Storia, lingua e cultura dell’Alaska

Storia dell’Alaska

Alaska, lo stato americano più grande, ma meno densamente popolato, è stato il 49 ° Stato ammesso agli Stati Uniti nel 1959 dopo essere stato acquistato dalla Russia nel 1867.

L’Alaska era sede a molti gruppi nativi tra cui l’Aleut, Tlingit e Eskimos. I commercianti russi furono i primi estranei per raggiungere l’Alaska e il primo insediamento permanente è stato istituito nel Three Saints Bay in un’isola di Kodiak nel 1784.

La Russia ha guadagnato un monopolio sul commercio di pellicce americane e ha creato la società russo-americana . I commercianti britannici hanno anche cominciato a negoziare in Alaska e sebbene vietato dal trattato Russo-American del 1824, così ha fatto gli americani.

Come la Tenere la Russia sull’Alaska si indebolò per tutto il 1800, dal 1860 erano pronti a vendere il territorio. Gli Stati Uniti hanno debitamente obbligato e schizzò $ 7,2 milioni sul territorio.

Nel 1890, l’oro è stato scoperto nel vicino territorio Yukon in Canada e un esodo di persone affollati alla vicina Alaska per unirsi alla caccia. Poi nel 1899 l’oro è stato trovato in Alaska stesso e un afflusso ancora più grande di speranze si unì alla fretta.

Alcuni anni dopo nella costruzione della ferrovia dell’Alaska ha iniziato, rendendo il trasporto dallo più basso 48 stati al territorio dell’Alaska Molti giorni più brevi e molto più facili. L’industria ha cominciato anche a sviluppare e pesca commerciale prese il sopravvento come industria leader.

L’Alaska ha interpretato la propria parte durante la seconda guerra mondiale con le truppe giapponesi che occupano Atutu e Kiska, due delle Isole Aleutine. Le forze americane sono riuscite a espellere il giapponese del 1943 e il governo federale reinsentato quei popoli nativi colpiti dai combattimenti.

Il presidente Eisenhower ha firmato Alaska in stato nel 1958 dopo la scoperta dell’olio sulla penisola del Kenai. Altro olio è stato scoperto in Prudhoe Bay nel 1968 e il governo ha iniziato la costruzione del gasdotto Trans-Alaska, che è stato completato nel 1977. Da allora, le tensioni hanno funzionato in alto tra gruppi di conservazione della fauna selvatica contro l’espansione dell’industria petrolifera e quelle a favore di ulteriore sviluppo.

Lo sapevi?

• L’Alaska ha vissuto lo stesso giorno due volte. Il trasferimento dello Stato dell’impero russo si è svolto il 18 ottobre 1867 (6 ottobre in Russia dove è stato utilizzato il calendario Julian) e il suo fuso orario è cambiato da GMT +14 ore a GMT -10 ore, quindi goduto lo stesso giorno due volte. È l’unico posto sulla Terra dove è successo.

• La battaglia per liberare l’isola di Attu nel 1943 fu l’unica azione della seconda guerra mondiale ha combattuto il territorio incorporato degli Stati Uniti – quasi tutti i difensori giapponesi, alcuni 3000 uomini, sono stati uccisi con soli 28 prigionieri presi.

• Akutaq, il gelato eschimetico, è fatto di olio di tenuta, grasso di renna, pesce secco e bacche.

cultura dell’Alaska

Religione in Alaska

I protestanti costituiscono il gruppo più grande dell’Alaska, sebbene sia considerato uno degli Stati meno religiosi negli Stati Uniti. Dopo protestante, il cattolicesimo, la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, e il Battista del sud sono i prossimi più grandi. Lo stato ha anche una popolazione ortodossa orientale abbastanza grande grazie alla sua prima colonizzazione russa.

Convenzioni sociali in Alaska

Perché Alaska è uno degli stati più recenti, hanno una cultura ancora in via di sviluppo ; Molti residenti sono originari degli altri stati. Le culture native rimangono anche una grande parte della cultura dell’Alaska nel complesso, con popoli indigeni che comprendono quasi il 15% della popolazione nel 2011.

Il “eskimo bacio”, dove due persone strofinano le punte dei loro nasi insieme, Originato da un saluto nativo tradizionale conosciuto come un kunik, un’espressione di affetto tra amici e familiari che prevede premendo il naso e il labbro superiore contro le guance.

lingua in Alaska

L’inglese è La lingua ufficiale dell’Alaska, ma a causa della sua grande popolazione nativa, anche diverse altre lingue, tra cui Yupik e Inpik, sono parlate. Ci sono anche aree di lingua spagnola e tagalog intorno allo stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su