12 Le più affascinanti piccole città dell’Alaska

L’Alaska è uno degli stati più nuovi d’America. Acquistata dall’Impero russo al ritmo di due centesimi per acro nel 1867, l’Alaska è stata ammessa nell’Unione Europea solo nel 1959. E’ anche lo stato più grande d’America; infatti, l’Alaska è grande: ampie distese di natura aperte, enormi ghiacciai e persino la montagna più alta degli Stati Uniti.

Ce n’è abbastanza per ogni appassionato di natura per scatenarsi in questo stato più settentrionale. Accoppiate questo con le reliquie della storia russa, gli echi della corsa all’oro e una valanga di cultura indigena da Tlingit ad Alutiiq, e ci sono un sacco di motivi per visitare questa frontiera della natura selvaggia.

12.Kodiak

Nominata dall’esploratore russo Stephan Glotov nel 1763, Kodiak è la città principale dell’omonima isola di Kodiak. Soggiornare in questo avamposto significa immergersi nell’affascinante scenario costiero e magari anche avvistare uno o due orsi di Kodiak lungo il percorso.

Innumerevoli sentieri escursionistici sono il sogno di ogni amante della natura: si può visitare il Mill Bay Beach Park o fare un’escursione lungo la frastagliata Saltery Cove Road – oppure si può optare per una bici da trail o un ATV per emozioni extra. Ci sono anche opportunità per conoscere gli indigeni Alutiiq, specialmente al Museo Archeologico di Alutiiq, dove potrete conoscere la loro storia e la loro cultura.

11. Seward

Stunning Seward, situato nella Baia della Resurrezione, è fiancheggiato dalle frastagliate montagne Kenai e rappresenta un luogo decisamente pittoresco da visitare in Alaska.una visita al vicino Exit Glacier è perfetta per i tipi avventurosi che vogliono fare un’escursione su un vero ghiacciaio. Per un periodo meno faticoso, si potrebbe semplicemente passeggiare lungo i sentieri del Parco di Obihiro, che vanta una vista sul drammatico paesaggio montano dall’altra parte della baia.

Little Seward ha iniziato la sua vita nel 1793 quando il commerciante russo Alexander Baranov stabilì un posto di commercio di pellicce sul sito che sarebbe diventato Seward dopo l’acquisto dell’Alaska.Fortunatamente questa piccola comunità – a differenza di altre in Alaska – gode di buoni collegamenti stradali con accesso ad Anchorage.

10.Wrangell

Prima dell’arrivo dei coloni europei nella zona, l’isola di Wrangell – su cui si trova Wrangell – è stata per migliaia di anni la patria degli indigeni Tlingit.la città di Wrangell è in realtà il più antico insediamento non indigeno dell’Alaska, essendo stata fondata dai russi nel 1811, che iniziarono a commerciare pellicce con la locale comunità Tlingit.

Oggi, presso il Petroglyph Beach State State Historic Site, potrete conoscere il patrimonio nativo di Wrangell.Mentre siete qui, sarebbe un peccato perdervi un posto per l’osservazione delle balene, che potrete intraprendere con un tour in kayak! In alternativa, risalite il fiume Stitkine per ammirare una splendida fetta di natura selvaggia dalla sicurezza di una barca a reazione.

9.Homer Dove stare

Homer è soprannominato «la fine della strada» – e per una buona ragione. La Sterling Highway è l’unico modo per entrare o uscire da questa piccola città. La posizione remota si è prestata all’immaginazione degli artisti locali e di altri creativi, creando un’interessante collezione di gallerie e negozi di artigianato in città, soprattutto nei dintorni di Pioneer Avenue.Andate al Pratt Museum per una vetrina di manufatti e arte locale; c’è persino una capanna dei pionieri di un tempo da esplorare qui.’, ‘Il Centro Visitatori delle Isole dell’Alaska e degli Oceani è un buon posto per conoscere la natura della zona, oppure si può andare a Homer Spit per avvistare le aquile e andare a pescare.

8.Petersburg

Un norvegese di nome Peter Buschmann si stabilì qui alla fine del XIX secolo, attirando successivamente altri coloni norvegesi, tra gli altri immigrati di origine scandinava. Questo ha fatto guadagnare a Pietroburgo il soprannome di «Piccola Norvegia», che dà un senso a tutte le bandiere norvegesi e persino alla mini replica della nave vichinga in città.

Il museo commemorativo di Clausen celebra la vita, la cultura e l’arte degli abitanti di Pietroburgo e offre una grande opportunità per conoscere meglio la città. Per gli appassionati di pesca sportiva, Pietroburgo è una perla poco conosciuta, e all’Eagles Roost Park, gli appassionati di pesca sportiva possono intravedere le aquile calve.

7.Sitka

Originariamente fondata dai russi con il nome di Novo-Arkhangelsk, Sitka risale al 1799 ed è quindi accompagnata da alcuni resti del dominio russo da scoprire in città.

In precedenza era la capitale dell’Alaska quando il potere è stato trasferito negli Stati Uniti, Sitka organizza ogni anno il 18 ottobre il Festival dell’Alaska Day per celebrare l’Acquisto dell’Alaska.L’escursione tra i sentieri e i totem di Tlingit del Parco Storico Nazionale di Sitka è un ottimo modo per trascorrere una giornata in questa città storica.

6. Juneau Where to Stay

Dal 1906, Juneau è la capitale dell’Alaska.è, infatti, la seconda città più grande degli Stati Uniti – per area di terra, cioè.Sorprendentemente per una capitale, non c’è accesso stradale. Ciò è dovuto al terreno estremamente accidentato che circonda la città, che è una brutta notizia per gli amanti della strada ma è una grande notizia per gli amanti dell’outdoor.

Il sereno Auk Nu Trail si dirige verso l’alto attraverso la foresta pluviale temperata che circonda la Tongass National Forest. Oppure, per qualcosa di meno boscoso, c’è l’East Glacier Loop, che porta gli escursionisti sul ghiacciaio di Mendenhall. Altrove, ci sono siti storici come la piccola chiesa ortodossa russa di San Nicola, costruita nel 1894 dai serbi e dai Tlingit che temono l’invasione europea.

5.Valdez

Valdez è tanto remoto quanto lo è senza essere scomodo. Qui si tratta di apprezzare la natura che è praticamente tutta intorno a voi.Dalle ampie possibilità di pesca a Port Valdez – con tanto di vista su montagne irreali – alla vista delle scenografiche cascate del velo da sposa, fino all’eliski, non ci saranno molte delusioni se siete venuti a Valdez per i dintorni.

Per uscire ancora di più dal sentiero battuto, andate alla spettacolare Shoup Bay per campeggi e sentieri escursionistici a bizzeffe. Per un po’ di cultura, il Museo di Valdez è un buon posto per conoscere la storia della zona, oppure potete assicurarvi di essere in città per l’annuale Last Frontier Theatre Conference.

4.Ketchikan Where to Stay

Ketchikan è famosa per i suoi totem di Tlingit, infatti è rinomata per i suoi totem di Tlingit, che vantano il maggior numero di totem al mondo.Potete intravederli al Potlatch Park, al Saxman Totem Park o al Totem Bight State Park; la maggior parte di essi sono però incisioni di vecchi totem, ma per la verità, andate al Totem Heritage Center, che espone una collezione di totem del XIX secolo recuperati da villaggi abbandonati della zona.

Il pittoresco quartiere di Newton a Ketchikan è caratterizzato da graziosi edifici che si estendono a monte dell’acqua cristallina, tra cui la storica First Lutheran Church del 1930.ma per avere ancora più fascino, potete passeggiare sulla passerella lungo il Creek Street Historic District.

3. Girdwood

Girdwood era originariamente chiamata Glacier City, e c’è una buona ragione per questo; questa città è circondata da non meno di sette ghiacciai.Per una vista mozzafiato di quello che in realtà sembra, si può fare un giro sul Mt.Alyeska Tram (una funivia più che un tram) fino alla cima del Mt. Per chi non ne ha mai abbastanza degli sport invernali, l’area del monte Aleyska offre la possibilità di sciare in modo ottimale.

Tornando ad un’altitudine più bassa, il Centro di conservazione della fauna selvatica dell’Alaska accoglie animali feriti, malati e orfani, permettendo ai visitatori di avvicinarsi ad alcune creature coccolose.

2. Talkeetna

Talkeetna è innanzitutto il punto di partenza per chiunque sia interessato a salire almeno in parte sul Denali, un tempo conosciuto come Mt.McKinley, a oltre 20.000 piedi sul livello del mare, è la vetta più alta d’America. Per i meno avventurosi, l’eccentrico Talkeetna Riverfront Park è un luogo ideale per passeggiare e trovare un posto per un picnic, e si può imparare di più sulla città presso la Talkeetna Historical Society.Gli appassionati di birra possono gustare alcune bevande presso la Denali Brewing Company.

1. Skagway

Skagway era un piccolo insediamento quando fu fondato nel 1887, ma la corsa all’oro di Klondike nel 1896 cambiò per sempre la città.I cercatori d’oro si riversarono a Skagway e, beh, il resto è storia – che potete imparare tutto sul Klondike Gold Rush National Historical Park Visitor Center.

L’antica gloria di Skagway è visibile non solo negli edifici in legno in stile Wild West nel centro storico della città, ma anche durante il viaggio in treno, incredibilmente panoramico, sul White Pass e sulla Yukon Route.Un viaggio su questa ferrovia a scartamento ridotto, risalente al 1898, vi farà rimanere a bocca aperta di fronte a panorami mozzafiato.