9 Regioni più belle in Romania

Situata nel sud-est dell’Europa, la Romania è il paese più grande della zona ed è costituita per lo più da montagne, colline e pianure aperte, con il fiume Danubio che lo attraversa e che si dirige verso la bellissima costa del Mar Nero.

Le impressionanti montagne dei Carpazi dominano il cuore del suo territorio, ma ci sono, in effetti, 14 catene montuose da esplorare! La Romania vanta anche alcune delle foreste più grandi e meglio conservate d’Europa; queste coprono circa un quarto del paese.

In Romania, la natura è davvero tutta intorno a voi; quasi la metà del suo territorio è costituita da ecosistemi naturali, e questo è evidente quando si viaggia in giro per la pittoresca campagna.

Transilvania

La Transilvania è la regione più grande e famosa del paese, in quanto ospita un mix diversificato di paesaggi, persone e culture.Tra le sue montagne, colline e foreste si trovano oltre un centinaio di castelli, fortezze e chiese fortificate da visitare; il Castello di Bran – o ‘Castello di Dracula’ – è il più impressionante di tutti.

Circondata dai Carpazi, la Transilvania ha un patrimonio unico in Ungheria, Germania e Romania, con le città di Brasov, Sibiu e Sighisoara che meritano una visita insieme a Cluj-Napoca – «il cuore della Transilvania». Ognuna delle città è ricca di monumenti storici, punti di riferimento culturali e deliziosi centri storici.

Anche la bellezza naturale della regione è stupefacente, con le imponenti Alpi transilvane e i pendii boschivi dei Monti Apuseni che offrono fantastiche escursioni. Il Parco Nazionale di Retezat è una destinazione da sogno per gli amanti dell’outdoor, che ospita oltre un centinaio di laghi glaciali, ognuno più bello dell’altro.

Banat

Il Banat, la regione più occidentale del Paese, presenta un’ampia varietà di habitat. È composta da bellissime colline, foreste e montagne a sud che contrastano con la vasta pianura a nord.

Nella pianura, la terza città più grande della Romania, Timisoara, è particolarmente degna di essere aggiunta al vostro itinerario, così come la bella città termale di Buzias e i meravigliosi vigneti e le cantine che circondano Recas. Immersa tra le montagne dell’altopiano, si trovano alcune interessanti città minerarie come Anina e Sasca Montana, che fungono entrambe da porte d’accesso alle bellezze naturali della zona.

Il Parco Nazionale di Cheile Nerei-Beusnita, ad esempio, è un luogo molto suggestivo da visitare: grotte, cascate e gole punteggiano il parco. Il Parco Naturale delle Porte di Ferro è una delle destinazioni più apprezzate del Banato, che vanta un paesaggio mozzafiato sotto forma di gole e canyon del Danubio.

Oltenia

Oltenia è una terra di contrasti.mentre monumenti interessanti, monasteri e montagne adornano le parti settentrionali della regione, il sud è molto desolato e deserto e quasi desertico nel suo aspetto.

La natura è ricca di bellezze naturali, ma uno dei suoi monumenti più spettacolari è il Ponte di Dio – il secondo ponte naturale più grande di tutta l’Europa.anche il lago Bistret, il lago panoramico, attrae molti visitatori, così come le acque del fiume Olt che scorre dolcemente. Le catene montuose del Fagaras e del Parang offrono entrambe delle fantastiche possibilità di sciare durante i mesi invernali, per non parlare dei panorami più pittoreschi e innevati da ammirare sorseggiando una cioccolata calda.

Oltenia offre ai visitatori anche alcune affascinanti attrazioni storiche, con gli splendidi monasteri di Tismana, Horezu, e Strehaia, la scelta del gruppo.

Bucovina meridionale

Nascosta nel nord-est, la Bucovina meridionale è molto pittoresca, piacevole e tranquilla, poiché non ci sono grandi città degne di nota, con la maggior parte della regione costituita da dolci colline e campi coltivati senza fine.

Il nome deriva dal fatto che la storica regione della Bucovina è stata divisa in due nel 1940 a causa dell’annessione dell’Unione Sovietica, con l’Unione Sovietica che l’ha annessa alla Romania nella parte meridionale e l’attuale Ucraina nella parte settentrionale.

Governata da tutti, dai Moldavi agli Asburgo, la regione ospita alcuni dei luoghi più spettacolari della nazione, con i suoi incredibili Monasteri Dipinti, che si trovano in una pittoresca campagna rurale, terreni agricoli e foreste.

I più famosi e davvero impressionanti sono quelli di Humor e Voronet, anche se Sucevita e Putna meritano di essere visitati con i loro esterni dipinti, i giardini tranquilli e le antiche chiese.

Maramureș

Confinante con l’Ucraina nel nord del paese, Maramures è piena di incredibili paesaggi di montagna da ammirare. La regione sembra davvero come se il tempo si fosse fermato; villaggi secolari e chiese traballanti in legno si trovano sparsi lungo i suoi numerosi pendii e valli.

Viaggiare qui è come fare un passo indietro nel tempo. Oltre alle sue impressionanti bellezze naturali, Maramures ospita anche un affascinante patrimonio culturale, in quanto qui si parla rumeno, ungherese e ucraino.

Per avere un’idea precisa della regione, non dimenticate di recarvi nei piccoli villaggi di Breb e Ieud, che si trovano in mezzo alle montagne, dove si trovano belle chiese in legno e molti edifici antichi e deliziosi. Per un’esperienza indimenticabile, è d’obbligo un viaggio in treno sulla ferrovia forestale della Valle del Vaser.

Crișana

Spesso trascurata dai visitatori della Romania, Crisana, nella parte occidentale del paese, è in realtà la patria di moltissimi luoghi interessanti.le sue città e cittadine hanno un aspetto molto mitteleuropeo, poiché la regione era un tempo governata dall’Impero austro-ungarico.

Oradea funge da centro amministrativo ed economico della regione ed è un luogo affascinante da visitare. La geografia della regione è molto varia; numerosi fiumi attraversano Crisana e confinano con i monti Apuseni a est e con il fiume Mures a sud; la natura selvaggia e remota si trova qua e là, e numerose grotte e gole punteggiano la zona. Per chi vuole trascorrere un po’ di tempo ad esplorare i grandi spazi aperti, la maestosa riserva naturale di Pietrele Galbenei offre fantastiche escursioni.

Dobrugia settentrionale

Adagiata sul Mar Nero, la Dobrugia settentrionale ospita l’unica costa della Romania e le sue belle spiagge, il clima soleggiato e le località balneari la rendono un luogo popolare da visitare, soprattutto nel periodo estivo.», ‘Fa parte della storica regione della Dobrugia che fu divisa in due tra la Romania e la Bulgaria in seguito al trattato di Craiova nella seconda guerra mondiale, con quest’ultima che ne prese la parte meridionale.

La parte meridionale della regione ospita fantastiche città di mare come Constanta e Costinesti che sono entrambe ricche di affascinanti attrazioni storiche, musei e ristoranti e hanno una ricchezza di spiagge meravigliose da visitare. Oltre a questo, una delle destinazioni turistiche più popolari della Dobrugia settentrionale è la località estiva di Mamaia che ha alcune delle spiagge di sabbia bianca più pure d’Europa.

In contrasto con il sud, i regni settentrionali offrono un’esperienza più tranquilla e rilassante, poiché è qui che il delta del Danubio e l’omonimo fiume sfociano nel Mar Nero, dove la natura è molto bella ed è davvero un sogno per gli amanti del birdwatching, poiché gli stormi di uccelli migratori nidificano nel delta e nel vicino Macin Mountains National Park, che è altrettanto piacevole da vedere.

Moldavia

22

Situata nel nord-est della Romania e confinante sia con la Moldavia che con l’Ucraina, la Moldavia è una regione affascinante da esplorare, con un’offerta diversificata di paesaggi, persone e culture.

La regione è ricca di dolci colline, vigneti e foreste, tra cui spiccano gole e canyon mozzafiato, tra cui quelli di Bicaz, Bicajel e Sugau, i più impressionanti; castelli, laghi e monasteri sono sparsi qua e là.

Le sue città sono altrettanto interessanti da visitare per la loro natura multiculturale, e Bicaz e Bacau sono entrambe degne di essere inserite nel vostro itinerario.Iasi, la capitale della regione, funge da centro commerciale della Moldavia.la vivace città universitaria mostra un sacco di bella architettura, come è meglio dimostrato dal suo magnifico Palazzo della Cultura.

Muntenia

Anche con il nome di Valacchia, dovuto ai principi e alle principesse valacche che governavano la regione, Muntenia si trova nel sud del paese, dove si trova la vivace capitale della nazione, Bucarest.

Bucarest vanta monumenti imponenti come il colossale Palazzo del Popolo (il secondo edificio più grande del mondo), e il suo bellissimo centro storico e la ricchezza di musei e chiese antiche meritano sicuramente una visita, ma nella regione c’è molto di più della città conosciuta affettuosamente come «Piccola Parigi».

Il nord di Muntenia, per esempio, è pieno di estese catene montuose e valli da esplorare.Visitate il bellissimo castello di Peleș, situato vicino a Sinaia, o fate un giro panoramico lungo il Transfagarasan, che si snoda attraverso i Carpazi.

Oltre a trascorrere un po’ di tempo per conoscere Bucarest, potete esplorare diverse delle regioni più grandi.Buzau e Pitesti hanno molto da offrire ai visitatori, e ognuna ha un’atmosfera unica.