Baia di San Luis Gonzaga, spiagge di Baja California

Nel 1746 uno dei luoghi più paradisiaci nei dintorni dell’attuale Baja California fu scoperto da Padre Consag: la Baia di San Luis Gonzaga. Con il passare del tempo divenne un sito strategico per la fornitura di materiali da costruzione alle missioni vicine nel loro continuo sviluppo. Proprio questo era il caso della Missione di Santa Maria de los Angeles situata a soli 20 chilometri a ovest della suddetta baia e la missione di Calamajué a sud di San Luis Gonzaga. La baia che ti consigliamo di visitare è l’habitat di numerosi pellicani, gabbiani e molte altre specie di fauna.

L’offerta ricreativa di San Luis Gonzaga è abbastanza considerevole. Per esempio, è una destinazione magnifica per la pesca sportiva, grazie alla ricca biodiversità sottomarina che caratterizza le sue acque. È anche eccellente per le immersioni o lo snorkeling, sia nella zona della baia che nella zona esterna dell’isola. Immergersi nelle acque di San Luis Gonzaga è un privilegio a causa degli esotici paesaggi sottomarini che vi si possono ammirare.

Non meno divertente è il kayak, dato che le acque di San Luis Gonzaga e dei suoi dintorni sono eccellenti per il godimento di questa attività, legata al turismo d’avventura. Il fatto che sia protetto dai venti rende possibile una pagaiata leggera e soddisfacente. Altri due sport da praticare in questa destinazione della Baja California sono la vela e il windsurf. I venti che soffiano attraverso la baia rendono San Luis Gonzaga un luogo magnifico per praticare queste grandi discipline.

Le gite in barca sono raccomandate soprattutto intorno alle Isole Incantate, soprattutto per osservare numerose specie di piante e animali particolari della regione. Avvistare animali come balene, delfini, orche, squali balena, leoni marini e molti altri, è un’esperienza unica, soprattutto per il suo grande valore ecoturistico. Infine, ti consigliamo di fare lunghe passeggiate a piedi o in mountain bike per visitare affascinanti luoghi selvaggi come Las Palmitas, l’Oasi di Rinconada e le Miniere di Arrastras.

Se decidi di visitare la Baia di San Luis Gonzaga, il percorso ti porterà alla comunità di Puertecitos. Questa è una piccola insenatura con spiagge e sorgenti eccellenti per le immersioni. Il Mare di Cortez definisce l’orizzonte di questa spa naturale, che ci accoglie con un paesaggio ispiratore, completamente rimosso dalle pressioni della vita quotidiana. Visitare la Baia di San Luis Gonzaga, nello stato di Baja California, è avvicinarsi al più autentico, al più naturale: non ci mette faccia a faccia con l’incommensurabile mare, senza ulteriori indugi, facendoci godere ogni momento come in nessun’altra destinazione. Le acque chiare e blu, così come lo splendido clima che prevale nel luogo, garantiscono un’esperienza turistica di qualità quando si visitano queste parti della Baja California.

È consigliabile chiedere informazioni su alcune delle opzioni di tour offerte nella zona, sia che si tratti di kayak, wind-surf, pesca sportiva, immersioni e gite in barca. Lo stesso accade nel passaggio delle passeggiate notturne, dall’impressionante firmamento stellato e dal silenzio che prevale nell’ambiente selvaggio. Oltre a quanto sopra, in certi mesi dell’anno puoi ammirare il sorprendente fenomeno del fitoplancton nelle onde del mare, causato dalla presenza di innumerevoli particelle fosforescenti. Per questo motivo, se visiti la Baia di San Luis Gonzaga e i luoghi vicini, è consigliabile portare una macchina fotografica e un treppiede.

Come arrivare a San Luis Gonzaga Bay

San Luis Gonzaga Bay si trova a 180 km dal porto di San Felipe su una strada sterrata.

Via terra:

423 km a sud di Ensenada sull’autostrada Transpeninsulare. A Chapala prendi la strada di campagna (ci sono dei cartelli) verso est su una strada sterrata di 57 km. San Felipe: 130 Km su una strada sterrata a sud di San Felipe passando per Puertecitos (Km 50) e continuando verso sud fino a San Luis Gonzaga. Se desideri arrivare via terra nello stato, puoi guidare in auto o utilizzare le diverse linee di autobus che operano nello stato. Baja California ha una rete stradale di qualità che collega le principali città e comuni. Se hai l’opportunità di viaggiare in auto, non perderti il Corridoio Turistico Tijuana-Rosarito-Ensenada, dove potrai godere dei fantastici panorami offerti dalla Transpeninsular Scenic Highway o l’imponente percorso da Tijuana a Mexicali attraverso la Zona Rumorosa in circa 1 ora.

In aereo:

La principale porta d’accesso allo stato è l’Aeroporto Internazionale di Tijuana, B. C. dove c’è un servizio delle principali compagnie aeree nazionali per tutte le parti del paese. C’è una media di 120 voli giornalieri, l’aeroporto ha due piste con lunghezze di 9 e 12 mila piedi che coprono le diverse esigenze dei voli commerciali e privati. Ci sono anche aeroporti a San Felipe ed Ensenada ma non operano voli commerciali, tuttavia a Mexicali ci sono 14 voli giornalieri con tre delle principali compagnie aeree del Messico. San Luis Gonzaga ha due piste di atterraggio in terra battuta per piccoli aerei.

Ir arriba