14 Piccole città più affascinanti d’Irlanda

L’Irlanda è forse la patria dell’affascinante città, famosa per una particolare e imperturbabile irlandese che sembra incantare ogni visitatore: dal calore della gente del posto all’architettura pittoresca e ai luoghi mozzafiato, il gioco delle piccole città d’Irlanda è forte.

Abbiamo scelto le città più affascinanti d’Irlanda per stuzzicare il vostro appetito per questa bella nazione. Quasi tutte sono immerse in alcuni dei paesaggi più sorprendentemente splendidi che abbiate mai visto: ci sono montagne, laghi, foreste, e coste spoglie, che contribuiscono a creare un romanticismo fiabesco in ogni luogo che visiterete in Irlanda, un paese tanto aspro e roccioso quanto dolce e verde.

14.Donegal

Con la natura selvaggia alle porte – le impressionanti Blue Stack Mountains incombono nelle vicinanze – questo è il luogo perfetto per gli amanti del trekking per esplorare alcuni paesaggi davvero drammatici. La stessa città di Donegal risale a molto tempo fa, con testimonianze archeologiche di forti pre-celtici, un castello del XV secolo che offre visite guidate, e l’Abbazia di Donegal, costruita nel 1474; ora in rovina, il promontorio dove si trovava offre una vista molto bella sulla baia di Donegal.

13.Clifden

A differenza di molte città irlandesi, in realtà è nato piuttosto tardi nella storia del paese nel XIX secolo, a causa dell’analogo castello tardo gotico-rivivalista Clifden Castle (costruito intorno al 1818), ora in rovina, altrimenti Clifden si trova in una posizione perfetta per l’esplorazione nel Parco Nazionale del Connemara, dove gli escursionisti appassionati possono tentare di camminare sulle «Dodici Benne» in un solo giorno. Un modo più semplice per avere una vista mozzafiato è la «Sky Road» – un viaggio di 11 km lungo l’impressionante Clifden Bay.

12.Clonakilty

Questa vivace città è un centro turistico nel West Cork – i suoi edifici dai colori vivaci e i numerosi pub musicali ne sono la prova. Infatti è stata nominata «Best Town In Europe» nel 2017. Forse è per l’atmosfera del posto, o forse è per il sanguinaccio che Clonakilty è famosa: la ricetta ancora segreta della famiglia risale al 1880, forse è l’incredibilmente carino Model Village della città. O forse sono i forti dell’anello pre-celtico e i castelli normanni che sono stati trovati nella zona. Pensiamo che sia un mix.

11.Kenmare

I fan di Harry Potter conosceranno Kenmare come la casa dei «Kenmare Kestrels», una delle 13 squadre che giocano nel Quidditch League di Gran Bretagna e Irlanda.’, ‘Altri saranno più interessati alla sua tranquillità e alla sua campagna incontaminata, che attrae gli escursionisti nella zona; per esempio, nella vicina penisola di Beara ci sono le montagne di Caha, e a nord c’è il Parco Nazionale di Killarney.Kenmare è un punto cardine su due itinerari turistici, facendo parte sia del ‘Ring of Kerry’ che del ‘Ring of Beara’.

10. Birr

La piccola città di Birr, con i suoi edifici georgiani coloratissimi, è situata un po’ fuori mano rispetto ad altri siti turistici, ma ha un fascino particolare e, come molte città irlandesi, è estremamente storica: un monastero fu fondato qui da Brendan of Birr – uno dei «Dodici Apostoli d’Irlanda» – nel 540 d.C. circa. Il castello di Birr e i suoi giardini sono l’attrazione principale; esistente almeno dal 1170, il castello è ancora una residenza privata dei Conti di Rosse, quindi alcune aree sono off-limits, ma il parco del castello contiene il telescopio più grande del mondo.

9. Enniskerry

In mezzo alle colline ai piedi dei monti Wicklow – e a soli 10 km dal centro di Dublino – si trova Enniskerry, una piccola cittadina sulle rive del fiume Glencullen, che grazie alla sua vicinanza alla catena montuosa è un buon trampolino di lancio verso la natura selvaggia, compresa l’inspiegabilmente pittoresca cascata di Powerscourt (121 metri – la più alta del paese). La cascata si trova in realtà su un terreno di proprietà della Powerscourt Estate, un ex castello del 13° secolo ampliato in una casa signorile nel 18° secolo, completo di bellissimi giardini all’italiana.

8. Cobh

Precedentemente conosciuta come Queenstown – dal 1849 fino all’indipendenza dell’Irlanda dalla Gran Bretagna nel 1920 – questa è la città del Titanic: fu l’ultimo scalo dell’RMS Titanic prima del suo fatidico viaggio nell’Atlantico, nonché il punto di partenza per milioni di immigrati irlandesi in Nord America per poco meno di cento anni (1848 – 1950). Il lungomare di Cobh è innegabilmente affascinante e chiede di essere visto dal mare: file di case dipinte scendono ordinatamente lungo le colline della città fino al porto.

7.Westport

Tre volte vincitore del premio Irish Tidy Towns Award, Westport è il risultato della pianificazione urbanistica georgiana, con pittoreschi centri commerciali al centro, che corrono su entrambi i lati del fiume Carrowbeg. È stata «fondata» negli anni ’80 del XVII secolo, quando l’architetto James Wyatt fu incaricato di creare una città per gli operai e gli inquilini della vicina Westport House, per la quale il villaggio originario di Cahernamart è stato ripulito. La famosa cima di Croagh Patrick, localmente nota come The Reek, fa da sfondo alla città ed è un luogo di pellegrinaggio nazionale: Si pensa che San Patrizio abbia trascorso 40 giorni a digiuno su questa montagna nel 441 d.C..

6.Lismore

Lismore è molto antica: si ritiene che sia stata fondata nel VII secolo, quando qui fu costruito un monastero nel 635 d.C.. In cima all’ex abbazia si erge oggi l’imponente castello di Lismore, costruito nel 1185. Sebbene sia privato – rimasto in possesso della famiglia Cavendish dal 1753 – alcune parti di questo antico edificio sono accessibili.’, ‘Il Libro di Lismore del XV secolo, che comprende molti testi sulla vita dei santi, è stato compilato qui.

5.Killarney

Non solo Killarney è una città affascinante, ma è anche la porta d’accesso a quella favolosa boccata d’aria fresca che è il Parco Nazionale di Killarney. Situata sulle rive del famoso Lough Leane, la città vanta un carico di cose belle da vedere, tra cui il castello di Ross del XV secolo, le rovine dell’abbazia di Muckross (fondata come convento francescano nel 1485), e la Muckross House di epoca vittoriana e i suoi giardini idilliaci – infatti, il Parco Nazionale è nato da questa combinazione di casa e giardino nel 1932 e nel 2007 ha vinto il premio per la migliore città mantenuta. Adare

I cottage con il tetto di paglia di Adare, perfetti per la cartolina, hanno contribuito a renderla famosa come una delle più belle d’Irlanda, oltre che come Heritage Town ufficiale sotto il governo irlandese. I cottage sono stati costruiti nel 1800 per servire Adare Manor, anch’esso costruito nel XIX secolo; il sito è menzionato nel 1226 quando Enrico II diede il permesso a uno dei suoi signori di ospitare una festa di 8 giorni al maniero. Oltre a questo, Adare vanta tre monasteri: il Priorato agostiniano (1316), il convento francescano (1464) e l’Abbazia Trinitaria (oggi chiesa parrocchiale cattolica) fondata nel 1230. Kinsale

Conosciuta come «la più bella città d’Irlanda», Kinsale è situata alla foce del fiume Bradon, famosa per le sue file di negozi particolarmente colorate e dipinte con colori vivaci che rendono la semplice passeggiata in città una gioia. Ma anche qui c’è la storia: su un lato del fiume si trovano i resti del Fort James’s Fort del XVII secolo, mentre di fronte si trova l’ancor più antico Fort Charles, e in città c’è il Desmond Castle, una casa doganale del 1500 trasformata in Museo Internazionale del Vino.Nelle vicinanze si trova l’Old Head of Kinsale, uno sperone roccioso che si protende drammaticamente nel Mar Celtico, completo di faro del XVII secolo.

2. Carlingford

Proprio al confine con l’Irlanda del Nord, le strade medievali di Carlingford sono ricche di storia, evidente anche nelle strette viuzze che compongono la pianta della città.Resti di anni passati sono sparsi ovunque, come le severe pietre del castello di Re Giovanni, costruito intorno al 1210, «The Tholsel» – resti di una porta nelle mura medievali della città – e sulla stessa Tholsel Street si trovano i resti ben conservati di una casa fortificata del XV secolo nota come la Zecca. La turbolenta storia di Carlingford ha portato all’incapacità di attrarre l’industria moderna, conservando ironicamente il cuore medievale della città, dalle chiese alla piazza del mercato del XIV secolo: è ancora qui.

1. Dingle

Situata da sola sulla penisola di Dingle, questa città è famosa per i pub, la pesca, i delfini tursiopi (o anche solo uno, chiamato Fungie) e per il fatto che il gaelico come vernacolo locale si sente tanto comunemente quanto l’inglese – si trova in una regione di lingua gaelica (Gaeltacht). Fondato dopo la conquista normanna dell’Irlanda nel XII secolo, il porto di Dingle è circondato da colline spettacolari, in cui si trova il vicino Connor Pass – l’escursione a piedi fino al Peddler’s Lake dalla cascata qui vale la pena di godere di una vista spettacolare e, dopo, sistemarsi in uno dei numerosi pub di Dingle per la serata è una comoda ricompensa.

Ir arriba