Sono queste le destinazioni più sottovalutate in Spagna?

Se sei un viaggiatore tipico, probabilmente visiterai solo le città più famose della Spagna come Madrid, Barcellona, Siviglia e Granada.È vero, queste sono destinazioni da non perdere in Spagna.I viaggiatori esperti, tuttavia, andranno fuori dai sentieri turistici battuti per visitare luoghi che forse non sono così famosi ma altrettanto degni del nostro tempo e della nostra attenzione.Questo paese della penisola iberica ha molte destinazioni sottovalutate – destinazioni che si aggiungeranno alla nostra comprensione della Spagna. Per esempio, la Spagna nord-occidentale è famosa per le sue rovine romane, per non parlare della splendida vista sul mare.se viaggiamo per conoscere una cultura, allora visitare luoghi meno famosi dovrebbe essere sicuramente nelle nostre liste di secchielli.

10. A Coruna Where to Stay

La Coruña, situata sull’Oceano Atlantico nella provincia della Galizia, nel nord-ovest della Spagna, è stata un’importante città portuale fin dall’antichità, colonizzata dai Romani nel II secolo a.C., che ne riconobbero rapidamente la posizione strategica. La Torre di Ercole è l’attrazione più famosa della città, costruita dai romani per durare nel tempo, è l’unico faro romano funzionante al giorno d’oggi. La città vanta anche due grandi musei della scienza, un museo dedicato alla psicologia umana e una casa dove visse Picasso che oggi è un museo con 33 delle sue opere. Zaragoza Where to Stay

Una delle città più grandi della Spagna, Saragozza è situata in posizione strategica tra Madrid e Barcellona su una linea ferroviaria ad alta velocità, ma a causa del suo basso profilo, rimane spesso trascurata dai turisti. Il formaggio, a base di latte di mucca, di pecora o di capra, viene prodotto qui; provate il Tronchon, menzionato nel Don Chisciotte.Saragozza ospita anche il più importante mercato del tartufo della Spagna. Quando le vostre papille gustative saranno soddisfatte, potrete visitare la Basilica di Nostra Signora del Pilastro, con le sue torri che si innalzano verso il cielo, o l’Aljafería, uno dei più importanti edifici moreschi del nord della Spagna.

8.Burgos Dove stare

Se vi piacciono le leggende, percorrete la strada per Burgos. E’ la casa di El Cid, un nobile minore che nell’XI secolo divenne un eroe castigliano, nato in un villaggio vicino a Burgos; la leggenda vuole che sia sepolto nella famosa Catedral de Burgos, considerata una delle migliori cattedrali di Spagna, nota per le sue vaste dimensioni e l’architettura gotica. Tra gli altri luoghi di interesse di Burgos si possono visitare l’Abbazia di Santa Maria la Real de las Huelgas, un convento reale dell’XI secolo, e l’Arco de Santa María, un’impressionante porta d’accesso a Burgos durante la Media Agnes.

7.Gijon Where to Stay

Gijon, la più grande città delle Asturie, si trova ad abbracciare la costa del Golfo di Biscaglia. Tra le rovine ci sono una villa e un muro che i romani costruirono intorno a questo antico villaggio di pescatori. Oggi, Gijon è un buon posto per ammirare un’impressionante arte all’aperto, tra cui l’iconica statua, Eulogia all’orizzonte che si affaccia sul mare del promontorio di Santa Catalina. Gijon ha diversi musei dedicati alle arti locali come quello di Juan Barola, oltre a musei sulle ferrovie e sulle cornamuse, e un acquario.

6.Merida Where to Stay

Se le rovine romane vi entusiasmano, vorrete sicuramente visitare Merida, capitale della provincia dell’Estremadura. La città ha la più vasta collezione di rovine romane di tutta la Spagna, non è insolito visto che è stata una delle città più importanti dell’Impero Romano. Le rovine includono Puente Romano, il più lungo ponte romano esistente che ancora oggi viene usato dai pedoni; il foro e il tempio di Diana; il circo maximus; un acquedotto e un anfiteatro.Se non siete appassionati di rovine romane, che ne dite di moresco, con l’Alcazaba, una fortezza musulmana del IX secolo?C’è anche la Basilica di Santa Eulalia, una chiesa romanica costruita sul sito di una chiesa del IV secolo.

5.Leon Where to Stay

Leon è la capitale dell’omonima provincia, una provincia che è cresciuta fino a diventare uno dei maggiori regni di Spagna.la città stessa è stata fondata dai romani come campo militare nel 29 a.C. Tra le attrazioni principali c’è la Cattedrale di Leon, conosciuta anche come la Casa della Luce. La Basilica di San Isodoro è il luogo in cui sono sepolti i sovrani di Leon; è anche nota per i suoi dipinti romanici.Leon è un buon posto per trascorrere la Settimana Santa (Semana Santa) grazie alle numerose processioni che si svolgono in tutta la città.

4.Salamanca Where to Stay

San Francisco e Roma sono costruite sulle colline. Sono in buona compagnia perché anche la Salamanca del nord-ovest della Spagna è costruita sulle colline lungo il fiume Tormes.Situata a 190 km da Madrid, Salamanca è una delle città universitarie più importanti della Spagna.L’Università di Salamanca è stata fondata nel 1218, il che la rende la quarta università più antica del mondo occidentale.Salamanca ha anche un meraviglioso centro storico con una cattedrale che risale al 12° secolo. Da vedere anche la Plaza Mayor, la più importante della città; alcuni dei numerosi conventi e delle antiche chiese, e la Casa de las Conchas, decorata con 350 conchiglie di capesante.

3. Formentera Where to Stay

Formentera, un’isola dei Balerici, dista circa tre ore di traghetto dalla Spagna continentale e solo mezz’ora da Ibiza.insediata fin dalla preistoria, è stata governata dai Cartaginesi, dai Romani, dai Visigoti, dai Turchi e dagli Arabi. Anche i norvegesi avevano una possibilità nel 1100.Oggi, questo ex rifugio hippie è popolare tra i diportisti che nuotano nelle acque blu che circondano le loro navi.L’isola rocciosa è famosa anche per le sue grandi spiagge di sabbia bianca che permettono di prendere il sole nudi.Altri luoghi da vedere sono i vecchi fari, e quando si ha fame, si consiglia di provare la paella di calamari.

2. Ronda Where to Stay

Ronda, situata nella provincia di Malaga, risale al Neolitico, anche se i romani si prendono il merito per la sua fondazione più moderna. In seguito fu governata dai visigoti e dai berberi, conservando gran parte del suo patrimonio islamico. Si può anche visitare la Corrida Goyesca, una corrida annuale che si svolge nel più antico circolo di tori di Spagna.il Palazzo del Marchese di Salvatierra ha una bella collezione o arte rinascimentale.

1. Cadice Dove alloggiare

Se l’antichità vi affascina, Cadice è una delle città più antiche dell’Europa occidentale.Situata nella regione dell’Andalusia sud-occidentale della Spagna, questa città portuale fu fondata dai Fenici. Cadice, con le rovine di un’antica cinta muraria ancora al suo posto, è un buon posto per vivere una tipica città andalusa.la sua città vecchia è segnata da strade strette.mentre la attraversate, è possibile che vi imbattiate in un parco con una flora che si suppone sia stata riportata dal Nuovo Mondo da Colombo.visitate anche la Cattedrale di Cadice con le sue sculture di Gesù che indossa una corona di spine, e il Museo di Cadice con la sua collezione di dipinti spagnoli del 17° secolo.

Ir arriba