14 Splendide Piccole Città in Italia

Piccolo non è necessariamente un male. Quando si parla di piccoli paesi d’Italia, piccolo è grrrrrrreat! Mentre i piccoli paesi possono non avere le comodità e il numero di siti storici che le grandi città hanno, essi più che compensano questo con gli spettacolari panorami sull’acqua che si trovano a Castelmola, i campi infiammati di fiori colorati di Neive e i paesi aggrappati a pinnacoli erosi come Civita di Bagnoregio. Se vi piacciono i borghi medievali da cartolina è il momento di andare in uno dei tanti piccoli centri d’Italia.

14.Dozza Dove stare

Non troppo lontano da Bologna si trova Dozza, un piccolo borgo famoso per essersi trasformato in una tela d’artista. Questo borgo medievale è come un museo d’arte all’aperto, con dipinti colorati che adornano le case, i muri, le strade e le piazze. Ogni momento è buono per visitare questo incantatore, ma la terza settimana di settembre è particolarmente buona perché si svolge la Biennale del Muro Dipinto, che richiama artisti da ogni parte del mondo. Il paese è conosciuto anche per la festa del vino d’estate e per l’antica fortezza, che fino al 1960 fungeva da abitazione privata.

13.Castelmola Dove soggiornare

Castelmola è un piccolo paese della Sicilia.Sebbene si affacci su Taormina, meta turistica molto frequentata, Castelmola attira pochi visitatori al di fuori dei siciliani.Questo può essere o non essere una buona cosa. La cosa positiva è che Castelmola è relativamente incontaminata, la cosa negativa è che chi non fa il trekking fino a Castelmola si perde un panorama più spettacolare di quello di Taormina.La salita è ripida, quindi premiatevi con il vino di mandorla locale in cima.

12. Cortina d’Ampezzo Dove soggiornare

Se siete appassionati di sport invernali, allora Cortina d’Ampezzo è il luogo da visitare.Situata nelle Alpi Dolomitiche, Cortina è una località invernale nota per lo sci – ha ospitato le Olimpiadi invernali del 1966 – e per l’après-ski. Una delle principali attrazioni è la settecentesca Basilica Minore dei Santi Filippo e Giacomo, costruita sul sito di due chiese precedenti.

11.San Leo Dove soggiornare

Se avete letto la Divina Commedia di Dante, San Leo nelle Marche potrebbe esservi familiare. Questo perché il famoso poeta ha fondato il purgatorio su questo piccolo paese di montagna, in particolare la fortezza, parte della quale fu costruita dai romani… Il paese è famoso per questo castello che si erge su una scoscesa rupe sopra di esso. Elencato come uno dei borghi più belli d’Italia, non vorrete perdervi la Pieve del VII secolo in Piazza Dante né la Cattedrale romanica di San Leo del XII secolo.

10.Neive Where to Stay

Neive, situata in Piemonte, è considerata uno dei borghi più belli d’Italia e ha tutto: strette strade acciottolate, architettura medievale e fiori colorati che si arrampicano sui muri di pietra dei caratteristici casolari. Le scarpe comode da passeggio sono un must se si pensa di esplorare oltre le enoteche.C’è una vecchia torre di guardia; il barocco Chisel di San Petro è considerato una delle chiese più importanti della città.

9.Bosa Where to Stay

Bosa, sull’isola di Sardegna, è una delle città più colorate che si incontrano in Italia. L’insediamento fu fondato dai Fenici e successivamente saccheggiato dai pirati arabi. Il fascino di Bosa è esaltato dalle barche da pesca, anche se un tempo le concerie erano la sua principale base economica. Passeggiare per il paese è un modo piacevole per passare il tempo, per poi salire a piedi fino all’imponente castello in rovina del paese per una vista panoramica di dove sei appena stato.

8.Alberobello Dove soggiornare

Alberobello è più grande e più giovane della maggior parte dei piccoli centri italiani, molti dei quali risalgono all’epoca romana, fondata da 40 famiglie nel XVI secolo e conta più di 10.000 abitanti. E’ un paese pittoresco, con edifici dai tetti conici spesso coperti di bianco, le case bianche sono uniche anche perché costruite in pietra senza l’uso di malta, un espediente per evitare di pagare le tasse.

7.Castelmezzano Dove soggiornare

Castelmezzano, nel sud Italia, è un altro luogo affascinante che è stato designato come uno dei più bei paesini d’Italia. Circondato da montagne con buoni nascondigli, è diventato nell’Ottocento un rifugio per i banditi, ha una popolazione di circa 1.000 persone durante tutto l’anno, un numero che in estate aumenta a migliaia quando i visitatori vengono qui a fare zip-line tra le montagne.

6.Malcesine Dove dormire

È difficile credere che Malcesine, sulla sponda orientale del lago di Garda, non sia mai stata altro che una cartolina da cartolina, ma il suo passato non è stato così tranquillo… È stato conteso da tutti, dai romani agli Ostrogoti, dai Franchi a Napoleone. Forse è per questo che il suo punto di riferimento più importante è il Castello Scaligero, una fortezza del XIII secolo che ha sostituito quella costruita nel V secolo, caratterizzata da una torre medievale in pietra bianca; all’interno delle sue mura è stata rinvenuta una tomba etrusca.», ‘

5.Castelluccio Dove soggiornare

Castelluccio è un piccolo borgo (meno di 200 abitanti) che è il più alto dell’Appennino umbro, adiacente al Parco Nazionale dei Monti Sibillini, noto per la coltivazione di favolose lenticchie nei campi coltivati che lo circondano. Madre Natura è al suo meglio qui da maggio a luglio, quando i campi fioriscono con fiori coloratissimi, tra cui papaveri e violette; questa volta è conosciuta come «Florita» o «la fioritura». Le feste di Florita sono la terza e ultima domenica di giugno.

4.Positano Dove soggiornare

Preparatevi a una bellezza paesaggistica mozzafiato quando visiterete Positano, un piccolo villaggio sulle colline sopra la Costiera Amalfitana. Positano si è trasformato da povero villaggio di pescatori a centro turistico dopo che John Steinbeck ne scrisse su Harper’s Bazaar nel 1953. Uno spettacolo chiave è la chiesa di Santa Maria Asunta, che ospita una Madonna nera e una spettacolare cupola in maiolica.

3.Pitigliano Dove soggiornare

Pitigliano è una piccola città della Toscana conosciuta come la «piccola Gerusalemme» per la sua forte comunità ebraica, anche se oggi ci vivono pochi ebrei. Per una regione con meno di 4.000 abitanti, ci sono diverse chiese cattoliche, tra cui la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, una chiesa cattolica del XVI secolo nota anche come cattedrale di Pitigliano, e l’acquedotto mediceo con la fontana dei sette rubinetti.

2.Civita di Bagnoregio Dove soggiornare

Fondata dagli Etruschi 2.500 anni fa, Civita di Bagnoregio si trova su un pinnacolo battuto dal vento e dall’erosione. L’erosione ha fatto cadere alcune parti della città sulla scogliera e ha logorato l’accesso alla terraferma, ma si può accedere a questo gioiello attraverso una passerella pedonale. Il paese trasuda un’atmosfera medievale, dalle strade acciottolate agli archi secolari ricoperti di edera.

1.Manarola Tour Attività

Situata nel nord Italia, Manarola è un piccolo paese delle Cinque Terre, ma questo non la rende meno degna di essere visitata: è una pittoresca cittadina costiera con un nome che si traduce come «grande ruota» in riferimento alla sua ruota del mulino. Il paese è famoso per i suoi vini fin dai tempi dei romani; da provare la sua firma Sciacchetrà.Le case sono ricche di sentieri colorati per escursioni a piedi, sia a Riomaggiore che intorno ai vigneti e alle colline.

Ir arriba