scenario di una delle guerre più importanti e devastanti del XX secolo: la Battaglia di Stalingrado.

Mentre le città e i paesi industriali dominano la regione, nel Parco Nazionale della Luna di Samarskaya c’è una natura incantevole in mostra nel Parco Nazionale di Samarskaya Luna. Un passatempo popolare sia tra gli abitanti del luogo che tra i visitatori è quello di fare una crociera panoramica lungo il fiume Volga, che vi porterà giù nel Mar Caspio.

Ural

Separando l’est dall’ovest, la regione prende il nome dalle montagne degli Urali che la attraversano e si estendono dal Circolo Polare Artico fino al Kazakistan, attraversando varie zone geografiche, i paesaggi in mostra sono molto diversi: mentre la maggior parte delle montagne sono boscose, altre parti sono piene di laghi e fiumi scintillanti, mentre altre ancora ospitano scogliere scoscese e gole meravigliose.

Di conseguenza, la regione è una delizia per gli amanti della natura e per gli amanti della vita all’aria aperta.Si possono fare escursioni, arrampicate e campeggi in montagna, mentre anche l’equitazione e lo sci sono molto popolari.

Mentre è senza dubbio una delle regioni più belle della Russia, gli Urali hanno anche alcune fantastiche città mature per essere esplorate, con Yekaterinburg, Ufa e Chelyabinsk le più affascinanti.», ‘

Siberia

Ogni menzione della Siberia riporta immediatamente alla mente immagini di infinite terre desolate artiche e di tundra ghiacciata e poco invitante che si estende in lontananza.

A ovest, per esempio, ci sono pianure paludose che lasciano il posto a bellissime foreste prima di trovare montagne imponenti a est, dove si trova il lago Baikal, uno dei laghi più profondi del mondo, soprannominato «la Perla della Siberia». Come tale, è solo nei regni settentrionali della regione che si trova la tundra ghiacciata come viene popolarmente immaginata.

Confinante con l’Oceano Artico a nord e con il Kazakistan, la Cina e la Mongolia a sud, la Siberia ha molti lati diversi. È anche la patria di due dei fiumi più lunghi del mondo a forma di Ob e Lena.Novosibirsk, Irkutsk, e Omsk sono alcune delle sue città più grandi, e molti viaggiatori le usano come base da cui partire per esplorare la natura stupefacente che le circonda.

Estremo Oriente russo

L’Estremo Oriente russo, che comprende oltre un terzo del vasto territorio russo, è un’enorme area che, per la maggior parte, è molto fredda e poco accogliente.Yakutsk – la città più fredda del mondo – si trova al suo gelido centro.

Grazie alla sua posizione remota e alla sua piccola popolazione, il paesaggio è assolutamente mozzafiato.la maggior parte di essa giace incontaminata, lontana dai principali centri abitati della Russia ad ovest.la costa del Pacifico, ad esempio, è di una bellezza mozzafiato, mentre i Parchi Nazionali di Kamchatka vantano montagne imponenti, imponenti vulcani e geyser fumanti.

Oltre ai fiumi, ai laghi e alle montagne, la regione ha anche alcune bellissime isole come Atlasov e Wrangel, che offrono una miriade di fantastiche attività all’aperto in cui lanciarsi.Oltre a tutto questo, città come Vladivostok – il capolinea della Ferrovia Transiberiana – sono molto multiculturali grazie alla particolare composizione culturale della regione.

Kaliningrad Oblast

Situata tra la Polonia e la Lituania, Kaliningrad Oblast è in realtà un’enclave sul Mar Baltico.

Una destinazione turistica molto popolare, la regione ha molte spiagge di sabbia fine e graziose località di villeggiatura per i visitatori. Kaliningrad, Pionerskiy e Svetlogorsk attirano ogni anno tonnellate e tonnellate di turisti sulle loro coste. Grazie alla sua lunga costa, l’Oblast di Kaliningrad offre molti sport acquatici, con nuoto, vela e gite panoramiche in barca, tutti molto popolari.

Una delle sue attrazioni naturali più incredibili è la Spalato di Curonian, una penisola sabbiosa di 98 km che è molto lunga e stretta e che separa la laguna di Curonian dal Mar Baltico.