Dove dormire in Belize

Il Belize è una sorta di anomalia – un’ex colonia britannica nel bel mezzo dell’America centrale, in gran parte influenzata dalla Spagna, e un paese caraibico anche in questo. Ma non c’è niente di più straordinario in Belize che l’incredibile barriera corallina del Belize, la seconda più grande al mondo dopo la Grande Barriera Corallina australiana, dove la vita marina pullula di squali, razze, pesci pappagallo e una miriade di altre specie. In primavera, è possibile avvistare – e nuotare con – squali balena nelle acque al largo del Belize.

Mappa dei migliori luoghi di soggiorno in Belize

Nell’entroterra, ci sono tesori culturali a bizzeffe: le rovine delle città e dei templi Maya punteggiano il paese; i parchi nazionali – con reti di grotte e foreste pluviali – possono essere attraversati a piedi; e la cultura del Belize – composta da europei, creoli, asiatici e popolazioni indigene di Garifuna e Maya – è un tesoro in sé.

Dai villaggi alle città, sulle isole tropicali o sugli altipiani, ci sono diversi luoghi in cui soggiornare in Belize. Bastarsi in uno di questi vi aprirà un paese bellissimo e ricco di cultura da esplorare.

San Pedro

Situata sul lato meridionale dell’isola più grande del Belize – Ambergris Caye – San Pedro è una città con una differenza rispetto all’ex colonia britannica. La maggior parte degli abitanti ha le sue radici in Messico, essendo fuggita a San Pedro più di un secolo fa a seguito di un conflitto nel loro paese d’origine. Di conseguenza, la cultura e la lingua sono chiaramente ispaniche. Un’altra rivendicazione di fama è che è l’ispirazione per la canzone della Madonna, «La Isla Bonita».

San Pedro – situata su un’isola – è famosa soprattutto per i suoi punti di immersione e di snorkeling. Per esempio, c’è Shark Ray Alley, nota per le sue razze a corda e gli squali nutrice (da cui il nome), e le scogliere della riserva marina di Hol Chan. Tornati in città, si può passeggiare per le strade sabbiose assaggiando gustosi frutti di mare e bevendo nei bar sulla spiaggia. Per quanto riguarda l’alloggio, è principalmente distribuito lungo la costa con poche opzioni nell’entroterra, ed è disponibile in tutte le forme, dal budget al lusso.

Caye Caulker

La minuscola isola di Caye Caulker è una destinazione da sogno; lo si può capire dal numero di servizi che offre ai potenziali visitatori dell’isola: oltre 50 hotel in uno spazio di appena cinque miglia quadrate, più alcuni ristoranti e bar.’, ‘Per fortuna, molti di questi hotel hanno un budget medio-basso, il che significa che visitare questo bellissimo posto è alla portata di quasi tutti.

L’isola è divisa in due da un canale – conosciuto localmente come «la Spalato». La riva nord di questo canale è caratterizzata da una bella spiaggia di sabbia bianca e da un buon bar. Essendo situata sulla Barriera Corallina del Belize, quest’isola è ricca di opportunità di avvistare la vita marina nei bassi fondali con un boccaglio.

Placencia

Placencia si trova sulla punta meridionale della penisola di Placencia, nel distretto di Stann Creek, nel sud-est del Belize. C’è un’eccellente spiaggia di sabbia bianca a forma di Maya Beach, che è davvero come una fetta di paradiso tropicale. A nord, ci sono opportunità di vedere più attrazioni culturali, come il tamburo tradizionale e la danza; si possono vedere coccodrilli d’acqua salata e persino lamantini nella laguna di Placencia!

Un villaggio di pescatori di bassa lega quando non è una destinazione turistica molto popolare (anche i puritani si sono stabiliti qui dalla Nuova Scozia nel XVII secolo), la sistemazione a Placencia è, per la maggior parte, abbondante e conveniente, con solo alcune opzioni di alto livello per chi vuole sfogarsi.

San Ignacio

San Ignacio è la seconda città più grande del Belize, situata nella regione centro-occidentale del paese, nella zona occidentale del distretto di Cayo che confina con il Guatemala. Nelle vicinanze si trovano le antiche rovine Maya di Cahal Pech, inspiegabilmente abbandonate nel IX secolo d. C., e le magnifiche rovine di Xunantunich, lasciate dalla sua popolazione intorno al 750 d. C. Entrambi – e molti altri siti archeologici in più – sono luoghi affascinanti da visitare, meravigliandosi dell’architettura millenaria. Oltre a ciò, in questa zona sono molto popolari le escursioni, le speleologia e altre attività naturalistiche.

Tornando in città, San Ignacio ha un’atmosfera locale vivace, e la via principale della città – Burns Avenue – è un buon punto di partenza per iniziare un’esplorazione delle strade circostanti con i suoi bar e ristoranti. Gli hotel sono convenientemente economici e di fascia media in città, con alcuni più appartata, rifugio stile 4 e 5 stelle fuori città.

Belize City

Già capitale del Belize quando il paese era conosciuto come Honduras britannico, Belize City è la più grande città della nazione. Ci sono numerose reliquie del suo passato coloniale, tra cui l’ex casa del governo (ora la Casa della Cultura Museo), il Museo del Belize – ospitato in una ex prigione, il mattone costruito St.

Oltre alla sua architettura e alla sua storia, la moderna Belize City è caratterizzata dalla sua vivace e rilassata cultura caraibica. Ma essendo una grande città, è conosciuta anche per la sua povertà e la criminalità. Non essendo una destinazione importante, ci sono sorprendentemente pochi hotel in città, per lo più di fascia media di prezzo e situati nell’estremità orientale della città, vicino alla costa.

Hopkins

Recentemente votato ‘The Friendliest Village in Belize’ da una rivista del Belize, Hopkins è considerato il centro della popolazione Garifuna del paese – un popolo amerindi che costituisce una piccola parte del paesaggio etnico del Belize. Il villaggio ospita ogni anno il suo Hopkins Day, così come il Garifuna Independence Day, con tamburi e balli che si protraggono fino a notte fonda!

La barriera corallina del Belize si trova a soli 30 minuti di barca da Hopkins, e offre la possibilità di nuotare con una vasta gamma di vita marina (compresi gli squali! ), mentre avventurarsi nelle montagne Maya a circa 20 minuti nell’entroterra è l’ideale per gli amanti della vita all’aria aperta – in questa zona potrete anche imbattervi nelle rovine della civiltà Maya, oppure potrete rilassarvi sulla spiaggia, fare stand-up paddle-boarding, e prendere le cose con calma. Gli hotel di Hopkins sono sorprendentemente numerosi e soprattutto economici e di fascia media di prezzo.

Belmopan

Belmopan è stata fondata nel 1970 dopo che l’uragano Hattie ha devastato Belize City, costringendo il governo dell’Honduras britannico (all’epoca) a creare un nuovo sito per la capitale del paese: Il nome della città è un mix di due parole: Bel(ize) e Mopan, un fiume vicino e importante del paese. Il punto focale della capitale è il suggestivo National Assembly Building, modellato in modo unico su un tempio Maya.

Situata quasi al centro del Belize, nel distretto di Cayo, Belmopan non è conosciuta per la sua cultura – come molte ‘nuove capitali’ in tutto il mondo. Tuttavia, ha un mercato vivace, e non dimentichiamoci che è un importante snodo di trasporto e un buon punto di partenza per i vicini parchi nazionali: non ci sono molti hotel in città, ma queste sono per lo più opzioni convenienti.

Ir arriba