10 consigli di sicurezza per un campeggio solitario di successo

Il campeggio da solo è un’esperienza che arricchisce e non possiamo permettere che qualsiasi situazione ci metta a rischio e la trasformi in un’esperienza amara. Anche se hai campeggiato più di una volta, farlo da solo può essere una sfida e devi sapere come gestirlo con sicurezza e astuzia, quindi mi permetto di darti questi consigli per renderlo un successo.

1. Preparati bene, molto bene

0

Viaggiare e andare in campeggio da soli potrebbe lasciarci in una situazione vulnerabile, quindi essere preparati è essenziale in questa situazione. La cosa migliore da fare per essere sicuri di essere preparati è fare una lista o un piano prima di uscire di casa.

Prima di partire, mi piace mettere le cose organizzate nel corridoio del soggiorno, per esempio, è un modo sicuro ed efficace per farlo perché hai tutto in vista, la tua torcia, la tua tenda, il sacco a pelo, il cibo, l’acqua, tutto. Usa qualsiasi tecnica che funziona meglio per te, ma assicurati di non lasciare nulla di essenziale a casa.

Parte del prepararsi è anche lasciare tutto pronto a casa, cioè dire ad un membro della famiglia o ad un amico di prendersi cura della tua casa, di pagare quello che hai in sospeso, insomma, quelle cose del giorno per giorno e che saranno trascurate perché tu non ci sarai.

Ma la cosa più importante per lasciare le cose pronte a casa è dire a qualcuno della tua famiglia qual è il tuo itinerario, a che ora sarai in questo o quel posto perché quella persona sarà quella che potrà uscire per te in caso di emergenza.

È anche consigliabile fare il percorso da casa, voglio dire essere informato in anticipo sul luogo dove andremo ad accamparci, sapere che ha le sue zone pericolose o meno, che dovrei evitare questo o quello, che le mie opzioni sono queste e queste altre, questo ti permetterà di avere una visione più ampia, occhi e batterie ben piazzati.

2. Includi un dispositivo di emergenza

Hai un GPS e una mappa fisica come la vecchia scuola? È bene pensare se il GPS fallisce, come risolvere in situazioni in cui hai bisogno di essere localizzato. È anche bene avere un banco batteria per il tuo telefono in modo da non rimanere senza batteria nel mezzo di una situazione rischiosa o di emergenza. Raccomando anche di portare lo spray al peperoncino per attaccare chiunque cerchi di farti del male, per non essere preso alla sprovvista, solo per citare alcune cose.

Ricorda che è sempre meglio essere sicuri che dispiaciuti e questo è letteralmente più di un detto, è la realtà, specialmente quando sei da solo quindi devi considerare quali sono quelle cose che possono contribuire alla tua sicurezza.

3. Metti in valigia molta acqua e molto cibo

E, sì, dico molto perché a volte dire abbastanza non è abbastanza perché dovresti sempre mettere in valigia più di quanto pensi ti servirà. Prima di tutto perché non sappiamo se resteremo più a lungo di quanto abbiamo pianificato o se si presenta un inconveniente.

Dovresti portare con te non meno di 11 litri d’acqua e, a seconda dei piani di campeggio dispersi, fino a 22 litri, oltre a un filtro per l’acqua. Era anche necessario portare varie bevande, ma non dovresti mai essere idratato per evitare attacchi di disidratazione che ci tolgono le prestazioni e ci fanno passare un brutto momento.

È bene avere del cibo che puoi mangiare in tutte le situazioni, sto parlando di frutta che non ha bisogno di essere cucinata o di un buon panino, ma dovresti sempre avere a portata di mano cose che ci permettono di recuperare in un crollo o in un momento di carestia.

4. Connettiti con gli altri campeggiatori

Sii consapevole del terreno circostante, delle persone intorno a te, se ci sono altri campeggiatori nelle vicinanze e osservali e, se possibile, connettiti con loro perché saranno i tuoi vicini, saranno probabilmente i tuoi alleati in caso di emergenza, possono offrirti la tranquillità di sapere che puoi contare su di loro e possono anche darti delle raccomandazioni. Puoi avere le tue preziose ore di solitudine, ma sapendo che hai quelle persone che ti circondano.

D’altra parte, è anche bene avvicinarsi ai ranger e fargli sapere che sei lì, saranno i tuoi migliori alleati in qualsiasi momento di difficoltà e anche nella più piccola emergenza come rimanere senza acqua, per esempio.

5. Fai i bagagli leggeri

Viaggiare da soli ha molti vantaggi, come quello di avere un bagaglio più leggero che se viaggiassi con altri e la verità è che pochi fanno uso di questo vantaggio e finiscono per mettere in valigia molto più di quanto hanno bisogno quando la verità è che riducendo al minimo il peso da portare, aiuti a non mettere troppo peso sul tuo corpo e a rendere meglio sulla strada, tra le altre cose.

Ogni grammo di bagaglio extra che porti rallenta il tuo passo e allunga il tuo tempo sulla strada. Viaggiare leggeri significa anche che sarà più facile portare le cose in terreni difficili o se stai facendo un’escursione o se osi fare un viaggio in canoa, per esempio, quando ti troverai in questa situazione è che sarai grato di non aver preso quel fornello a quattro fuochi o quell’amaca extra.

6. Impara a mantenere la mente calma

La mente è la chiave di tutto e mantenerla calma in situazioni stressanti o pericolose può fare la differenza. D’altra parte, non sarà affatto conveniente trascinare al tuo viaggio in campeggio l’ondata di preoccupazione e paura che potresti vivere nella tua vita quotidiana, prenditi questo tempo per disconnetterti e per liberarti da quel peso mentale che potrebbe giocare contro di te ora che sei solo e in mezzo al nulla.

Saper parlare per non preoccuparsi delle cose e rallentare la mente sarà una strategia importante. In particolare mi piace creare un mantra o un piccolo discorso che può essere detto ad alta voce quando mi trovo in una situazione di panico o di stress. Approfitta del fatto che sei tu con te stesso e non c’è una terza parte che ti giudica.

7. Controlla il tempo

Questo può sembrare basilare o sciocco, ma ti aiuterà a prevenire più di un disastro e ci sono ancora persone che dimenticano di farlo prima di andare in campeggio. Se la pioggia e i temporali sono nelle previsioni, sarà sciocco fare un piano per accamparsi sotto gli alberi e vicino a un lago o a una zona pericolosa.

Questo detterà anche cosa indossare, se farà molto freddo dovresti essere molto più caldo di quanto immagini, se farà molto caldo dovresti indossare abiti comodi, che non irritino la tua pelle, tessuti comodi e freschi. Anche se consiglio sempre di portare un cappotto e un cappotto extra in caso di pioggia o di freddo notturno che non ci aspettiamo.

8. Sii discreto

Non sarà necessario andare fino in fondo comunicando a tutti che questa è la tua nuova o prima avventura e che ti accamperai da solo, è meglio passare inosservato, connettiti con i tuoi vicini, come ho suggerito sopra, non significa necessariamente gridare forte che sei solo.

Non c’è bisogno di dire ai quattro venti che abbiamo paura, che non ci sentiamo al sicuro o che abbiamo angoscia, è qualcosa che possiamo tenere per noi e superarlo perché potrebbe metterci in una situazione di vulnerabilità verso altri che potrebbero essere senza scrupoli e approfittarsi di noi. Non è paranoia, è solo pragmatismo.

9. Stabilisci un contatto visivo

Per campeggiare da solo devi essere sicuro di te e questo stesso senso di sicurezza è importante quando stabilisci un contatto visivo. Un semplice gesto come questo può cambiare la sensazione di impotenza.

Devi essere disposto ad essere un po’ a disagio per guardare gli estranei e anche gli animali direttamente negli occhi per mostrare che hai il controllo e non hai paura, il che può aiutare a diminuire il rischio di essere attaccato da qualcuno o qualcosa, ma ti permette anche di valutare se quella persona è un pericolo o meno.

10. Spera per il meglio, ma pianifica per il peggio

No, non si tratta di essere o sembrare pessimisti, ma di avere gli strumenti necessari per poter affrontare qualsiasi situazione e poterne uscire indenni con un piano di fuga. Devi prevedere cosa può andare storto e come uscire da lì in sicurezza, il modo migliore per uscire e le zone vicine in cui puoi andare a cercare aiuto, se necessario.

TG_0010

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba