12 Cose migliori da fare a Xi’an, Cina

Xi’an, la capitale della provincia dello Shaanxi nella Cina centrale, è un punto di riferimento importante sul capolinea orientale della Via della Seta, spesso definita «il luogo di nascita della civiltà cinese», Xi’an è stata governata da 13 dinastie imperiali, la più importante per qualsiasi città, e oggi vanta alcune delle strutture antiche meglio conservate e più affascinanti della Cina.

Oggi, l’affascinante storia della città può essere scoperta attraverso le sue tombe preistoriche, le reliquie buddiste, le antiche sorgenti termali, gli autentici siti culturali, le mura fortificate e i passaggi segreti.

12.Piccola Pagoda dell’Oca

La Piccola Pagoda dell’Oca prende il nome dal suo omonimo più grande e conosciuto, la Pagoda dell’Oca Selvatica Gigante, ed è stata usata per conservare i sutra buddisti secolari.

Costruita nel 707 durante la dinastia Tang di fronte al tempio madre, il tempio di Jianfu, era alta 45 metri fino a quando fu parzialmente distrutta dal terremoto del 1556. Oggi la pagoda a forma di piramide è alta 43 metri e miracolosamente ne vanta 13 dei 15 piani originali.

La Piccola Pagoda dell’Oca è famosa per la sua campana del mattino che può essere suonata come portafortuna.l’originale è appesa nella vicina Torre Campanaria, e una replica da 10 tonnellate conosciuta come la Campana del Mattino della Pagoda si trova qui.è considerata uno degli otto maggiori siti culturali della provincia dello Shaanxi!

11. Xianyang City Museum

Il Museo di Xianyang è uno dei più noti musei della Cina, dove potrete scoprire la ricca storia della dinastia Quin, quando Xi’an era la capitale dell’Impero.

Distribuito in nove sale espositive in un edificio che un tempo era un tempio confuciano, il museo presenta 130.000 reperti storici, statue buddiste, sculture in pietra, tombe imperiali e rovine che risalgono a ben oltre 2.000 anni fa.

Non perdetevi la collezione di 3.000 soldati e cavalli di terracotta, così come i reperti in bronzo e giada scavati dalla tomba di Liu Bang – il primo Imperatore Han.Portate il passaporto per ricevere l’ingresso gratuito!

10. Torre del Tamburo

Prende il nome dall’enorme tamburo al suo interno, la Torre del Tamburo batte al tramonto per segnare la fine della giornata e si affaccia sul Campanile – la sua torre gemella – nel cuore di Xi’an.

Costruita nel 1380 durante l’inizio della dinastia Ming (senza l’uso di chiodi!), la Drum Tower è stata ristrutturata due volte e l’architettura è un misto di stili delle dinastie Tang e Qing. All’interno, troverete una pletora di tamburi decorati in caratteri cinesi.

I visitatori possono godere di spettacoli musicali, ascoltare il suono della campana del mattino e del tamburo della sera e salire in cima alla torre di 38 metri per un’eccellente vista sulla città.

9.Tomba dell’imperatore Jingdi

La Tomba dell’imperatore Jingdi è l’ultimo luogo di riposo dell’imperatore della dinastia Han e della sua regina. Durante il suo regno, Jingdi ha avuto un enorme impatto sulla vita del suo popolo, sfruttando i poteri di pace e diplomazia piuttosto che la guerra.

Costruito tra il 188 e il 141 a.C. nel nord di Xi’an, è una delle attrazioni più sottovalutate della città. All’interno, ci sono due sezioni – il museo e i luoghi di sepoltura. Il museo ritrae oltre 2.500 anni di storia, tra cui più di 50.000 figurine di terracotta di dimensioni giocattolo, che erano insolite per l’epoca perché erano caratterizzate da eunuchi, servi e cavalleria femminile.

Esplora 21 delle 81 strette fosse all’interno della tomba, uno degli unici mausolei sotterranei in Cina.I pavimenti in vetro offrono una vista sulle reliquie sottostanti.

8.Palazzo Huaqing

Il Palazzo Huaqing, noto anche come Piscina Huaqing, è un palazzo reale e una sorgente termale naturale ai piedi del Monte Li. Con oltre 6.000 anni di storia, la sorgente è stata a lungo venerata per le sue proprietà ricche di minerali e i suoi poteri curativi per vari disturbi della pelle, reumatismi, artrite e dolori muscolari.

I punti salienti includono il Palazzo della Vita Eterna, il Giardino Furong, il Lago dei Nove Draghi, il Sito della Zuppa Reale della dinastia Tang e l’impressionante Muro del Libro del Cantico del Rimorso – un illustre poema scritto dal poeta Bai Juyi per onorare la storia d’amore tra l’imperatore Xuanzong di Tang e la sua amante, Yang Guifei.

7. Grande Moschea di Xi’an

La secolare Grande Moschea di Xi’an è una delle moschee islamiche più storiche e meglio conservate della Cina. Costruita nel 742 durante la dinastia Tang, è un insolito mix di architettura musulmana e cinese.

Affacciata ad ovest, verso la Mecca, la Grande Moschea di Xi’an è caratterizzata da archi arabi, muri commemorativi e giardini a pagoda. Esplorate i quattro cortili, dando un’occhiata allo splendido arco di legno del primo cortile, alto nove metri e ricoperto di suggestive piastrelle del XVII secolo. L’arco in pietra del secondo cortile con la sua famosa calligrafia, la Torre Xingxin nel terzo e la grande sala di preghiera con tetto blu nel quarto sono i punti salienti.

Mentre la moschea è bella da visitare tutto l’anno, lo è soprattutto in primavera, quando i giardini sono pieni di splendide magnolie bianche e rosa. Museo Storico dello Shaanxi

Il Museo Storico dello Shaanxi è il primo museo moderno in Cina, che offre una breve panoramica della storia millenaria e delle pratiche culturali del Paese.

Il museo ricorda l’architettura della dinastia Tang, con una sala centrale a due piani e quattro sale di culto circostanti.le sale sono principalmente nere, bianche e grigie, il che conferisce loro un’atmosfera solenne.

Esplora le sale espositive, suddivise in quattro gruppi principali – la Sala della Prefazione, le sale espositive permanenti, le sale espositive temporanee e una mostra per i dipinti murali Tang. Non perdetevi la replica di un leone di pietra della Tomba dello Shunling della dinastia Tang e le quattro statue guerriere originali in terracotta al piano terra.

5.Xi’an Bell Tower

Il Campanile di Xi’an, in stile menta, segna il centro geografico della città ed è uno dei punti di riferimento più iconici della Cina. Costruito originariamente nel 1384 dall’imperatore Zhu Yuanzhang vicino alla Torre del Tamburo come centro di comando militare, è stato trasferito man mano che la città cresceva e utilizzato per segnare il tempo.

L’attuale torre è stata ricostruita nel 1582 a circa 1.000 metri ad est, utilizzando tutte le caratteristiche originali, ad eccezione della base. Realizzata in legno, con piastrelle in vetro verde e tocchi d’oro, la torre di 36 metri è la più grande e meglio conservata del suo genere in Cina.

All’interno, i visitatori possono salire la scala a chiocciola e ammirare le incisioni in stile Ming e Qing-, il museo della porcellana, una serie di campane in bronzo e campane in pietra, e proseguire verso l’alto fino alla terrazza per una vista sulle quattro strade cardinali di Xi’an.

La campana originale, nota come Campana Jingyun, fu trasferita qui dal Tempio di Jinglong all’inizio della dinastia Ming, ma in seguito fu trasferita al Museo di pietra di Xian Steles. Oggi, una replica di sei tonnellate prende il suo posto e suona per dieci minuti, più volte al giorno.

4.Quartiere musulmano

Il Quartiere musulmano costituisce il nucleo della comunità musulmana di Xi’an. Situato nel cuore della città, ospita più di 20.000 musulmani ed è un luogo vivace – soprattutto la sera.

Il quartiere merita di essere esplorato; ci sono diverse moschee, tra cui la Grande Moschea, oltre a mercati di cibo e souvenir a prezzi accessibili.Il mercato musulmano di Beiyuanmen, dietro la Drum Tower, ha una serie di bancarelle di cibo di proprietà musulmana lungo una strada stretta e alberata. Altre attrazioni principali sono Hanguang Gate, il Tempio del Dio della Città, la Torre della Porta Xicheng e, naturalmente, la Grande Moschea.

3.Big Wild Goose Pagoda

La Big Wild Goose Pagoda è uno dei punti di riferimento più famosi di Xi’an. Eretta nel 652 come luogo di studio delle scritture buddiste, questa pagoda a padiglione quadrato aveva originariamente cinque piani di 60 metri. Altri due piani sono stati aggiunti nel 704 dall’imperatrice Wu Zetian e la sua facciata in mattoni è stata ristrutturata durante la dinastia Ming.

La pagoda buddista si trova all’interno del complesso del Tempio Da Ci’en, costruito per onorare la madre dell’imperatore Tang Li Zhi.La pagoda era utilizzata principalmente come deposito per le statuette buddiste riportate dall’India nel VII secolo.

All’interno, le pareti sono incise con statue di Buddha del celebre artista Yan Liben.I visitatori possono salire le scale per una vista della città su tutti e quattro i lati di ogni piano. Da non perdere la fontana musicale nella Piazza Nord – la più grande dell’Asia – che vanta uno spettacolare spettacolo di luci, suoni e acqua.

2.Xi’an City Wall

L’antico muro di Xi’an City Wall che circonda la città è la prima cosa che vedrete quando visiterete Xi’an. È la cinta muraria meglio conservata della Cina e uno dei più grandi sistemi difensivi militari antichi del mondo.

Xi’an era una volta una città fortificata sette volte più grande dell’attuale centro storico, costruita nel 1370 durante il regno di Zhu Yuanzhang, il primo imperatore della dinastia Ming, per proteggere la città. La struttura originale era fatta di terra, calce viva ed estratto di riso glutinoso, e più tardi racchiusa in mattoni, mentre il muro è stato ricostruito nel corso degli anni, divide ancora la città in sezioni interne ed esterne.

I visitatori possono passeggiare o andare in bicicletta sul muro per ammirare la città dall’alto. I punti salienti sono il fossato, i passaggi per i cavalli, i tunnel segreti e le 98 torri di guardia e le torri laterali.

1.Esercito di terracotta

L’Esercito di terracotta è un’enorme collezione di sculture in terracotta a grandezza naturale della guardia imperiale, a circa un’ora di macchina da Xi’an.

Distribuito in tre camere sotterranee, l’esercito in miniatura fu costruito nel 246 a.C. per proteggere l’imperatore Qin Shi Huang, il primo imperatore della Cina unificata (che salì al trono a soli 13 anni), nell’aldilà. Purtroppo, fu completata nel 208 a.C., due anni dopo la sua morte.

L’esercito, incredibilmente dettagliato, non è stato scoperto fino al 1974, quando è stato trovato da operai ben scavati.

Oggi, la maggior parte dei guerrieri di terracotta sono straordinariamente intatti, anche dopo secoli di esposizione.da non perdere l’ospedale dei guerrieri nella fossa uno e la sala espositiva della tomba dell’imperatore Qin Shi Huang con i suoi carri di bronzo trovati vicino alla tomba dell’imperatore.

Ir arriba