13 consigli per imballare bene il tuo zaino da viaggio

Portare chili e chili di peso sulla schiena mentre si cammina per chilometri non è un compito facile. In effetti, dovrebbe essere considerata un’opera d’arte. Quindi, quando si tratta di alleggerire il carico senza sacrificare gli interni, non bisogna risparmiare nessuno sforzo.

Organizzare il tuo zaino in modo da poter inserire più oggetti in meno spazio è la sfida di ogni backpacker. Una guida generale può aiutare con questo obiettivo ma tutto dipende dalla destinazione, dalla lunghezza del viaggio e dai contenuti.

#1 Trova lo zaino giusto

In questo caso le dimensioni contano. Trovare lo zaino giusto è il primo passo. Fare escursioni per un paio di giorni non è la stessa cosa che viaggiare per un paio di settimane.

#2 Sacco a pelo incluso

Molti escursionisti preferiscono legare il loro sacco a pelo al fondo dello zaino sul lato esterno.

Questa tecnica alleggerisce il peso e lascia spazio sul fondo della borsa per altre attrezzature.

Formano anche una base solida sul fondo dello zaino; una sorta di falso pavimento che aiuta a bilanciare il peso.

Se hai un materassino per dormire, puoi risparmiare spazio legandolo all’esterno dello zaino insieme al sacco.

#3 Organizza meglio

Per mantenere il tuo centro di gravità devi organizzare la tua attrezzatura all’interno del tuo zaino da viaggio in modo che gli oggetti più pesanti siano vicini alla tua schiena e in alto.

Impedisce che la distribuzione del peso si sposti da un lato o in avanti poiché anche quelli con telaio interno non possono compensare una drammatica differenza di peso da un lato all’altro.

Il trucco è capire come imballare il tuo zaino in modo che sia ben bilanciato, con un centro di gravità stabile. Per fare questo, tieni le cose pesanti lontano dall’esterno, dal fondo e dalla parte superiore del tuo zaino.

#4 Rendi facile l’accesso

Tutti gli oggetti di uso immediato dovrebbero essere riposti in basso in modo che siano visibili in alto quando apri lo zaino.

Un esempio potrebbero essere mappe, occhiali da sole, bussola, kit di primo soccorso, torcia e snack. Non dovrebbe mancare nemmeno un pacchetto di sacchetti di plastica per la spazzatura

Al contrario, la biancheria intima -o qualsiasi altro articolo che indosserai quando arriverai al campo- è uno degli articoli che dovrebbe andare in fondo.

Una volta che hai imballato le tue cose pesanti, puoi riempire qualsiasi spazio rimanente con oggetti più leggeri, come un impermeabile, il corpo della tenda e i vestiti.

#5 Risparmiare spazio

Per risparmiare spazio puoi conservare il cibo all’interno delle pentole e i vestiti che porti con te in sacchetti a chiusura ermetica, spremendo l’aria da essi per renderli più compatti.

Metti l’attrezzatura pesante sopra la tua attrezzatura per dormire e per il campeggio. Pensa ai fornelli, al cibo, all’acqua extra e alle pentole.

Avvolgere i vestiti nel corpo della tua tenda, tra l’altro, aiuta anche a mantenerli asciutti e naturalmente risparmi qualche centimetro

#6 Ogni cosa al suo posto

Il combustibile per l’accensione dei fornelli o dei fuochi da campo non dovrebbe essere vicino al cibo o a qualsiasi materiale che possa contaminare.

Se la bottiglia perde, può rovinare il cibo e rovinare gli strati impermeabili della tua tenda o dell’attrezzatura da pioggia.

Un’altra opzione è che se il tuo zaino ha delle tasche laterali, metti dentro il tuo carburante.

L’attrezzatura come i bastoni da trekking, i pali della tenda e le piccozze da ghiaccio dovrebbero anche andare all’esterno.

#7 Lontano dall’umidità

È una buona idea mettere gli indumenti e i dispositivi elettronici in sacchetti per evitare che si bagnino in qualsiasi evenienza.

Anche il resto dell’attrezzatura nel tuo zaino dovrebbe essere protetto con plastica impermeabile. Lo stesso vale per il sacco a pelo che va all’esterno dello zaino. Non puoi correre il rischio che si bagni e non abbia un posto dove dormire.

#8 Fissare l’esterno

Potrebbe essere necessario fissare diversi oggetti all’esterno dello zaino. Il movimento extra nello zaino ti farà lavorare di più per mantenere l’equilibrio quindi vorrai legarlo il più stretto possibile.

#9 Per trasportarlo correttamente

Per prima cosa, stringi la cintura dell’anca e poi gli spallacci. Poi lega i sollevatori di carico (vicino alle spalle).

Infine stringi le cinghie di stabilizzazione del carico sulla cintura addominale. La cinghia dello sterno non dovrebbe essere troppo stretta, ma dovrebbe aiutare a mantenere gli spallacci in posizione.

#10 Angoli Sacri

Imballa negli angoli! Questo è cruciale qui, in quanto sarai sorpreso di quanto spazio extra avrai se avrai roba schiacciata in angoli profondi.

Quando si tratta di imballare ogni spazio è sacro e gli angoli aiutano a creare un muro di contenimento che serve a far entrare più roba.

#11 Un buon rotolo

Per piegare i vestiti, la tecnica del rotolo svizzero è un’ottima alternativa in quanto permette di risparmiare spazio riuscendo ad inserirli in qualsiasi spazio.

Puoi anche stenderli e fare degli strati, anche se potresti ritrovarti con rughe e pieghe e in più perdi spazio.

Questa tecnica si applica a tutto, dalle magliette ai jeans, pantaloncini, camicie e biancheria intima

#12 Accesso rapido

Ci sono piccole cose di cui avrai bisogno inaspettatamente e che dovrai avere a portata di mano. Dato che sono così piccoli, se li butti semplicemente nello zaino non li troverai mai.

Per evitare ciò, mettili in sacchetti di plastica con una chiusura ermetica in uno degli scomparti esterni o nella parte superiore. Un esempio di questi oggetti potrebbe essere coltelli, adattatori di spina, coltellino svizzero e fiammiferi.

#13 L’ABC del backpacking non fallisce mai

Il metodo ABC di fare i bagagli è uno dei più usati perché aiuta ad organizzare gli utensili e gli attrezzi in base al loro grado di importanza durante il tour, aiutandoti in questo modo a non dover andare in fondo per trovare un oggetto alla prima fermata.

La «A» si riferisce all’ACCESSO: si tratta di dividere l’attrezzatura in categorie secondo la necessità di ogni articolo.

1) Articoli da campeggio: Questi sono gli articoli che puoi mettere in fondo al tuo zaino, perché ti servono solo quando sei al campeggio. Questi sarebbero il sacco a pelo, il cibo, il fornello, le scarpe.

2) Articoli usati frequentemente: Questi sono i piccoli oggetti comunemente usati durante le escursioni come occhiali da sole, crema solare, balsamo per le labbra, torcia, snack, mappa, telefono, macchina fotografica, penna.

3) Articoli che probabilmente verranno utilizzati: Questi sono articoli che probabilmente saranno necessari o importanti da avere a portata di mano. Dovrebbero essere in una tasca esterna dello zaino o sulla parte superiore, in modo che richiedano solo pochi secondi per essere raggiunti. Questi sarebbero lo strato isolante, l’attrezzatura per la pioggia, il filtro per l’acqua, la copertura impermeabile.

La «B» sta per BALANCE

Si riferisce a come il peso è distribuito nel tuo zaino. Ci sono due regole principali da seguire quando si pensa all’equilibrio:

#1: gli oggetti pesanti vanno vicini al tuo corpo e al centro della tua schiena.

# 2 – Distribuzione uniforme di articoli di peso medio da un lato all’altro.

La «C» sta per COMPRESSIONE

Il tuo imballaggio dovrebbe imitare questo sistema di mattoni e malta. Alcuni oggetti, come la tua borsa del cibo, la tenda e il materassino per dormire, sono i «mattoni». Sono oggetti grandi che non possono essere facilmente schiacciati o manipolati.

Altri oggetti, come i tuoi vestiti, fanno un perfetto «mortaio». Si infilano nelle fessure tra i mattoni, creando un denso muro di attrezzi.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba