10 Attrazioni turistiche più importanti di Bucarest

Bucarest è la capitale e la più grande città della Romania, ma è anche una destinazione che non è ancora apparsa sui radar della maggior parte dei viaggiatori, il che è un peccato e una benedizione, perché Bucarest, che una volta era conosciuta come la «Piccola Parigi dell’Est», è la patria di una splendida architettura, di molti luoghi interessanti, di hotel di charme e di una città dove i viaggiatori avranno sicuramente più successo per i loro dollari o euro. È una benedizione perché i viaggiatori che visitano la Romania non hanno a che fare con la folla e l’aumento dei prezzi che hanno colpito molte altre destinazioni precedentemente fuori dal radar, come la Croazia.Le seguenti sono solo alcune delle attrazioni da non perdere a Bucarest.

Best Organized Tours

  • Private Bucarest OTP Airport Transfer – 52 recensioni
  • Castelli della Transilvania: Viaggio privato di un giorno da Bucarest – 52 recensioni
  • Tour di mezza giornata a Bucarest – 40 recensioni
  • Bucarest Food Tour: Mercati, Birra e altro ancora per piccoli gruppi – 40 recensioni

10.Museo di Storia Naturale Grigore Antipa

Fondato nel 1834, il Museo di Storia Naturale Grigore Antipa offre ai viaggiatori con sete di conoscenza e a quelli con bambini un modo interessante per trascorrere un paio d’ore a Bucarest. Questo museo, che prende il nome dal più noto biologo rumeno, vanta più di 2.000 reperti, tra cui quelli che mostrano i fossili di dinosauri, i minerali e le piante e gli animali nativi della Romania. Il museo è anche la sede della più grande collezione di farfalle d’Europa. Il museo ha anche una serie di esposizioni pratiche e interattive, ed è stato recentemente rinnovato per renderlo più accessibile ai visitatori con disabilità visive, uditive o fisiche.

9. Via Victoriei

Questa è la via più conosciuta di Bucarest, quindi non sorprende che qui si trovino molte delle attrazioni della città, tra cui il Palazzo Cantacuzino, che ospita il Museo George Enescu, il Museo Nazionale d’Arte della Romania, il Teatro Odeon, Piazza della Rivoluzione e la Chiesa Kretzulescu. Ci sono anche molti alberghi, ristoranti e negozi in questo viale. La via Victoriei si snoda tra la Piata Victoriei a nord e la Piata Natiunilor Unite e il fiume Dambovita. Questa strada era originariamente chiamata Podul Mogosoaiei, ma il suo nome è stato cambiato in Calea Victoriei (Viale della Vittoria) il 12 ottobre 1878 dopo che la Romania ha ottenuto l’indipendenza dall’Impero Ottomano.

8.Cismigiu Gardens

Questi giardini offrono una fuga pacifica dal trambusto della città. I Giardini Cismigiu sono i più antichi giardini pubblici di Bucarest. I Giardini Cismigiu vantano un lago, dove si può andare a remare d’estate e pattinare d’inverno, un parco giochi per bambini, le rovine di una vecchia fortezza e più di 30.000 alberi e piante. Una delle sue caratteristiche migliori è il Giardino Romano che comprende i busti di molti famosi scrittori romeni, un posto meraviglioso per fare un picnic, ma nel parco ci sono anche caffè, bar e chioschi di ristoro per chi non ama i picnic.

7.Hanul Manuc

Costruito nel 1806, il Manuc’s Inn era il più antico albergo operativo di Bucarest prima che venisse chiuso per restauro. Per esempio, in questo edificio si è tenuto il trattato di pace che ha posto fine alla guerra russo-turca nel 1812.Manuc’s Inn è un’imponente struttura a tre livelli e un bellissimo punto di riferimento culturale.Prima della sua chiusura per restauro, questa storica locanda era spesso utilizzata come sfondo per spettacoli folcloristici della televisione rumena. Dopo il suo restauro, si spera che la locanda di Manuc’s Inn torni alla sua piena bellezza e gloria.

6.Palazzo della Primavera

Il Palazzo della Primavera è l’ex residenza del deposto presidente rumeno Nicolae Ceausescu e di sua moglie Elena, che sono stati estromessi dal potere durante la Rivoluzione Romena. Il palazzo era stato chiuso per molti anni dopo le esecuzioni, ma è stato aperto al pubblico nel 2016 come museo. I visitatori possono ora visitare il palazzo di 80 stanze, la sua piscina e lo stile di vita lussuoso di cui godevano questo leader comunista e sua moglie. Il tour attraverso il Palazzo della Primavera offre ai visitatori anche un picco della storia della Romania durante il regime comunista.

5.Ateneo Rumeno

Inaugurato nel 1888, questo splendido edificio a cupola neoclassica è uno dei punti di riferimento più noti della Romania e sede dell’Orchestra Filarmonica George Enescu. È anche uno dei luoghi utilizzati durante la biennale George Enescu Music Festival, che è il più grande evento culturale internazionale che si tiene in Romania. L’Ateneo rumeno ospita circa 800 ospiti, e la parete circolare interna è decorata con un affresco che raffigura momenti importanti della storia della Romania. Se possibile, i viaggiatori dovrebbero cercare di ottenere i biglietti per uno spettacolo qui, ma se ciò non fosse possibile, dovrebbero comunque fare uno sforzo per visitare l’edificio e i suoi incantevoli giardini.

4. Village Museum

Situato sulle rive del lago Herastrau, questo museo all’aperto ospita diverse centinaia di case storiche, fattorie e altre strutture che sono state trasferite dalle loro sedi originarie in Romania e ricostruite su questo sito.Il Museo Nazionale del Villaggio Dimitrie Gusti è stato aperto nel 1936, e la maggior parte delle sue strutture risalgono alla metà del XIX secolo.Per esempio, alcune strutture di Berbesti, una regione situata nel cuore della Romania, risalgono al 1775.Il Museo del Villaggio è un must per tutti coloro che non avranno la possibilità di avventurarsi fuori da Bucarest per vedere la campagna rumena.

3. Stavropoleos Church

Situata nella Città Vecchia, la chiesa di Stavropoleos è una piccola e graziosa chiesa costruita nel 1724, nota per il suo stile architettonico unico di Brancovan e per le sue belle porte intagliate. La chiesa era originariamente parte di una locanda e aveva anche un monastero, ma entrambe furono demolite alla fine del XIX secolo.La chiesa di Stavropoleos è anche una delle poche chiese della Città Vecchia sopravvissute al Grande Incendio di Bucarest, avvenuto nel 1847, che decimò gran parte della città.

2.Parco Herastrau

Questo parco, che è il più grande di Bucarest, si trova intorno al lago Herastrau ed è anche sede del Museo del Villaggio.inaugurato nel 1936, il Parco Herastrau offre ai visitatori una bella fuga dalla città. Tra le sue numerose caratteristiche ci sono sentieri per passeggiate, un giardino giapponese e un teatro all’aperto che ospita spettacoli.I visitatori possono anche godere di gite in barca sul lago o noleggiare biciclette per pedalare intorno al parco.Ci sono anche numerosi ristoranti situati intorno al Parco Herastrau.Anche se questo parco è molto popolare tra i residenti locali, è abbastanza grande che non si sente mai veramente affollato.

1.Palazzo del Parlamento

Dopo il Pentagono, il Palazzo del Parlamento è il secondo edificio amministrativo più grande del mondo. La costruzione di questo imponente e sontuoso edificio, nato da un’idea di Nicolae Ceausescu, è iniziata nel 1984, ma ancora oggi non è stata completata. L’edificio neoclassico, che ha più di 3.000 stanze, è – per molti versi – un promemoria per il popolo rumeno degli eccessi del periodo comunista, soprattutto perché è stato costruito in un’epoca in cui la maggior parte dei suoi cittadini era disperatamente povera.Questa è una delle attrazioni turistiche più popolari di Bucarest, quindi si raccomanda ai visitatori di acquistare i biglietti in anticipo.