Attenzione! 12 truffe di viaggio da evitare quando si va in un altro paese

Viaggiare è una delle cose più piacevoli e divertenti che puoi fare, sia da solo che con il tuo partner, gli amici o la famiglia. Tuttavia, devi essere molto attento ai tuoi bagagli, ai tuoi altri effetti personali come il portafoglio o il passaporto, o a qualsiasi mascalzone che voglia approfittare della tua mancanza di conoscenza della lingua o dei costumi del paese da visitare.

1. Fuoriuscite sui tuoi vestiti

Una truffa molto comune è che all’improvviso stai camminando per strada e ti sembra di rovesciare qualche liquido o qualsiasi altra cosa sui tuoi vestiti, macchiandoli o bagnandoli. A volte può essere una bevanda, salse da fast food e così via. Il fatto è che il truffatore potrebbe comportarsi come una persona amichevole che cerca di pulire i tuoi vestiti e di aiutarti, quando in realtà sta cercando di prendere il tuo portafoglio e tutto ciò che può durante il tuo momento di distrazione perché era più preoccupato dei tuoi vestiti.

Quindi se ti dovesse succedere qualcosa di simile, non permettere a nessuno di toccarti o di provare a pulirti. Riprendi il tuo spazio e pulisciti da solo o lascia che solo le persone di cui ti fidi ti aiutino, come i tuoi compagni di viaggio, il tuo partner o i membri della tua famiglia.

2. L’anello come se fosse caduto dal cielo

Una truffa che di solito avviene molto nei paesi europei è il presunto anello d’oro che uno sconosciuto riceve per strada. Come funziona? Beh, sei semplicemente avvicinato da uno sconosciuto che dice di aver appena visto cadere un anello e ti chiede se è davvero tuo. Dato che probabilmente dirai di no, il malintenzionato ti dirà che è oro puro e che è molto costoso, come se l’avesse appena capito.

Cercherà poi di vendertelo, dicendoti che può fare dei bei soldi e che puoi finire per comprare un anello d’oro ad un buon prezzo e poi rivenderlo. Il problema è che se ci caschi e lo compri, una volta che torni a casa e cerchi di venderlo per un profitto, avrai la terribile sorpresa che era un anello totalmente falso e senza valore.

Per evitare questo, rifiuta semplicemente di comprare l’anello e continua a camminare. Non lasciare che ti freghino con qualcosa di così elementare.

3. Falsi poliziotti

In alcuni paesi, specialmente quelli del terzo mondo dove le autorità non sono così controllate e ci sono molti scrocconi e amici degli indesiderati, è comune incontrare persone che si spacciano per agenti di polizia o di sicurezza. Molte volte ti chiedono i documenti d’identità e poi ti chiedono una tangente per restituirti i documenti.

In altri casi, anche abbastanza comuni, ci possono essere falsi agenti di sicurezza nei mezzi di trasporto come treni o autobus. Ti chiedono i biglietti del treno e ti dicono che sei nella classe sbagliata e che devi pagare un extra per il difetto.

Per evitare queste truffe, assicurati che siano davvero agenti di polizia o funzionari del servizio di trasporto. Lo fai chiedendo i loro documenti d’identità e, nel caso della polizia, esigendo che ti portino alla stazione di polizia in modo che tu possa consegnare i tuoi documenti senza problemi. Puoi anche chiedere aiuto alle persone intorno a te, che sicuramente saranno in grado di aiutarti.

4. Il tassametro danneggiato

Questa è una truffa molto comune nei paesi dell’America Centrale e specialmente nelle aree vicine agli aeroporti o alle stazioni ferroviarie. In essi, il tassista ti dice che il tassametro è stato danneggiato e che non c’è modo di accenderlo, che ti farà semplicemente pagare una tariffa standard. Il fatto è che la cosiddetta tariffa standard non è altro che una rapina in cui l’autista finirà per chiederti centinaia di dollari se non stai attento.

Il modo migliore per evitare di essere fregati è quello di negoziare le tariffe non appena sali in macchina. Naturalmente, questo nel caso in cui il contatore non funzioni davvero. Se il tassista ti dice che il tassametro non funziona, ma si rifiuta anche di darti una tariffa in anticipo, è meglio non salire e cercare un altro taxi, poiché è molto probabile che il tassista stia cercando di derubarti.

5. Una vendita di droga fallita

Nei paesi in via di sviluppo è molto comune trovare presunti spacciatori per le strade che si offrono di venderti droga ad un ottimo prezzo, ma le loro reali intenzioni sono diverse. Di solito si trovano nelle zone turistiche e dove ci sono molte feste, per approfittare dei giovani che vogliono divertirsi e fare festa. Il problema arriva quando stanno per consegnarti la droga, perché un presunto poliziotto arriva e minaccia di portarti in prigione.

Ora, per non portarti in prigione, ti dice che devi pagare la multa lì per lì, ma non è una multa, è una tangente. Sì, come avrai capito, è un falso poliziotto che vuole solo spillarti soldi facendo squadra con l’altro truffatore.

Bene, come evitare questo? Beh, evita di comprare droga! Anche se può essere divertente e nel tuo paese d’origine è permesso consumare droghe, in altri paesi è punibile dalla legge e alcune persone potrebbero approfittarne per derubarti e farti passare dei brutti momenti.

6. L’hotel chiuso o senza camere

Questa è un’altra truffa che di solito viene fatta dai tassisti. In esso, l’autista in questione ti dice che l’hotel in cui stai andando è chiuso per lavori di ristrutturazione o qualche altra stronzata, o che gli è stato appena detto che hanno finito le camere e che dovrai andare da qualche altra parte. La truffa arriva quando si offre di portarti in un altro hotel dove la tariffa della camera è estremamente costosa.

Il trucco è che, ovviamente, il tassista ha un accordo con l’hotel in cui ottiene una succosa commissione per prendere ignari clienti pronti a pagare un sacco di soldi per la disperazione di non trovare un alloggio in tempo.

Idealmente dovresti sempre avere una buona comunicazione con il tuo alloggio, assicurati prima di partire che siano aperti e che tu abbia una prenotazione confermata. Puoi anche chiedere loro se hanno un servizio di prelievo dall’aeroporto o dalla stazione ferroviaria. E se il tassista si rifiuta di portarti, insisti sul fatto che deve portare te e i tuoi bagagli, che tu abbia una prenotazione o meno.

7. La ragazza che flirta con te

A volte arriviamo in un paese sconosciuto e abbiamo voglia di bere qualcosa. Quando arriviamo al bar o al club, veniamo avvicinati da una ragazza molto carina che cerca di flirtare con noi e, ovviamente, dato che siamo uomini e pensiamo con l’altra testa, la prendiamo sul serio e non possiamo credere alla nostra fortuna. Lì, la ragazza inizia ad approfittare di noi e dopo qualche drink e un’ottima conversazione, ci invita a portarci nel miglior club della città.

È lì che la ragazza finisce per scomparire e tu sei lasciato solo e costretto a pagare un conto troppo caro. Di solito, sei costretto da un paio di uomini muscolosi che non ti lasciano muovere finché non sganci i soldi. Peggio ancora, in alcuni casi ti sveglierai addirittura drogato e senza niente addosso, cioè senza portafoglio, passaporto, cellulare o altro.

Quindi stai un po’ più attento e sii più cauto quando qualche ragazza attraente ti avvicina e ti promette il mondo ai tuoi piedi. Ricorda che il solo fatto di salire su un aereo e arrivare in un altro paese non ti ha reso il 200% più attraente.

8. Il simpatico aiutante del bancomat

A volte ti fermi per usare il bancomat e, prima che te ne accorga, appare un simpatico aiutante che ti assiste nella tua transazione. Questa persona ti dice che ti aiuterà ad evitare le spese bancarie e le commissioni in modo da non farti spendere troppo, quando in realtà vuole scansionare la tua carta di credito con un lettore di carte nascosto nella sua tasca e guardarti inserire il tuo codice segreto per svuotare poi il tuo conto. A volte ti diranno anche che ti aiuteranno con la lingua del paese che stai visitando, specialmente ai bancomat che sono in una sola lingua.

In alcuni casi dovresti essere più cauto, poiché ci sono ladri che agiscono in coppia. Uno è l’assistente amichevole che ti spiega cosa devi fare e l’altro è in fila fingendo di essere solo un altro cliente, che è d’accordo con tutto quello che dice l’altro.

Inutile dire che non dovresti mai lasciare che un estraneo si avvicini a te quando usi un dispositivo con informazioni personali e bancarie così sensibili come un bancomat. Perciò, se ti dovesse succedere, annulla la transazione il più velocemente possibile e porta la tua carta ad un altro bancomat. Allo stesso modo, ogni volta che inserisci il tuo PIN, fallo coprendo la carta con l’altra mano e compra un portafoglio RFID per proteggere le tue carte dagli scanner nascosti.

9. Persone che chiedono soldi per strada

Questo è qualcosa che accade in quasi tutti i paesi del mondo. A volte sono ragazzi giovani, a volte sono donne incinte o donne con bambini piccoli o semplicemente persone disabili o anziane. Lo fanno perché di solito è difficile rifiutare il nostro aiuto alle persone in queste condizioni. Il fatto è che in molti casi queste persone fanno parte di bande che approfittano della buona volontà dei passanti per raccogliere denaro e fare una vita facile per se stessi a spese degli altri.

A volte c’è anche un complice nelle vicinanze che vede quando tiri fuori i soldi dal portafoglio, tutto per sapere dove li nascondi e poi arrivare alle tue spalle e prendere i tuoi soldi senza che tu te ne accorga.

Anche se è difficile dire di no alle persone bisognose, o che almeno sembrano molto bene essere bisognose, idealmente non dovresti mai dare loro dei soldi. Pertanto, se vuoi ancora aiutarli, compra loro qualcosa da mangiare o dai loro vestiti usati in buone condizioni. Se è una persona che ha davvero bisogno di aiuto, ti ringrazierà anche per il più piccolo regalo che puoi fargli, non importa se non è denaro.

10. Braccialetti, rosmarino e altri regali «gratuiti»

Questa è una cosa che si vede spesso in Spagna ma è anche abbastanza comune in altri paesi del mondo. Di solito sono donne molto amichevoli che ti avvicinano con un presunto regalo senza chiedere nulla in cambio, che può essere un bel braccialetto, un bouquet di rosmarino per buona fortuna, piccoli ornamenti a forma di elefanti o altri animali, o qualcosa del genere.

Quando accetti gentilmente il regalo, questa persona ti chiede di dargli qualcosa in cambio, sempre denaro. Bene, una volta che si rifiutano e tu cerchi di restituire il loro presunto regalo, la persona cercherà di fare un polverone intorno a te, arrivando persino a dire che gli stai rubando qualcosa. È probabile che, di fronte alla possibilità di passare quell’imbarazzo, tu preferisca semplicemente dargli dei soldi, e a quel punto la truffa è stata completata con successo.

Per rompere il ciclo, rifiuta semplicemente di lasciare che ti facciano regali o che ti mettano braccialetti o altre cose. E se lo fanno, restituiscilo e continua a camminare come se non fosse successo nulla. Dato che non possono inseguirti e non stai facendo assolutamente nulla di male, prendi le tue borse Victorinox e vai per la tua strada.

11. La foto di gruppo

Quando viaggi con gli amici, arriva sempre un momento in cui vuoi fare una foto di gruppo e niente è meglio che trovare uno sconosciuto che si offre di scattare la tua foto senza problemi. Beh, in alcuni paesi è comune che vicino ai luoghi più turistici e affollati ci siano questo tipo di truffatori che si offrono di scattare una foto a te e ai tuoi amici, ma appena ti giri o alzi lo sguardo per vedere la macchina fotografica, ti accorgi che il fotografo è scomparso come per magia.

Che sorpresa, chi sapeva che era un mago?

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba