10 Attrazioni turistiche più importanti di Salonicco

Questa seconda città più grande della Grecia risale al 315 a.C. ed è la capitale della Macedonia centrale. Nel corso di diverse migliaia di anni, Salonicco ha raggiunto una grande collezione di edifici iconici di origine bizantina, paleocristiana, romana, greca antica, ottomana ed ebraica sefardita. Chiunque visiti Salonicco con l’amore per la storia, l’archeologia o le religioni del mondo rimarrà sbalordito dai numerosi monumenti da scoprire qui:

I migliori tour organizzati

  • Tour Meteora di un giorno intero da Salonicco in treno – 7 recensioni
  • Viaggio di un giorno intero a Meteora da Salonicco – 7 recensioni
  • Tour gastronomico di Salonicco con piccolo gruppo, visita del mercato – 5 recensioni
  • Carta SIM prepagata – 4 recensioni

10. Heptapyrgion

Anche se comunemente chiamata la fortezza delle sette torri, la Heptapyrgion è anche conosciuta con il suo nome ottomano Yedi Kule.la fortezza si trova all’angolo nord-est dell’acropoli della città. Si ritiene che le torri settentrionali risalgano alla fortificazione della città alla fine del IV secolo, mentre le cinque meridionali si ritiene che siano state costruite nel XII secolo, e che abbiano servito come installazione militare fino alla fine del XIX secolo, per poi passare 100 anni come prigione. Oggi, l’eptapirone è una popolare attrazione turistica, anche grazie alla splendida vista sulla città e sul suo porto.

9.Museo della cultura bizantina

Questo grande ed esteso museo copre migliaia di manufatti dell’epoca precristiana e bizantina. Questi includono affreschi, mosaici e pitture murali, archi recuperati da edifici storici, ceramiche e tessuti.gran parte dei temi del museo si concentrano sui primi cristiani, i loro rituali, le loro credenze e la vita quotidiana.ci sono diverse tombe e tombe paleocristiane che sono state scavate a Salonicco in mostra qui. Il museo offre sia visite guidate che non guidate per adulti, così come programmi educativi rivolti ai bambini delle scuole.

8.Hagia Sophia

Questa chiesa della santa saggezza è uno dei più antichi edifici di Salonicco continuamente in piedi. Fu costruita nell’VIII secolo sulle orme di una chiesa che fu costruita nel III secolo. La chiesa fu creata durante l’epoca bizantina sulla base del disegno del suo omonimo più illustre a Costantinopoli. Oggi è uno dei migliori esempi rimasti delle chiese greche a cupola dell’epoca.la cupola di Hagia Sophia porta uno splendido mosaico dell’Ascensione, con il Cristo seduto su un trono arcobaleno che occupa il medaglione centrale.sotto la Vergine Maria affiancata da angeli e gli Apostoli divisi da alberi.

7.Piazza Aristotelous

Questa piazza principale della città è stata progettata nel 1918 dall’architetto francese Ernest Hebrard, anche se gran parte della piazza attuale, in particolare l’hotel Electra e il cinema, è stata ricreata negli anni Cinquanta. Si trattava di un passaggio dalle strade strette, affollate e non pianificate che provenivano da secoli di costruzioni dell’impero ottomano a un piano più moderno, sotto la guida di Hebrard.la piazza è stata realizzata subito dopo un incendio nel 1917, e ha segnato un importante cambiamento nell’evoluzione archeologica della città.oggi, la piazza è sede di molte celebrazioni e incontri pubblici.

6. Museo Archeologico di Salonicco

Questo museo contiene reperti di quattro dei periodi storici più importanti dal punto di vista archeologico di Salonicco e delle sezioni circostanti della Macedonia.i pezzi rappresentano il periodo ellenistico, arcaico, classico e romano. L’edificio stesso, ironia della sorte, è costruito in stile architettonico greco moderno. Il museo presta anche particolare attenzione ai modi storici in cui gli antichi macedoni usavano l’oro come ornamento. Poiché la città risale all’epoca preistorica, c’è anche una sezione che cerca di ricostruire un quadro della regione del golfo termaico che ha preceduto interamente la città.

5.Nea Paralia

Questo grande lungomare pedonale nel quartiere urbano orientale rappresenta uno dei migliori progetti pubblici in Grecia degli ultimi vent’anni.Piccolo in profondità ma molto lungo, il lungomare si estende per circa 3,5 km dalla Torre Bianca a Megaro Mousikis e offre un grande spazio tra il mare e la città. È diventato uno dei luoghi più popolari per una passeggiata in tutta Salonicco. Il lungomare offre anche il noleggio di biciclette e barche lungo i suoi fianchi, oltre a una serie di deliziosi ristoranti e vivaci bar.

4. Arco di Galerio

L’Arco di Galerio (o Kamara) è probabilmente la struttura romana più caratteristica di Salonicco ed è anche una delle attrazioni più popolari di Salonicco insieme alla Torre Bianca. L’arco fu commissionato come monumento trionfale dall’imperatore Galerio per celebrare la vittoriosa campagna contro i Sassanidi persiani nel 298 d.C. Nella sua forma iniziale l’arco aveva quattro pilastri principali e quattro secondari. Oggi solo due dei pilastri principali e un pilastro secondario sono ancora in piedi. I visitatori possono ancora vedere le sequenze di battaglia splendidamente scolpite sui restanti pilastri dell’arco.

3.Rotonda di Galerio

Il più antico monumento di Salonicco, la Rotonda è un imponente edificio rotondo che fu prima un tempio romano, poi una chiesa cristiana, poi una moschea. Le sue mura sono spesse più di 6 metri (20 piedi) e questo è uno dei motivi per cui ha resistito ai terremoti di Salonicco. La struttura cilindrica è stata costruita nel 306 come parte di un grande complesso di palazzi per ordine dell’imperatore romano Galerio, e doveva essere il suo mausoleo o più probabilmente come tempio. L’edificio fu utilizzato come chiesa per oltre 1200 anni, fino a quando la città cadde in mano agli Ottomani. Nel 1590 la chiesa di Agios Georgios fu trasformata in moschea. Fortunatamente, i mosaici sopravvissuti fino ad allora non furono più danneggiati da questa conversione, ma semplicemente dipinti. Dopo aver servito tre religioni, la Rotonda è ora un museo.

2.Chiesa di Aghios Dimitrios

Questa grande e imponente chiesa è stata costruita sul sito di un antico bagno romano dove la leggenda dice che il suo omonimo San Demetrio fu tenuto prigioniero, giustiziato e fatto cadere in un pozzo dai soldati romani. Si tratta di una basilica a cinque navate con un’unica navata esagonale, nota come ciborio. Di particolare interesse è il famoso murale a sei pannelli, uno dei più bei mosaici di Salonicco, che mostra San Demetrio con i bambini e i costruttori della chiesa. Questa non è solo una delle chiese più grandi della città, ma è considerata una delle case di culto più importanti dal punto di vista storico e religioso di tutta Salonicco.

1. Torre Bianca

Questa torre circolare, imbiancata di bianco, è il simbolo della città. Come la stessa Salonicco, anche la storia della torre è abbastanza documentata. In origine, formava un angolo delle difese bizantine e ottomane della città, prima che la maggior parte delle mura venisse demolita alla fine del XIX secolo. Per tentare di espiare, l’edificio fu simbolicamente imbiancata di bianco e ribattezzata Torre Bianca, che mantiene questo nome anche se il colore è un po’ più buffo. Oggi l’interno della torre bianca serve come un ampio museo che mostra la vita quotidiana in diverse epoche di Salonicco. Oltre ad una serie di manufatti, il terzo piano ha una replica di una casa di epoca bizantina e il suo tipico arredamento.