Guida di viaggio per le spiagge di Sousse

Informazioni sulle spiagge di Sousse

La moderna città del grattacielo di Sousse è inizialmente deludente, ma la sua medina medievale, un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO, ha un sacco di piccoli negozi, affascinanti monumenti, musei raffinati ed è più vibrante di qualsiasi altra città in Tunisia. A differenza di altre località tunisiane, gli hotel sono integrati in città, che forse spiega il ronzio di Sousse.

Spiaggia:

La lunga spiaggia sabbiosa bianca di Boujaffar si estende dal centro di Sousse al porto El-Kantaoui, 10 km (6 miglia) di distanza. Alcuni tratti sono privati ​​per gli hotel del resort, ma la maggior parte è aperta al pubblico. In estate le spiagge sono piene di vacanzieri fino a tarda notte quando le famiglie tunisine vengono a goderti un picnic e l’aria più fresca. Una vasta selezione di sport acquatici è disponibile tutto lungo la spiaggia, tra cui il parapendio, il wind-surfing, lo sci idrico e i jet-ski.

oltre la spiaggia:

La labyrinthina Medina, circondata da Le pareti del nrano secolo offrono molte distrazioni a parte lo shopping. Proprio all’ingresso è la superba grande moschea del nono secolo, l’unico in Tunisia senza un minareto. Nelle vicinanze si trova il monumento più antico della Medina, l’ottavo secolo Ribat (Fortezza) dove i soldati devoti difestrò l’Islam e pregò. Il Museo Archeologico (Avenue du Maréchal Tito) ha una straordinaria collezione di mosaici romani. Il piccolo museo privato di Dar ES-Sid (65 rue du Rempart du Nord) è una deliziosa casa del X secolo con un ottimo caffè sul tetto. Sotto la città è una rete di circa 5,5 km (3,5 miglia) di tunnel che compongono le catacombe aperte al pubblico (Avenue des Catacombes).

Family Fun:

Sousse è totalmente orientato alla famiglia, con spiagge pulite poco profonde e la maggior parte dei resort catering per bambini. I bambini adorano i vicoli pedonali del Souk e il piccolo museo di Kalaat El-Koubba (rue Laroussi Zarrouk) in un vecchio Funduq (Inn) con scene che spiegano la vita tradizionale nella Medina. Il ribat (Fortezza) vicino all’ingresso della Medina ha sorveglianti con splendide viste sulla Medina. La vicina Port El-Kantaoui ha il Palazzo Aqua (Rue des Palmiers) e Hannibal Park (Route des Tournes), un parco divertimenti con diverse passeggiate e un ottovolante.

Esplorando ulteriormente:

L’anfiteatro romano di El Djem è meglio conservato di quello a Roma. Il ribat (Fortezza) a Monastir è impressionante e la Medina a Mahdia è un posto incantevole per passeggiare. Kairouan, la quarta città più sacra dell’Islam, ha la grande moschea, la più antica moschea del Nord Africa, e molti altri importanti monumenti islamici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *