Le migliori cose da vedere e da fare in Eritrea

Akordat

I periodi coloniali turchi ed egiziani hanno lasciato numerosi edifici interessanti e siti in Akordat (provincia di Bararka) compresa la tomba di detto Mustafa Wad Hasan. Qohaito, Metera e Rora Habab sono anche importanti siti archeologici.

Asmara Walks

Ci sono poche città così adatte al semplice piacere di camminare e esplorare come Asmara. Il clima è perfetto, le strade sono pulite, il rinfresco è diffuso, il crimine è molto raro, l’architettura è stupenda, le distanze sono gestibili, le attrazioni sono varie e le persone sono calde. Esplora la città a piedi e scopri i suoi numerosi tesori nascosti, dai cinema degli anni ’30 alle stazioni di benzina futuristiche, e quando sei stanco c’è sempre una caffetteria nelle quali per rifornire con una vasta selezione di bevande e pasticcini.

Spiagge

Con quasi 1.000 km (620 miglia) della costa del Mar Rosso, Eritrea vanta una splendida gamma di spiagge incontaminate – da sabbie bianche incontaminate a Black Volcanic Shorelines e dal deserto alle famose spiagge turistiche intorno a Massawa .

Dankalia

Dankalia occupa una grande porzione di Eritrea meridionale e le pianure dell’Etiopia nord-orientale. La porzione di Dankalia che si trova all’interno di Eritrea comprende la stretta striscia di terra che si estende a sud e baciata dal mare per quasi 500 km (310 miglia). Persino i gentili brezze da questa maestosità di costa del Mar Rosso a malapena suscitano la spessa aria zuppa, che si riduce dal terreno al forno in onde indimenticabili che bruciano la pelle e soffocano i polmoni. Se il diavolo voleva creare un inferno sulla terra, i rifiuti infernali di Dankalia sarebbero la sua scelta, ma per i viaggiatori più intrepidi questo paesaggio ostile offre un viaggio indimenticabile.

Decemhare

the La città di Decemhare è a breve distanza a sud di Asmara. È stato un insediamento preferito degli italiani che originariamente intendeva essere il mozzo dei trasporti dell’intero impero italiano nel Corno d’Africa. Vale la pena fermarsi a Decemhare di dare un’occhiata intorno, se solo per vedere cosa rimane di questa città un tempo orgogliosa.

Emberemi

Emberemi è famoso per i mausolei di Sheikh El Amin e Muhammad Ibn Ali. È un importante sito di pellegrinaggio.

Esplora l’architettura modernista di Asmara

Asmara era il centro dell’impero dell’Africa orientale dell’Italia. Seguendo l’invasione dell’Etiopia dell’Italia nel 1935, Asmara divenne una città boom e trasformata in una delle città più moderne dell’Africa. Oggi sembra una città persa nel tempo e in possesso della più alta concentrazione e della più completa collezione di architettura modernista nel mondo.

filfil

a nord-est di Asmara si trova il Semienawi Bahri , o regione “Green Belt” di Eritrea. L’area è più comunemente nota come Filfil e contiene gli ultimi resti della foresta tropicale di Eritrea una volta abbondante, sede di una serie impressionante di uccelli e mammiferi. È difficile immaginare che la foresta così densa esiste in questa regione dell’Africa. La foresta prospera sulla vasta scarpata umida che collega l’altopiano dell’altopiano con le pianure della pianura della pianura bruciante.

go cicling

Anche se il ciclismo è uno degli sport popolari del paese, è insolito per Biciclette da affittare per i turisti. Tuttavia, ogni anno Eritrea ospita una delle razze più difficili lungo la strada Asmara-Keren. Le riunioni regolari sono organizzate dalla Federazione ciclistica (Tel: (1) 117 280).

Keren

Keren è la capitale della provincia di Anseba e la terza città più grande di Eritrea dopo Asmara e Massawa. È una bella città rilassata, famosa per il suo tranquillo ritmo di vita, mercati colorati e diversità etnica. Forma l’incrocio tra diverse strade che si diramano verso Nakfa, Agordat e Asmara. La città riposa in una ciotola, il cui bordo è formato dalle formidabili cime di Lalemba, Ziban, Senkil, Feelstaw, Itaber e Mountains Amba.

MASSAWA

Massawa era un antico Porto e rimane il più grande porto naturale acque profonde sul Mar Rosso. Se Asmara è una città italiana, Massawa è lo stile turco-egiziano, che riflette i periodi del dominio ottomano ed egiziano del XVI secolo alla fine del XIX secolo. La bella ma la città vecchia ramshackle fu danneggiata durante la “lotta”, ma i suoi edifici a blocchi di corallo conservano ancora parte dell’antica grandezza che rende questo porto antico appaia come una versione in miniatura della città in pietra di Zanzibar.

Metara e Senafe

Il sito di Metara in periferia di Senafe copre circa 10 ettari, ed è conosciuto variamente tra i locali come Balaw Calaw, i resti del re Kaleb e il cancello di Axum. Ci sono molte rovine incluso l’antico obelisco risalente al 3 ° secolo. La vicina città del Senafe è dominata dalle enormi rocce a sud. Puoi salire sulla cima del più grande di questi e ne vale la pena per i panorami, ma dovresti chiedere a qualcuno di mostrarti il ​​modo più semplice, in quanto non è una semplice salita.

Monastero di Debre Bizen

Viaggio La strada spettacolare da Asmara a Massawa, 105 km (65 miglia). Scende da 2.438 m (8.000 piedi) al livello del mare, con tornanti per capelli che si piegano negoziando la scarpata e una magnifica vista sulla striscia del deserto costiera. 20 km fuori Asmara, la strada passa attraverso la bella città di Nefasit, dietro la quale, appollaiata in cima alla cresta di montagna, è il famoso monastero di Debre Bizen.

Qohaito

Eritrea è Ricco di siti archeologici, molti dei quali devono ancora essere scavati. Le rovine di Qohaito, sulla strada a sud di Asmara verso Senafe, e Adulis, sulla costa, sono le più famose. Il sito contiene la diga di Safra e le rovine del palazzo del re Saba dal periodo Axumite e Preaxumite. L’antico porto di Adulis è attualmente in fase di scavo.

L’arcipelago dahlak

Con circa 350 isole fuori dalla costa eritrea L’arcipelago dell’Eritreo è un parco nazionale che è la finestra su un inconsueto sott’acqua World of Flat Reef Gardens e una straordinaria varietà di vita marina. I viaggiatori non possono andare da soli o senza permesso e dovrebbero anche essere consapevoli delle temperature estreme.

Tomba di detto Abu Bakr El Mirgani

Visita i siti religiosi della tomba di Abu Bakr El Mirgani e il Mariam de Arit. Debre Sina, vicino a Elabering on the Asmara-Keren Road, è anche un monastero degno di nota.

Visita la ferrovia a vapore

La ferrovia di Eritrea era utilizzata da Massawa a oltre Agordat Via Asmara. Dopo aver caduto in rovina è stato restaurato tra Massawa e Asmara. Per esplorare i capannoni ferroviari e visitare i vecchi impianti di produzione è un sogno di un entusiasta ferroviario. I resti scheletrici di locomotive in diversi stati di riparazione si siedono pazientemente su binari nei capannoni o sul giradischi guidati a mano all’esterno. Coloro che sono stati con cura restaurati dall’invecchiamento della forza lavoro famoso portati fuori dalla pensione e ora nei loro anni ’80 brillano positivamente. Se sei fortunato (o ricco!) Potresti essere in grado di sperimentare una piccola escursione a pochi chilometri lungo la pista nella direzione del Massawa.

Uffici turistici

Ministero Eritrea Turismo

Indirizzo: Warsay Street, Asmara,
Telefono: (1) 154 100/111
Sito web: http://www.eritrea.be/mot.htm
Orari di apertura:

MON-VI 0800-1200 e 1400-1700.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *