I 18 migliori posti per lo snorkeling nel mondo

Le immersioni subacquee o lo snorkeling sono un’attività molto divertente, che ti permette di apprezzare il mondo sottomarino delle spiagge e di esercitare le tue capacità di respirazione.

Tuttavia, questa attività è diventata molto popolare. Di conseguenza, è diventato difficile immergersi con calma, senza vedere un mucchio di gambe sott’acqua che si mettono in mezzo.

Come soluzione, ti consiglierò i migliori posti e spiagge per lo snorkeling, adatti sia agli esperti che ai principianti. Quindi prepara la maschera da snorkeling e il costume da bagno.

Ecco i migliori posti al mondo per lo snorkeling:

1. Isla Holbox, Messico

Iniziamo con una delle migliori destinazioni turistiche del Messico.

Situata nella parte settentrionale della penisola dello Yucatan, Holbox è diventata una destinazione da non perdere perché ha gli squali balena e ti permette di immergerti con loro.

Non lasciarti spaventare dal nome. Queste creature sono innocue, belle da vedere e possono raggiungere al massimo i 18 metri di lunghezza.

Durante l’estate, nuotano vicino alla superficie per nutrirsi di plancton, ed è allora che puoi nuotare con loro. Non esagero quando dico che immergersi con gli squali è una bella esperienza.

Inoltre, l’isola ha pratiche eco-friendly per i turisti. Avrai una buona esperienza di nuoto e ti prenderai cura dell’ambiente. Suona bene, vero?

2. Banco de la Plata y la Navidad, Repubblica Dominicana

Questa spiaggia si trova nella Repubblica Dominicana e, proprio come il post precedente, ti permette di nuotare con le creature marine. Questa volta con le megattere.

Sì, hai letto bene. Questo è l’unico posto al mondo che ti permette di nuotare e immergerti con le megattere. Perché oltre ad essere una spiaggia, è una riserva marina per le balene.

Non sono ammesse barche, così le balene nell’Oceano Atlantico del Nord possono nuotare, nutrirsi e riprodursi senza essere cacciate.

È anche una bella esperienza.

3. Parco Nazionale di Komodo, Indonesia

Situato in Indonesia, le spiagge di questo parco offrono un’esperienza unica di sport acquatici.

Le sue spiagge sono accuratamente protette. Questo dà alla vita marina sulle sue spiagge la possibilità di prosperare.

E la prova di questo è che ha più di mille specie di pesci, 260 coralli e 14 tipi di balene, delfini e tartarughe in pericolo di estinzione.

Se questo non è abbastanza, lascia che ti dica che ha una spiaggia spettacolare con sabbia rosa, dove troverai mante e piccoli squali.

E come ciliegina sulla torta, le sue isole sono abitate dai draghi di Komodo, che puoi osservare e apprezzare all’aperto. Non per niente è considerato un Sito Patrimonio dell’Umanità.

4. Ilha Grande, Brasile

Situata in Brasile, tra San Paolo e Rio de Janeiro, è la famosa Ilha Grande.

Per anni, Ilha Grande è stata principalmente conosciuta per i suoi hotel a cinque stelle e le sue giungle piene di scimmie. Ma oggi ti parlerò delle sue acque.

Oltre alle sue acque calde e cristalline, sul fondo si trovano i resti di barche e navi utilizzate nelle battaglie tra pirati e portoghesi. Imparare un po’ di storia non fa mai male.

E ovviamente, ha una buona dose di fauna marina. Troverai cavalli marini, tartarughe marine e squali angelo, solo per nominarne alcuni.

5. Isole Galapagos, Ecuador

Situate in Ecuador, le isole Galapagos vantano anche una bellissima fauna marina. Tuttavia, questa non è la loro principale attrazione turistica.

A differenza di altri siti con pesci e mante, le isole Galapagos hanno anche un altro tipo di fauna marina, composta da leoni marini, delfini, orche, squali, tartarughe, megattere, leoni marini e persino pinguini.

Hanno anche un vulcano sommerso chiamato Corona del Diavolo. Che nome, eh? Ma fidati, nuotare lì è molto divertente e troverai le murene.

Porta con te le tue migliori pinne da snorkeling, perché non ti stancherai di fare snorkeling con i delfini in un parco marino nelle isole Galapagos.

6. Grande barriera corallina, Australia

Situata in Australia, la Grande barriera corallina non poteva essere lasciata fuori.

Copre più di 2300 km ed è composta da 2900 scogli. Sì, è la più grande riserva di barriera corallina del mondo e si stima che esista da mezzo milione di anni.

L’acqua è calda, le scogliere sono accessibili ai subacquei principianti e la varietà marina è impareggiabile. Dai coralli che fanno strabuzzare gli occhi, alle mante, ai barracuda e ai relitti di navi affondate.

7. Isola Eil Malk, Palau

Hai mai voluto nuotare con le meduse, ma senza essere punto? Beh, questo è il caso del Lago delle Meduse, un lago insolito e un po’ solitario situato sull’Isola Eil Malk di Palau.

Questo è possibile perché il lago ha meduse dorate. Queste meduse hanno punture non velenose (perché si nutrono di alghe), che difficilmente vengono avvertite da chi si immerge vicino a loro.

Inoltre, le acque cristalline del lago hanno anche una grande varietà di creature marine. Quindi perché non cogliere l’opportunità?

8. Isole Salomone, Oceania

A differenza di altri siti di immersione, queste sono una serie di isole situate in Oceania, che insieme formano un paese.

Quando si tratta di fondali marini, le Isole Salomone non deludono. Si va dalla bellissima barriera corallina e dagli squali alle mante giganti, ai barracuda e ai pesci pipistrello.

Ma anche molte battaglie navali della Seconda Guerra Mondiale ebbero luogo tra queste isole. Così quando ti immergi, puoi trovare alcuni relitti di navi.

Quindi, se ti piace la storia, prepara il tuo orologio subacqueo, perché stai per immergerti sul fondo per vedere navi da guerra.

9. Le Maldive

Un altro che non poteva mancare.

Le Maldive hanno dei bellissimi paesaggi naturali. Tuttavia, qui parliamo della sua fauna marina. E non mento se dico che la più grande bellezza naturale delle Maldive è sott’acqua.

Innanzitutto, le Maldive hanno 700 specie di pesci, compresi i pesci sega e i pesci farfalla.

In secondo luogo, ci sono anche squali, tartarughe, anemoni, coralli e polpi che vagano in queste acque.

Sì, ha una fauna marina diversificata che, credimi, non vuoi perderti.

10. Bonaire

Quest’isola, che fa parte dell’Unione Europea, è una delle preferite dai cittadini dei paesi vicini. Ma qual è la ragione?

Beh, per prima cosa, è fuori dalla fascia degli uragani che di solito affligge quella zona. In secondo luogo, è stata la prima isola dei Caraibi a dedicare le sue coste e scogliere per proteggere la sua oasi marina.

Come risultato, ha alcune delle barriere coralline meglio conservate esistenti.

E terzo, ha molti siti di immersione, adatti ai fanatici delle immersioni. Per esempio, nella parte settentrionale dell’isola, le sue spiagge hanno meno onde e le sue scogliere sono profonde tra i 2 e i 10 piedi.

C’è un sito in particolare, chiamato i 1000 passi. In quanto tale, quel nome non è vero, dato che è profondo solo 78 piedi. Ma è usato per tenere lontani i novizi e i casuali.

Quindi, se pensi di essere un esperto, fai una prova lì.

11. Raja Ampat, Indonesia

Si tratta di un arcipelago composto da più di 1500 isole e situato in Papua Occidentale, Indonesia.

Questa è una delle migliori destinazioni per chi ama le specie marine. Raja Ampat ha la più alta concentrazione di vita marina per una regione delle sue dimensioni e il 75% di tutte le specie di corallo.

La sua oasi marina presenta 1000 specie diverse di pesci, squali, tartarughe marine, mante e stelle marine.

E come vantaggio, le sue isole sono particolarmente poco visitate. Così avrai un intero pomeriggio di immersioni solo per te e i tuoi compagni.

12. Palawan e Bohol, Filippine

La gente di solito non considera le isole filippine nella loro lista delle migliori spiagge per fare immersioni.

Ma la verità è che le numerose isole delle Filippine hanno un’incredibile varietà di specie marine, liste che il nostro stupore e apprezzamento.

E ci sono molti esempi. Nella Baia di Donsol, puoi nuotare con uno squalo balena. Nell’isola Noa Noa, troverai molti coralli. E l’isola di Palawan offre di tutto, dalle tartarughe marine ai cavallucci marini.

13. Isla Grande, Colombia

Le Hawaii hanno molte isole a tua disposizione. Ma secondo me, il migliore è Big Island. In particolare la baia di Kaekalekua.

Questa baia ha la tipica varietà marina che ti aspetteresti. Ma la sua principale attrazione turistica risiede nel suo valore storico.

È su quest’isola che il capitano James Cook fu ucciso nel 1779 durante il suo terzo viaggio di esplorazione. Come ho detto, quell’isola ha un valore storico.

Quindi, vedila in questo modo: stai per immergerti e indirettamente imparerai anche un po’ di storia. La vedo come una buona combinazione.

14. Koh Kradan, Thailandia

Si trova sulla costa occidentale della Thailandia e la sua principale attrazione turistica non è solo nelle sue acque calde e cristalline, ma nel fatto che ospita il Parco Nazionale Hat Chao Mai.

In quel parco, puoi nuotare vicino a coralli e letti di anemoni. In pratica, incontrerai le case dei pesci pagliaccio. E saresti sorpreso di quanto possa essere soddisfacente.

15. Triangolo dei Coralli

Come tale, questa è un’area marittima, situata nell’Oceano Pacifico (all’incrocio tra il sud-est asiatico e l’Oceania), e comprende diversi paesi: Indonesia, Malesia, Filippine, Isole Salomone, Timor Est e Papua Nuova Guinea.

Sia come sia, il punto è che tale posizione lo rende il centro della biodiversità marina del pianeta.

Il Triangolo dei Coralli ha 2000 specie di pesci di barriera, il 75% delle specie conosciute di coralli e sei delle sette specie di tartarughe marine del pianeta.

Se stavi pensando di comprare una macchina fotografica impermeabile, questa è la tua occasione, perché non vuoi perdere l’opportunità di catturare una tale varietà.

16. Isla Mujeres, Messico

Torniamo di nuovo in Messico, perché Isla Mujeres, situata a Cancun, è un’altra destinazione che vale la pena menzionare qui.

Tra giugno e agosto, le sue acque turchesi sono infestate dal pesce Bonito dell’Atlantico. E questo di solito porta lo squalo balena occasionale a nuotare in queste acque per nutrirsi.

In breve, qui puoi anche fare snorkeling con uno squalo balena per un massimo di 20 minuti.

E come bonus, questa regione ha molti parchi acquatici sottomarini. Potresti anche prenderti il tempo di visitarne uno.

17. Kona, Hawaii

Non potevo menzionare le Hawaii solo una volta. E, come tutti sappiamo, le Hawaii hanno molte spiagge che vale la pena visitare, per chiunque ami la fauna marina e lo snorkeling.

D’altra parte, le tartarughe verdi e marine sono venerate alle Hawaii, poiché sono spiriti guardiani nella loro cultura. Sono anche il massimo che troverai sull’isola di Kona.

Nella baia di Kahaluu, troverai molte di queste tartarughe. Ma ti consiglio anche di andare a Two Step, dove oltre alle tartarughe, vedrai foche, delfini, pesci farfalla, pesci chirurgo e pesciolini gialli.

18. Nord Sulawesi, Indonesia

Infine, e situato in Indonesia, abbiamo la parte settentrionale dell’isola Sulawesi, o isola Celebes.

La parte settentrionale è la parte più sviluppata dell’isola e le sue barriere coralline hanno tutto ciò che un subacqueo si aspetta dall’Indonesia: file infinite di coralli colorati e un’enorme varietà di pesci che vi nuotano sopra.

Nelle sue acque troverai cavallucci marini, calamari, pesci foglia, pesci ago, calamari fiammeggianti, polpi dagli anelli blu e molto altro.

Ti consiglio anche di soggiornare al Kungkungan Bay Resort una volta lì. Dato che in quel resort ci sono attività di immersione molto divertenti.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba