Storia, lingua e cultura della Repubblica del Congo

Storia della Repubblica del Congo

Il piccolo paese ora noto come la Repubblica del Congo era originariamente parte del Regno del Kongo, e il Bakongo, Bateke e Dsanga erano i principali popoli della zona quando Il portoghese è arrivato nel XV secolo.

La regione in seguito è diventata un importante centro per il commercio europeo degli schiavi. Nel 1882 il territorio fu occupato dalla Francia, quindi assorbito in Africa equatoriale francese nel 1910.

Nel 1958, il territorio divenne una Repubblica autonoma all’interno della comunità francese prima di essere garantita piena indipendenza come repubblica nell’agosto del 1960.

Abbé Fulbert Youlou, un prete cattolico, è stato eletto presidente e ha guidato il Congo in uno stato a un partito unico. Una serie di governi militari di sinistra seguiti fino a quando le elezioni per la presidenza si sono svolte nel 1979 e hanno portato il colonnello Denis Sassou-Nguesso al potere.

Nel novembre 1989, il governo ha introdotto politiche di libero mercato, promuovendo private impresa e conducendo diverse privatizzazioni. Il processo politico della riforma è iniziato nel 1991 con una conferenza nazionale per discutere il futuro del paese. Ciò ha accettato di stabilire un consiglio superiore della Repubblica, abolire i principali organi di Stato e con una breve preparazione delle elezioni legislative e presidenziali per l’anno successivo.

Questi hanno avuto luogo nell’estate del 1992, portando a Potere L’Union Panafricaine pour La Démocratie Sociale (UPads) come parte principale dell’Assemblea nazionale e del Senato, mentre il suo leader, Pascal Lissouba, ha vinto il sondaggio presidenziale.

Seguendo le elezioni contestate, il paese Scendeva in una sanguinosa guerra civile che culminata nel 1997 dopo le truppe ribelle di Sassou-Nguesso prese la capitale e reinstallato il loro leader come presidente.

Sotto il banner delle forze democratiche unite, Sassou-NGessou si trovava alle elezioni presidenziali del 2002 , assicurando il 90% del voto tra le rivendicazioni diffuse di raggruppamenti di voto. Kignomba Mbougou, in piedi per utensili (festa di Lissouba) ha guadagnato solo il 3%.

Nel 2003, il paese è stato in gran parte in pace, anche se la violenza sporadica tra le truppe governative e il Gruppo Rebel dei ninjas continuò nella regione della piscina fino al Gruppo si sciolse nel 2008.

Sassou-Nguesso è stato rieletto nell’elezione presidenziale del 2009 con il 78,61% del voto in mezzo a un boicottaggio di opposizione. Ha recentemente chiarito le sue intenzioni a cambiare la Costituzione del Paese per consentirgli di sostenere un terzo termine consecutivo nel 2016, una mossa che è stata soddisfatta da proteste arrabbiate da partiti di opposizione e del pubblico.

Lo sapevi?
• L’intera popolazione della Repubblica del Congo, circa quattro milioni, è inferiore alla metà della capitale della DRC Kinshasa.
• Durante la seconda guerra mondiale, Brazzaville era la capitale di la resistenza francese in Africa.
• Congo è uno dei maggiori produttori di petrolio dell’Africa, ma la carenza di benzina è un evento regolare nel paese.

Repubblica del Congo cultura

Religione in Repubblica del Congo

La maggioranza segue le credenze cristiane (principalmente cattolico romano: 50%), con la maggior parte del resto seguendo i sistemi di credenza animista (48%). Ci sono piccole minoranze protestanti e musulmane.

Convenzioni sociali in Repubblica del Congo

Le normali cortesie dovrebbero essere osservate quando si visita le case delle persone. I regali sono accettabili come un token di ringraziamento, specialmente se invitato per un pasto. L’abito dovrebbe essere casual e l’usura informale è accettabile nella maggior parte dei luoghi. Mini-gonne e pantaloncini non dovrebbero essere indossati nella maggior parte dei luoghi pubblici. Scultura artistica, Danza tradizionale e moderna, oltre a canzoni popolari, svolgono una parte importante nella cultura congolese, che è fortemente basata sulla tradizione. Non fumare o bere alcolici in luoghi pubblici durante il Ramadan.

Photography: È vietato fotografare edifici pubblici.

Lingua in Repubblica del Congo

La lingua ufficiale è il francese. Altre lingue principali sono Lingala, Munukutuba e Kikongo. L’inglese è parlato molto poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *