10 Cose migliori da fare a Gyeongju

Piena di tombe antiche, templi, tumuli funerari e incisioni rupestri, la Corea del Sud si guadagna pienamente il soprannome di «museo senza mura» e stupirà i visitatori con tutto ciò che ha da offrire. Come un tempo era la capitale di Silla – un antico regno della penisola coreana – molti dei suoi monumenti risalgono a più di mille anni fa, e molti edifici antichi e di architettura impressionante si possono vedere in giro per la città.

Situata nel sud-est del paese, Gyeongju è spesso trascurata a favore di Seoul, Busan o Jeju, il che significa che è un luogo ideale da visitare se si vuole approfondire la ricca storia, la cultura e il patrimonio della Corea del Sud senza la folla.

Girovagare per le sue antiche strade e i siti archeologici ben conservati vi farà sentire come se aveste fatto un passo indietro nel tempo, e le splendide colline e montagne che si trovano intorno a Gyeongju sono solo la ciliegina sulla torta.

10.Lago di Bomun

Circondato da hotel, negozi e ristoranti di lusso e da ampi parchi e giardini, il lago di Bomun, creato dall’uomo, è il luogo in cui molti abitanti di Gyeongju vengono a rilassarsi e a rilassarsi. A soli cinque chilometri dal centro della città, il lago di Bomun offre molte belle passeggiate a piedi e in bicicletta che si possono fare intorno al lago. Si può anche andare in barca sulle sue acque tranquille o godersi una partita di golf in uno dei suoi resort.

Da aprile ad agosto, il Bomun Outdoor Performance Theater ospita regolarmente spettacoli sulle sue rive, e le mostre permanenti della vicina galleria d’arte Seonjae meritano di essere visitate se ne avete la possibilità. Il lago di Bomun è molto pittoresco e tranquillo in qualsiasi periodo dell’anno, ma è particolarmente popolare da visitare durante i mesi estivi o in primavera, quando i ciliegi sono in fiore.

9.Parco nazionale di Gyeongju

Fondato nel lontano 1968, Gyeongju è unico tra i parchi nazionali del Paese, in quanto è l’unico che si dedica alla conservazione, alla protezione e alla promozione della ricchezza di monumenti storici che si trovano all’interno. Ciò significa che, mentre alcune sezioni del parco nazionale si trovano nei dintorni di Gyeongju, altre si trovano proprio nel centro della città, e quindi potreste inconsapevolmente trovarvi nel parco nazionale senza nemmeno saperlo quando visitate uno dei tumuli funerari mozzafiato, i templi o le tombe che sono sparsi per la città.

Più lontano, il Parco Nazionale di Gyeongju ha dei paesaggi assolutamente meravigliosi da esplorare, e ci sono molte escursioni favolose che si possono fare sulle sue colline e montagne. La vista dalla cima del Tohamsan Peak, per esempio, è semplicemente impressionante, e sulle sue pendici, si possono trovare Bulguksa e Seokguram – due dei templi più famosi di Gyeongju.

8. Sepolcreto Daereungwon

Una delle mete turistiche più popolari di Gyeongju, il complesso del Sepolcreto Daereungwon si trova nel centro della città e comprende 30 tombe reali che risalgono ai tempi del Regno di Silla. I grandi tumuli erbosi sono molto caratteristici e, poiché alcuni di essi superano i 20 metri di altezza, non si può fare a meno di notare le tombe mentre si aggira per la città.

Le più impressionanti sono quelle di Hwangnam Daechong e di Re Michu, entrambe risalenti a più di mille anni fa.Oltre a fare una tranquilla passeggiata nel complesso, ci si può avventurare all’interno della Tomba di Cheonmachong – il più famoso dei tumuli – per dare un’occhiata ad alcuni dei numerosi manufatti che sono stati scavati dal sito.

7. Museo Nazionale di Gyeongju

Ampiamente considerato uno dei migliori musei del Paese, il Museo Nazionale di Gyeongju è il luogo dove andare se si vuole imparare tutto quello che c’è da sapere sul Regno di Silla e sull’ascesa della civiltà in Corea del Sud. Situato proprio accanto al complesso di Daerungwon Burial Mound, i suoi vari edifici sono pieni di mostre ed esposizioni ricche di informazioni e interessanti, con molti gioielli abbaglianti, armi antiche e importanti opere religiose in mostra.

Tra le sue numerose meraviglie, l’indubbio punto culminante è la corona d’oro del quinto secolo di Geumgwanchong, che luccica e risplende ed è così intricata e decorata. Con una serie di stupa, sculture e statue sparse per gli edifici e i giardini del museo, si potrebbe facilmente trascorrere un intero pomeriggio o più esplorando tutte le delizie che il Museo Nazionale di Gyeongju ha da offrire.

6. Yangdong Folk Village

Pieno di belle case ed edifici antichi che risalgono all’epoca di Joseon, lo Yangdong Folk Village è semplicemente meraviglioso da visitare.

Costruito nel tradizionale stile architettonico della dinastia Joseon, il suo gruppo di edifici è molto pittoresco da vedere, con giardini lussureggianti tutt’intorno; la maggior parte di essi sono ancora oggi abitati. Anche se è abbastanza difficile raggiungere il villaggio, poiché si trova a circa 20 chilometri a nord di Gyeongju, ne vale la pena se si vuole sperimentare modi di vita tradizionali in un ambiente autentico.

5. Osservatorio astronomico di Cheomseongdae

Anche se non è così impressionante da guardare, il significato di Cheomseongdae è senza paragoni; è notevolmente il più antico osservatorio astronomico sopravvissuto non solo in tutta l’Asia, ma forse anche nel mondo. Costruito nel 632 d.C. durante il regno della regina Seonduk, l’antica struttura si erge a poco più di nove metri di altezza. Oggi si possono trovare molti bei giardini tutt’intorno.

Si dice che sia stato costruito con 365 pietre – una per ogni giorno dell’anno – l’Osservatorio di Cheomseongdae è stato usato per secoli dagli astronomi, che venivano a guardare le stelle e i pianeti soprastanti. Vale particolarmente la pena di fermarsi la sera, quando l’osservatorio è illuminato in modo spettacolare e la sua torre si staglia contro il cielo notturno.

4.Seokguram

Designato tesoro nazionale nel 1962, Seokguram è uno dei più importanti siti storici, culturali e religiosi della nazione. Parte del complesso del Tempio di Bulguksa, la Grotta di Seokguram, come è comunemente conosciuta, si trova sulle pendici del Monte Tohamsan che si affaccia sul Mare Orientale in lontananza.

Completata nel 774 d.C., la grotta ospita uno dei migliori esempi di arte asiatica con la sua scultura mozzafiato del Buddha; si dice che la divinità guardi e protegga la Corea del Sud.Mentre l’arte e l’architettura sono stupefacenti, il magnifico scenario montano non è meno affascinante, e la grotta è il luogo perfetto per una tranquilla contemplazione e meditazione.

3.Tomba Cheonmachong

Significa ‘cavallo del cielo’, Cheonmachong è così chiamato perché uno spettacolare dipinto di un cavallo bianco è stato dissotterrato quando la tomba è stata scavata nel 1973. Nella tomba sono stati trovati oltre 11.500 reperti che, pur offrendo uno sguardo affascinante sulla società del Regno di Silla, purtroppo non hanno fatto luce su quale re fosse sepolto nel tumulo.

Si ritiene che risalga al V secolo, Cheonmachong è l’unica tomba in cui si può entrare nel complesso di Daerungwon Burial Mound, e ne vale la pena, se ne avete la possibilità. All’interno ci sono molti manufatti interessanti da vedere, così come la bara di legno e gli accessori reali in cui è stato sepolto il re stesso. Nonostante le sue piccole dimensioni, la Tomba Cheonmachong offre uno sguardo inestimabile su una parte importante della storia della Corea del Sud.

2.Stagno Anapji

Creata nel 674 d.C. dal re Munmu per celebrare l’unificazione della penisola coreana sotto il dominio di Silla, lo Stagno Anapji, costruito dall’uomo, è oggi una delle attrazioni turistiche più popolari della città e fa parte del Parco Nazionale di Gyeongju. Circondato da splendidi giardini e da padiglioni e palazzi meravigliosamente ricostruiti, Anapji Pond è certamente una bella vista e si vede meglio di notte, quando il terreno è così magicamente illuminato.

Il Palazzo Donggung, in particolare, si riflette incredibilmente nelle sue acque. In autunno, molti sposi vengono qui per farsi fotografare tra i fiori di loto colorati che ricoprono lo stagno.

1.Bulguksa Temple

Adagiato sulle pendici del Monte Tohamsan, Bulguksa Temple è un capolavoro assoluto dell’arte e dell’architettura buddista ed è considerato il tempio più imponente di tutta la Corea del Sud. Costruito nell’ottavo secolo, il tempio vanta alcune stupefacenti pagode in pietra e statue del Buddha, e sette dei tesori nazionali del paese si trovano sparsi nel suo complesso.

Perfettamente in armonia con il maestoso scenario montano che lo circonda, i numerosi cortili e giardini del tempio sono ipnotizzanti da visitare, con una bellissima architettura in mostra ovunque si guardi.

Anche se il tempio di Bulguksa ha certamente una grande importanza storica e culturale, funziona ancora come un luogo di culto, per cui spesso vedrete monaci e pellegrini cantare o eseguire rituali.Il punto culminante della visita di molte persone a Gyeongju, nessun viaggio in città può essere completo senza fermarsi a questo fantastico tempio antico, che è straordinariamente ancora in uso più di mille anni dopo la sua costruzione.

Ir arriba