10 Attrazioni turistiche più importanti a Cordoba

Cordoba è una città andalusa con un passato glorioso, è stata la città più popolosa del mondo nel X secolo e divenne un centro per l’educazione sotto i Mori che la conquistarono nell’VIII secolo. Esempi eccezionali di architettura islamica si trovano in tutta la città, con la famosa Mezquita, una zanzara-cattedrale che domina lo skyline da tutte le direzioni. La città è conosciuta anche per i suoi bellissimi fiori e per i patii curatissimi che vengono celebrati con una festa del patio ogni maggio.

Best Organized Tours

  • Cordoba 3. Tour a piedi di 5 ore con l’opzione delle terme – 108 recensioni
  • Cordoba City Sightseeing Hop-On Hop-Off Tour 1- o 2-Day Pass – 42 recensioni
  • Cordoba Flamenco Show Biglietto d’ingresso al Tablao el Cardenal – 42 recensioni
  • Mosque-Cathedral of Cordoba Visita guidata con accesso al campanile – 35 recensioni

10. Torre di Calahorra

La Torre di Calahorra è un altro punto di riferimento di Cordoba che rappresenta l’architettura islamica. Situata all’estremità sud del Ponte Romano, la torre a ferro di cavallo è il più antico sito difensivo di Cordoba. Fu costruita dai Mori per proteggere la città dagli assalitori. Oggi ospita un museo che illustra la storia di Cordoba, compresa la pacifica convivenza di cristiani, ebrei e musulmani, e le prime imprese culturali, scientifiche e ingegneristiche per cui l’Andalusia era famosa secoli fa.

9.Calleja de las Flores

La pittoresca Calleja de las Flores è una delle strade più popolari di Cordoba. È più simile a un vicolo stretto che a una strada, tuttavia, poiché attraversa il quartiere ebraico della città. Pentole colorate, finestre e balconi decorati pieni di fiori pendono dalle case e salutano i visitatori mentre passeggiano per il vicolo. La Calleja de las Flores termina in una piccola piazza. È un luogo ideale per scattare foto, non solo dei fiori dai colori vivaci, ma la Mezquita offre uno sfondo spettacolare a questa scena affascinante.

8.Medina Azahara

La Medina Azahara (Madinat al-Zahra) era uno splendido palazzo del X secolo costruito per un califfo a circa cinque miglia da Cordoba. La leggenda vuole che il califfo l’abbia chiamata così per la sua concubina preferita, anche se ci sono indicazioni che l’abbia costruita per dimostrare che il suo califfato era il più potente dell’Europa medievale. Il complesso era composto da tre terrazze con il castello costruito sui due livelli superiori. Le terrazze erano circondate da un muro, con una moschea costruita all’esterno. Il palazzo era costruito con sontuosi materiali colorati, incluse gemme preziose.Il palazzo signorile è stato distrutto 70 anni dopo, riscoperto all’inizio del XIX secolo e oggi in fase di restauro.

7.Palacio de Viana

Dall’esterno, il Palacio de Viana sembra piuttosto austero, ma entrate a vedere come viveva la nobiltà del XVII secolo. Una delle migliori case nobiliari di Cordoba, il palazzo è anche conosciuto come il Museo de los Patios perché contiene 12 grandi patii, ognuno dei quali è decorato in modo diverso. L’interno dell’edificio contiene oggi un museo delle carrozze, appropriato in quanto è stato previsto l’ingresso di carrozze trainate da cavalli; paratie in pelle; una biblioteca di 7.000 volumi che contiene anche arazzi fiamminghi; una galleria d’arte con un pavimento in piastrelle romane, e altri oggetti storici che riflettono l’epoca.

6.Juderia de Cordoba (Quartiere ebraico)

Gli ebrei vivono a Cordoba fin dall’epoca romana e fioriscono dopo la conquista della città da parte dei Mori nell’VIII secolo. Maimonide, famoso filosofo ebreo, nacque qui nel 1126; una sua statua si trova in Piazza Tiberiade nella Juderiadus, il quartiere ebraico, con le sue strette stradine a forma di labirinto, è un buon posto per fare acquisti di gioielli e oggetti in argento.

5.Sinagoga di Cordoba

L’attrazione principale del quartiere ebraico oggi è l’antica sinagoga (La Sinagoga) in Calle de los Judios; è una delle tre sinagoghe originali rimaste in Spagna; costruita nel XIV secolo, fu trasformata in ospedale dopo l’espulsione degli ebrei dalla Spagna nel 1492. L’interno contiene ancora iscrizioni di salmi ebraici. La sala principale è rettangolare e decorata con motivi vegetali in stile mudéjar. La parete che sostiene la tribuna femminile ha tre archi con squisite decorazioni in gesso.

4.Puente Romano

Il Ponte Romano, o Puente Romano, è uno spettacolo impressionante in quanto attraversa il fiume Guadalquivir.Situato nel centro storico di Cordoba, il ponte risale al I secolo d.C. quando fu costruito dai Romani; è stato ricostruito più volte nel corso dei secoli. Il ponte attuale conserva il sapore islamico della ricostruzione moresca che ha fatto scendere il numero di arcate da 17 a 16. Si vede meglio al tramonto, con la Mezquita sullo sfondo, quando il sole al tramonto fa diventare la pietra di un rosso intenso.A metà del ponte si trova la statua di San Rafael, aggiunta nel XVI secolo.

3.Festival de Patios

Il Festival de Los Patios si svolge a metà maggio, quando la primavera è al suo meglio. Il festival consiste in un concorso in cui i partecipanti aprono i loro cortili ai visitatori per dare un’occhiata in giro, in un momento in cui i fiori in fiore trasformano i patii in splendidi giardini domestici. Questa tradizione è stata continuata dai Mori e persiste ancora oggi in molte case. Riempire il patio centrale con piante e giochi d’acqua è sempre stato un modo per mantenere fresche le case locali. Per 13 giorni a maggio, le porte si aprono e tutti sono invitati a vedere le meraviglie dei patii di Cordoba.

2.Alcazar de los Reyes Cristianos

L’Alcazar de los Reyes Cristianos, o Fortezza dei Re Cristiani, fu costruito nell’VIII secolo come palazzo o fortezza per il califfato moresco. L’alcazar, importante punto di riferimento cordobano, divenne la residenza dei re e delle regine spagnole che da lì regnarono per 160 anni. Cristoforo Colombo venne qui per cercare da Ferdinando e Isabella i fondi per il suo viaggio nelle terre sconosciute. L’attrazione principale di questa popolare attrazione di Cordoba, tuttavia, sono i giardini sul retro con fontane e siepi che onorano il patrimonio islamico dell’alcazar. Mezquita di Cordoba

Non è iniziata in questo modo, ma il risultato finale della Mezquita rappresenta uno sforzo ecumenico di diverse religioni, che hanno tutte conquistato Cordoba in una sola volta.il tempio romano originale è stato sostituito da una cattedrale visigota. Un tempo questa sacra meta di pellegrinaggio musulmano possedeva una copia originale del Corano e un osso del braccio appartenente a Maometto, e divenne di nuovo una cattedrale nel XIII secolo, quando Cordoba fu conquistata dai cristiani, che lasciarono sostanzialmente intatta la splendida architettura islamica di questo punto di riferimento di Cordoba, semplicemente consacrandola e ribattezzandola.

Ir arriba