15 Migliori isole croate

La Croazia è famosa per le sue temperature estive elevate e per le calde acque turchesi dell’Adriatico, ma con i suoi parchi nazionali, le grotte segrete, le insenature di ciottoli e l’architettura medievale in cima alla collina, la Croazia ha molto di più da offrire di una semplice vacanza al mare.

Prendetevi il tempo di vagare per le strade delle città antiche, di fare immersioni subacquee per scoprire i relitti di navi sommerse millenarie, di fare escursioni nei parchi nazionali e di assaggiare i prodotti di queste fertili isole, dal vino e formaggio di produzione locale all’olio d’oliva di produzione locale, al pan di zenzero piccante e al miele fatto in casa.

Mappa delle migliori isole della Croazia

15.Lastovo

Una delle isole più remote dell’Adriatico, Lastovo non è affatto turistica. A differenza di molte delle isole vicine più affollate, ha un solo albergo e meno di mille residenti, ma è questa solitudine che fa parte del suo fascino.Qui si pratica lo snorkeling, le immersioni subacquee e l’osservazione delle stelle – si ritiene che Lastovo vanti i cieli più stellati d’Europa!

Situata nell’arcipelago della Dalmazia centrale, la foresta di Lastovo è un parco naturale protetto, e molti sentieri escursionistici e ciclabili si snodano per tutta l’isola. Lungo il litorale si trovano una serie di luoghi per il nuoto e spiagge di ghiaia, tra cui quelle di Mali Zal, Pionir e Jurjeva Luka.

Con una lunga storia di cattolicesimo romano, chiese di ogni forma e dimensione punteggiano il paesaggio boscoso di Lastovo, la più famosa delle quali è la Chiesa di San Cosma e di San Giovanni Battista. Scoprite l’architettura veneziana del XV secolo e degustate il vino locale – la Maraština di Lastovo è una delle migliori della regione.

L’evento più importante del calendario sociale di Lastovo è il carnevale popolare August Poklade, che si tiene dal XVI secolo, un tributo annuale alla vittoria dell’isola sui pirati catalani.

14.Solta

A soli 45 minuti di traghetto (o 15 di motoscafo), Solta è l’isola più vicina a Spalato – così vicina che è praticamente considerata parte di essa.risalente al neolitico, quest’isola è conosciuta per i suoi tradizionali villaggi di pescatori, le fattorie locali, le baie e le insenature stagionali e alcuni dei migliori tramonti della Croazia.

Solta è un’ottima destinazione per i buongustai. Con una collezione di fattorie a conduzione familiare, l’isola ospita alcune delle più antiche tradizioni della Croazia – l’olio d’oliva, il vino, il miele «Olintio» e le industrie di pan di zenzero di 500 anni fa.

Passeggiate tra gli uliveti secolari, imparate a conoscere la viticoltura dell’isola – meglio conosciuta per il vino locale Dobričić – visitate una fattoria di apicoltori, e assaggiate tutto da soli con un autentico tour di degustazione di olio d’oliva, miele e vino.

Cibo a parte, l’isola ospita diverse città e villaggi che vale la pena di esplorare.visita a Nečujam, una delle città costiere di Solta, è un must. Noleggiare una barca è uno dei modi migliori per vedere alcune delle spiagge e delle baie fuori mano di Solta.

Altre attività includono l’escursionismo a Vela Straža (la cima più alta dell’isola), la mountain bike attraverso gli uliveti, i relitti di navi per le immersioni subacquee e il tiro con l’arco medievale.

13.Isole Elafiti

Le Isole Elafiti, situate a ovest di Dubrovnik, formano uno degli arcipelaghi più belli dell’Adriatico. Su un totale di 14 isole pittoresche, solo tre isole principali sono permanentemente abitate.

Kolocep è la più verde delle Elafiti, coperta da foreste di pini centenarie, uliveti e frutteti carichi di arance e limoni. Un tempo importante cantiere navale, vanta diverse chiese preromaniche risalenti al IX secolo.

Lopud è un luogo mediterraneo, con bellissime spiagge sabbiose e giardini pieni di frutta, probabilmente una delle isole più turistiche di Dubrovnik, con chiese medievali, monasteri e residenze private un tempo impressionanti.

Nonostante sia l’isola più grande dell’arcipelago delle Elafiti, Sipan offre un’alternativa più tranquilla, con baie panoramiche, cipresseti e chiese storiche. Tutte e tre le principali isole delle Elafiti possono essere visitate in barca da Dubrovnik.

12.Murter

Nascosto nella Dalmazia settentrionale, Murter è collegato alla terraferma da un ponte. Abitata fin dalla preistoria, ospita poco più di 5.000 residenti permanenti. Con un’affascinante città vecchia e alcune spiagge eccellenti, è un popolare luogo di villeggiatura in Croazia.

Situato vicino all’entrata del Parco Nazionale delle Isole Incoronate, non sorprende che molte delle attività di Murter siano basate sulla natura. Passeggiate per i due parchi naturali e godetevi le attività come il ciclismo sul mare, la pesca subacquea, le immersioni subacquee, il kayak da mare, il windsurf e il relax sulla spiaggia di Slanica, ideale per le famiglie.

Per gli appassionati di storia, c’è l’antica Cappella di San Rocco, la Chiesa di San Michele e la Chiesa di Nostra Signora della Gradina. Passeggiate sul lungomare, scoprite le tradizioni cantieristiche di Betina e visitate Jezera, la più piccola città tradizionale dalmata dell’isola. Non perdetevi la vecchia base militare in cima alla collina della seconda guerra mondiale, una delle attrazioni meno conosciute di Murter, che vanta una rete di bunker e tunnel che si crede siano infestati.

11. Pag Where to Stay

Nell’Adriatico settentrionale si trova Pag, che ospita il tratto di costa più lungo della Croazia.Parte dell’arcipelago dalmata, Pag è composta da due città contrastanti – la più tranquilla città di Pag e la città festaiola di Novalja, oltre a diversi villaggi più piccoli e meno conosciuti.

È interessante notare che Pag è l’unica isola croata divisa tra due contee. Ma le due sezioni non sono solo amministrativamente diverse, ma anche fisicamente diverse: il nord-ovest è scosceso e roccioso, mentre il sud-est vanta due bellissimi laghi carsici. Si può riconoscere il drammatico paesaggio lunare dell’isola da The Terror di Ridley Scott o da The Grand Tour della BBC.», ‘

Pag è conosciuta per il famoso formaggio di pecora, l’agnello di Pag, la produzione di merletti e il sale che qui è stato setacciato fino al XX secolo. Grazie alla fabbrica di sale Solana Pag, Pag è il più grande produttore di sale della Croazia. Le fertili valli costiere sono punteggiate da vigneti, uliveti e turbine eoliche – tutto questo è un ottimo scenario per un’avventura in quad.

Mentre siete qui, visitate Novalja con il suo originale acquedotto romano, noto come Talijanova Buža (il «buco italiano») che una volta forniva l’acqua della città.Oggi, potete camminare attraverso questi passaggi inquietanti con un tour dell’acquedotto.Altre attrazioni includono il Triangolo delle Bermuda di Pag e il carnevale estivo in luglio.

10. Losinj Where to Stay

Losinj è quasi un cliché croato con il suo splendido oceano turchese frequentato da tartarughe e delfini.L’isola ha tre principali rivendicazioni di fama: la sua industria navale del XIX secolo, la residenza estiva dell’imperatore austro-ungarico Franz-Josef, e ora come destinazione per la salute e il benessere.

Losinj ospita centinaia di piante medicinali. Con il suo microclima caldo e la fresca aria di mare, nel XIX secolo fu utilizzata come luogo di recupero per le malattie respiratorie e nel 1892 fu dichiarata ufficialmente stazione climatica di cura.

Oltre ai suoi alberghi e centri termali orientati al benessere, Losinj vanta fotogenici villaggi di pescatori veneziani, porti pittoreschi e chiese storiche sparse nella più grande località di Mali Losinj e nella più tranquilla Veli Losinj.

Da vedere sono la chiesa barocca di Sant’Antonio del XVIII secolo, la chiesa gotica di San Nicola, la chiesa di San Martino (l’edificio più antico di Lussinpiccolo) e la chiesa della Natività della Vergine con le sue famose opere d’arte.Non perdete l’occasione di immergervi nel Parco storico sottomarino nella baia di Cikat con le sue repliche sommerse delle armi della seconda guerra mondiale.

9. Rab Where to Stay

Soprannominata l'»Isola felice», Rab ha tutti gli ingredienti di un paradiso croato: un insieme di spiagge sabbiose e calette pittoresche che si riempiono di gente durante i mesi estivi. Designata come geoparco, l’isola è caratterizzata da scogliere spettacolari, boschi di pini e querce, oliveti, vigneti e frutteti.

Qui troverete le migliori spiagge, tra cui Rajska Plaža (Paradise Beach), che è stata inclusa nella lista delle 100 migliori spiagge della CNN. Prendere il sole sulla spiaggia di Pudarica è un must, perché vanta un’acqua incredibilmente limpida, mentre la spiaggia cittadina, situata sotto una scuola di musica classica, vi farà una serenata mentre nuotate.

Le spiagge non sono l’unica attrazione di Rab, ma c’è anche tanta storia e cultura.Esplorate le strade di pietra della città vecchia con i suoi tetti rossi iconici, le antiche chiese e i campanili. Scoprite gli antichi manufatti all’interno del convento francescano di San Bernardino, ammirate la vista migliore da Kamenjak – ristorante situato nel punto più alto dell’isola – e scoprite la storia della città durante la Festa medievale di Rab in luglio.

8.Kornati

Composto da 140 isole disabitate e scogliere isolate, l’arcipelago delle Kornati è uno dei più drammatici della Croazia.È anche la più grande dell’Adriatico, con centinaia di insenature, uliveti, frutteti, vigneti e antiche formazioni rocciose, il paesaggio qui è davvero indimenticabile.

Le isole Kornati – conosciute anche come le isole Stomorski – non hanno abitanti permanenti che le chiamano casa. La più grande delle isole, le Kornati, ospita quindi solo alcuni appartamenti per le vacanze per i visitatori che vogliono allontanarsi da tutto questo.

Nuotare, fare snorkeling, immersioni e fare escursioni sulle scogliere boscose sono una pratica standard qui. Tra le attrazioni di Kornati ci sono la fortezza bizantina di Tureta del VI secolo e la chiesa di Nostra Signora di Tarac.TGG_022

7.Krk Dove soggiornare

Krk è l’isola più grande dell’Adriatico e la più vicina all’Europa occidentale.collegata alla terraferma da un ponte, è la più accessibile e quindi l’isola più trafficata. I visitatori possono esplorare città millenarie, passeggiare attraverso autentici villaggi rurali, nuotare in baie appartate e prendere il sole sulle famose spiagge cittadine.

Mentre l’estremità settentrionale dell’isola è quasi arida, la punta meridionale dell’isola offre dolci baie.nell’entroterra, colline rocciose e campi fertili fanno da sfondo ideale per la coltivazione della vite.

La città di Krk, la città centrale dell’isola, è ammantata di mura vecchie di duemila anni e di imponenti edifici storici, tra cui il castello dei Frankopan del XIII secolo, il museo del monastero di Kosljun e il municipio del XVI secolo.

Visitate la città portuale di Voz per una fantastica vista sul ponte di Krk, e la città turistica di Baska per la sua chiesa di San Giovanni Battista dell’XI secolo. Nelle vicinanze si trova anche la Chiesa di Santa Lucia, dove è stata trovata la Tavoletta di Baskm – che contiene l’esempio più antico della lingua croata scritta.

Altre attrazioni sono la Grotta di Biserujka nella città di Omisalj, la chiesa e il monastero nel villaggio di Glavotok, e il medievale Vrbnik, un altro villaggio sulla scogliera circondato da vigneti.

6.Mljet

Costituita da bellissime foreste mediterranee, la parte nord-occidentale dell’isola di Mijet è un parco nazionale dal 1960, in gran parte incontaminata, è una delle isole più verdi della Croazia e vanta aria di mare fresca, una costa sabbiosa, due laghi salati e un’incantevole vita marina.

Oltre allo splendido scenario di grotte, scogliere e spiagge, tra le migliori della Croazia, Mijet è nota per gli ottimi vini, le olive coltivate in casa e il formaggio di capra, ideale per gli amanti dell’acqua, con la possibilità di immergersi al largo per vedere i relitti millenari.

L’isola contiene due laghi salati, Veliko e Malo Jezero, che si trovano all’estremità occidentale dell’isola.», ‘Nel mezzo di Veliko Jezero, c’è una piccola isola con un vecchio monastero benedettino.

5.Cres Where to Stay

Cres è la seconda isola più grande dell’Adriatico e una delle più grandi del Golfo del Quarnero, un tempo faceva parte di Losinj e formava un’isola principale, ma oggi le due isole sono separate da un canale e collegate da un ponte alla città di Osar.

Dopo essere stata abitata fin dal Paleolitico, Cherso vanta un insieme di città medievali in cima alle colline, boschi, insenature nascoste e spiagge di ogni forma e dimensione – sabbiose, ghiaiose o ghiaiose, le troverete tutte qui.

Scoprite la città di Cherso con i suoi edifici in stile veneziano.una gran parte della città risale al XV secolo, e potete ripercorrere la sua storia con un tour a piedi. Tra le attrazioni principali vi sono la torre veneziana del XV secolo, il ponte romano, la chiesa di Santa Maria, il museo di Cherso, il convento francescano e le mura della città che risalgono al Medioevo.

Tra le altre attrazioni vi sono la Tavoletta di Valun dell’XI secolo nel villaggio di Valun e le case di pietra dell’antica città-fortezza Lubenice.

4. Brac Dove soggiornare

La terza isola più grande dell’Adriatico e la più grande della Dalmazia, Brac è famosa per i suoi tranquilli villaggi di pescatori, i sentieri escursionistici, i frutti di mare freschi e la curiosa spiaggia triangolare di Zlatni Rat. La spiaggia di ghiaia bianca di Zlatni Rat (Corno d’Oro) a Bol è il luogo perfetto per trascorrere una giornata sotto il sole croato. Nominata una delle più belle spiagge della Croazia – e anche dell’Europa – questo paradiso puro vanta una penisola costantemente spostata dal vento e dalle maree. Oltre al parco acquatico gonfiabile, sono popolari anche il windsurf, il kiteboarding e il banana boating.

Perfetta per gli avventurieri, Brac vanta Vidova Gora – la cima più alta dell’Adriatico – che si affaccia sulla famosa spiaggia, sulla costa e fino in Italia in una giornata limpida. Altri punti di forza sono la visita alla Scuola di muratori di Pucisca, i rilievi del XV secolo nella Grotta del Drago a Bol, il porto turistico e il cimitero di Supetar e il colorato villaggio di pescatori di Sumartin.

Non perdetevi il villaggio storico di Skrip, dove troverete il Museo di Brac e il Museo dell’olio d’oliva con il suo allettante menu degustazione.

3.Vis Dove soggiornare

Una location per le riprese di Mamma Mia II, Vis è una di quelle isole croate per eccellenza. L’isola abitata più lontana dalla terraferma, è conosciuta per la sua lunga storia di viticoltura. L’isolamento di Vis ha conservato il fascino e lo stile di vita caratteristici degli anni ’50 e attira i turisti che cercano «il Mediterraneo com’era una volta». Le bellissime acque cristalline, le spiagge isolate mozzafiato e i luoghi storici di Vis delizieranno sicuramente i visitatori.

Un tempo base dell’esercito jugoslavo, l’isola di Vis vanta una serie di punti di riferimento che raccontano la storia della sua storia militare. Esplorate i vecchi cannoni, i tunnel e i bunker della base missilistica di Stupisce Point, il tunnel militare di ARK Vela Glava e la Grotta di Tito, utilizzata come quartier generale della seconda guerra mondiale per l’esercito partigiano di Josip Tito.

All’interno delle antiche mura della città di Vis si trovano la necropoli di Issa, la torre Perast e le antiche case di famosi poeti.

Fuori dalla capitale, l’isola può essere esplorata in bicicletta, in scooter o in barca – quest’ultima offre l’accesso a baie e insenature remote come Morda Spilja (la Grotta Azzurra della Croazia). Esplorate l’insediamento centenario di Talez, salite sul Monte Hum, andate a Skor in giro per pub e oziate sulla spiaggia Stiniva, una delle più belle spiagge d’Europa.

2.Korcula Dove soggiornare

Conosciuta per le sue fitte foreste, gli uliveti, i vigneti e i piccoli villaggi, Korcula è tradizionale come la Croazia. La più notevole per il suo spettacolare centro storico murato, l’isola ha coste contrastanti, con ripide spiagge di sabbia a sud e spiagge di ghiaia piatta a nord.

La città di Korcula è la principale località dell’isola di Korcula, amorevolmente chiamata ‘Piccola Dubrovnik’ a causa delle sue mura fatiscenti e l’architettura medievale. Tra le attrazioni principali della città di Korcula ci sono il Tesoro dell’Abbazia di San Marco del XIV secolo, la presunta casa di Marco Polo e il Museo civico di Korčula. L’edificio più bello di Korcula è la Cattedrale di San Marco, costruita in stile gotico-rinascimentale e completata nel XV secolo.

Vela Luka e Lumbarda sono due città più popolari da visitare sull’isola di Korcula, mentre diversi villaggi più piccoli punteggiano i dintorni. Facile da scoprire in bicicletta, uno dei punti salienti dell’isola è un tour in bicicletta attraverso la campagna di Lumbarda.

Se è la beatitudine della spiaggia che cercate, prendete una bicicletta o uno scooter alla bellissima spiaggia di ghiaia di Pupnatska Luka appena fuori dalla città di Korcula.Trascorrete le vostre giornate facendo snorkeling, nuotando e inseguendo i tramonti – Korcula ha alcuni dei migliori.

1. Hvar Where to Stay

Con i suoi campi di lavanda, i vigneti rigogliosi e le scogliere spettacolari, l’isola di Hvar è innegabilmente perfetta per la sua immagine. Andate al Hula Hula Hula Beach Bar – famoso per la spettacolare vista sul tramonto – ed esplorate le strade della città vecchia, beatamente priva di traffico.

Tra i suoi tetti rossi iconici, la città di Hvar vanta diversi edifici degni di nota.Visitate il Monastero francescano con la sua arte rinascimentale (tra cui una rappresentazione dell’Ultima Cena) e la Fortezza Spanjola del 1500, che offre una vista incredibile sulla città di Hvar e la sua costa. Non perdetevi il teatro storico e l’arsenale (uno dei più antichi d’Europa).

La città di Hvar è forse la più bella città dell’isola, ma Starigrad, il più antico villaggio dell’isola, e Jelsa, così come una serie di piccoli villaggi, che punteggiano la costa o si annidano nel lussureggiante entroterra, meritano una visita.

Ir arriba