10 Principali attrazioni turistiche in Myanmar

Myanmar, il nome ufficiale della nazione del sud-est asiatico più comunemente conosciuta come Birmania, è un must per i viaggiatori che amano il Buddha e le spiagge, anche se non necessariamente in quest’ordine. Il paese contiene migliaia di templi buddisti. Una panoramica delle principali attrazioni turistiche in Myanmar :

10. Shwemawdaw Paya

Shwemawdaw Paya ha preso il suo nome, il Grande Dio d’Oro, perché l’oro scintillante che lo ricopre può essere visto per miglia e miglia intorno. La cima tempestata di diamanti è anche responsabile di alcuni dei luccichii. Con quasi 114 metri di altezza, è la pagoda più alta del Myanmar. È particolarmente importante per il buddismo perché contiene diverse reliquie appartenenti a Buddha. Situato a Bago, il complesso, vecchio di 1000 anni, è molto decorato con pagode più piccole, anch’esse rivestite d’oro, statue e padiglioni.

9. Crociera sul fiume Ayeyarwady

Il fiume più lungo del Myanmar, l’Ayeyarwady, noto anche come Irawaddy, inizia in alto sull’Himalaya, intagliando il Myanmar a metà strada verso il Mare delle Andamane. È navigabile con grandi navi e barche a bassa quota, e sta rapidamente diventando una popolare destinazione per crociere fluviali. Le crociere si svolgono tra Mandalay e Bagan; entrambe le città offrono numerosi templi, pagode e statue di Buddha. Tra i due terminal, gli incrociatori vedranno villaggi fluviali e delfini senza becco, e viaggeranno attraverso giungle e profonde gole.

8. Shwenandaw Monastery

Il Monastero di Shwenandaw è uno storico monastero buddista nella città di Mandalay.conosciuto come il Palazzo d’Oro, questo importante edificio si trova nel centro di Myanmar.originariamente faceva parte del complesso del Mandalay Palace come appartamento reale di un re, ma suo figlio lo trasferì fuori dal palazzo dopo la sua morte credendo che fosse infestato dallo spirito del re. Un tempo l’edificio era coperto d’oro, ma ora l’oro è per lo più all’interno. L’esterno è coperto da sculture in teak ornate che rappresentano miti buddisti. In tutta la struttura si possono trovare sculture ornate realizzate con altri materiali come la pietra.

7. Ngapali

Ngapali combina due mondi in questo paese del sud-est asiatico, la principale città turistica del Myanmar, con spiagge di sabbia bianca che costeggiano le acque blu del Golfo del Bengala e hotel di lusso. In contrasto con l’atmosfera da villaggio di pescatori, con i ristoranti locali che servono il pescato del giorno e i carri di buoi che fungono anche da taxi, la gente del posto crede che la città prenda il nome da Napoli (Napoli) in Italia. La maggior parte delle persone visita Ngapali da novembre a marzo; il resto dell’anno è una piccola e sonnolenta cittadina balneare.

6. Mrauk U

Mrauk U è un’importante città archeologica. In origine si pensava che fosse una fortezza a causa delle spesse mura, ma le mura sono state costruite per proteggere i templi dai venti feroci, non dagli invasori. I templi di pietra si trovano in tutta la zona. La città medievale era un tempo un’importante capitale arakan ed era un’importante città commerciale. Per raggiungere questa località remota occorre un viaggio in barca di quattro o sette ore su un affluente del fiume Kaladan.», ‘I viaggiatori potrebbero voler portare l’attrezzatura per la pioggia nella regione riceve quasi 1,2 metri (4 piedi) di pioggia all’anno.

5. Lago Inle

Il lago Inle, vasto e sereno, è una delle principali attrazioni turistiche del Myanmar.oltre alle sue notevoli bellezze naturali, il lago attira anche i turisti per le palafitte dell’Intha, i discendenti del popolo dei Mon dall’estremo sud-est. Una tipica gita di un giorno sul lago, condotta su una barca lunga e stretta con un motore fuoribordo rumoroso, si svolge nella parte settentrionale del lago Inle. Queste gite comprendono anche visite a piccoli laboratori nei villaggi dei trampolieri, diverse pagode e probabilmente un mercato. I viaggiatori possono anche vedere i pescatori che spingono le loro barche con una particolare tecnica di coltivazione delle gambe, e altri abitanti del lago Intha che si occupano di frutta e verdura su orti galleggianti.

4. Taung Kalat

Costruito in cima a una spina di un vulcano spento, il monastero buddista di Taung Kalat è uno dei luoghi più mozzafiato della Birmania. Dalla cima di Taung Kalat si può godere di una vista panoramica: si può vedere l’antica città di Bagan e l’imponente e solitaria cima conica del Monte Popa, il vulcano che ha causato la creazione della spina vulcanica.

3. Shwedagon Pagoda Where to Stay

La Shwedagon o Pagoda del Drago Maggiore è considerata il luogo più sacro del Buddismo in Myanmar perché contiene una ciocca di capelli di Buddha e altre reliquie religiose. La pagoda, vecchia di 2500 anni, si trova sulla collina di Singuttara a Yangon, la più grande città del Myanmar. Nel corso dei secoli, la pagoda è cresciuta da 8 metri a 99 metri (da 26 a 366 piedi). Le origini di Shwedagon si perdono nell’antichità, ma si stima che la Pagoda sia stata costruita per la prima volta dal Mon durante il periodo Bagan, tra il VI e il X secolo d. C. È ricoperta di foglia d’oro; lo stupa è ricoperto di 4.531 diamanti. Numerosi templi, statue e stupa si trovano in questo sito indimenticabile. I visitatori della Pagoda sono tenuti a seguire un codice di abbigliamento (pantaloni preferiti, T-shirt con maniche lunghe fino al gomito) ed entrare nel tempio a piedi nudi.

2. Golden Rock

Golden Rock, o Kyaiktiyo Zedi come è conosciuto localmente, è uno spettacolo assolutamente fantastico: una pagoda (zedi) seduta in cima a un enorme masso che appare come se stesse per cadere dal bordo di una scogliera. La gente del posto crede che il masso, che si trova a 1.100 metri sul livello del mare, sia tenuto in posizione grazie a un miracolo di Buddha; si dice che la pagoda contenga una ciocca dei suoi capelli. Il Golden Rock si trova a circa cinque ore di macchina da Yangon, e comporta anche una lunga camminata. Una scala conduce al complesso della pagoda che ospita diverse piattaforme di visualizzazione e santuari di Buddha.

1. Bagan Where to Stay

I viaggiatori con la passione per i templi buddisti, le pagode e gli stupa dovrebbero trascorrere una giornata campale a Bagan, poiché ne contiene più di qualsiasi altro posto al mondo. La destinazione più popolare del Myanmar, Bagan è stata la capitale del Primo Impero birmano dal IX al XIII secolo.il sito che Marco Polo una volta descriveva come la «città dorata», ospitava circa 13.000 templi buddisti nel suo periodo di massimo splendore dell’XI secolo.ne rimangono migliaia di templi, stupa e pagode, tra cui il famoso tempio di Ananda con le sue guglie d’oro scintillanti.

Ir arriba