10 I migliori musei di Roma

Non c’è dubbio che la capitale d’Italia sia un’esperienza culturale straordinaria: potete visitare il Colosseo a Roma, vedere dove il Papa chiama casa e passeggiare per incredibili strade acciottolate con secoli di storia alle spalle. Nella vostra prossima fuga nella Città Eterna, assicuratevi anche di trovare il tempo per il maggior numero possibile di musei di fama mondiale a Roma.

10. Museo della Civiltà Romana

La Roma moderna può avere molto da offrire ai visitatori, ma per avere un vero senso della città, vale la pena fare un passo indietro nel tempo.Al Museo della Civiltà Romana si può vedere un modello in scala dell’aspetto dell’antica Roma.Ci sono anche riproduzioni di alcuni dei più famosi manufatti romani, che permettono di osservare da vicino la vita in epoca romana imperiale. Il Museo della Civiltà Romana, noto anche come Museo della Civilta Romana, si trova a sud della città in un quartiere chiamato EUR, che vanta interessanti piazze e palazzi degli anni ’30 e ’40.

9.Museo Nazionale Etrusco

Nella zona di Roma chiamata la Vigna Vecchia, non si può perdere la bellissima Villa Guilia, un maniero del XVI secolo commissionato da Papa Giulio III. Oggi Villa Guilia ospita il Museo Nazionale Etrusco, o Museo Nazionale Etrusco, la più grande collezione d’arte etrusca del mondo, ed è un museo imperdibile per chiunque sia interessato all’arte o alla storia. Tra i pezzi più importanti della collezione vi sono la Sposa e lo Sposo, una scultura a grandezza naturale nota anche come Sarcofago degli Sposi, le Tavolette Pyrgi e il Vaso Tita Vendia, che si stima abbia più di 2.600 anni.

8. Museo MAXXI

In quella che oggi è Roma ci sono testimonianze di insediamenti umani che risalgono a 14.000 anni fa, ma ciò non significa che non ci sia anche molta cultura del secolo scorso. Il Museo MAXXI, abbreviazione di Museo nazionale delle arti del XXI secolo, è dedicato a mostrare ai visitatori e ai residenti il meglio dell’arte romana del XXI secolo. Il museo offre mostre di architettura, pittura e scultura, oltre a una libreria e un caffè.

7.Villa Farnesina

Nel 1506, nel quartiere Trastevere di Roma, fu costruita una villa rinascimentale nel quartiere di Trastevere, originariamente per un banchiere di Siena, la villa fu acquistata dalla famiglia Farnese verso la fine del XVI secolo, e da allora si chiama Villa Farnesina. La villa ha un design spettacolare a forma di U, ma il vero motivo della visita è l’arte esposta al suo interno: alcune pareti della camera da letto sono decorate con affreschi di Raffaello, mentre nel salone si trova un’esposizione di trompe-l’œil.La maggior parte della sala della villa, compresa la famosa Loggia, è aperta al pubblico per visite regolari.

6. Palazzo Doria Pamphilj

Il Palazzo Doria Pamphilj è un palazzo privato a Roma che risale al XV secolo, ed è il modo perfetto per dare uno sguardo al cuore aristocratico della città. Che ci crediate o no, il palazzo e la galleria d’arte che si trovano al suo interno sono ancora oggi di proprietà di una sola famiglia che utilizza parte del palazzo come residenza privata, ma al prezzo di un biglietto d’ingresso è possibile entrare all’interno di se stessi.Ammirate gli oltre 500 dipinti, tra cui opere di Caravaggio, Velázquez e Tiziano, così come le sculture del Bernini.

5.Museo Nazionale Romano

Se volete immergervi il più possibile nella storia, nel patrimonio e nella cultura di Roma, allora non perdetevi il Museo Nazionale Romano, o il Museo Nazionale Romano. Trovate l’ambra, i manufatti e i gioielli romani all’interno dell’incredibile Palazzo Massimo alle Terme, ammirate l’uso mozzafiato del marmo e le splendide sculture all’interno di Palazzo Altemps e osservate da vicino le terme romane nel sito storico restaurato delle Terme di Diocleziano.

4.Castel Sant’Angelo

Un museo a Roma che non vorrete perdervi è Castel Sant’Angelo, di cui alcune parti hanno quasi 1.900 anni. Costruito originariamente come masoleum per l’imperatore romano Adriano, il castello fu fortificato e trasformato durante tutto il Medioevo fino a diventare l’incredibile edificio che è oggi. Oggi, Castel Sant’Angelo ospita un museo, il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, che vanta una collezione che comprende tutto, dai dipinti rinascimentali ai rari pezzi di armi medievali.

3.

Un salto indietro nel tempo ai Musei Capitolini, che si trovano nel quartiere del Colosseo, appena fuori dal Colosseo, per esplorare alcuni dei migliori reperti greci e romani della città.Il Museo Capitolino è ospitato in una struttura seicentesca basata su un disegno di Michelangelo, e ospita opere come la Gallia morente e l’enorme statua dell’imperatore Marco Aurelio a cavallo, entrambe in bronzo. La sua opera più famosa è però probabilmente Lupa Capitolina, una scultura di Romolo e Remo sotto un lupo. Parte del museo è anche l’edificio adiacente, chiamato Palazzo dei Conservatori, che ospita altre opere del primo periodo greco e romano, oltre a una pinacoteca più moderna con opere di artisti come Caravaggio, Rubens e Tiziano.

2. Galleria Borghese

Probabilmente la collezione d’arte più impressionante della città di Roma è ospitata all’interno di Villa Borghese nel quartiere di Campo Marzio.Scipione Borghese era un appassionato collezionista d’arte, e ha messo insieme una sorprendente collezione di opere italiane ed europee.Mentre nella Galleria Borghese, è possibile visitare 20 sale d’arte, tra cui sculture come il David di Gian Lorenzo Bernini.Sono esposti anche dipinti di Tiziano, Caravaggio e Rubens. A differenza della maggior parte degli altri principali musei d’arte, l’esplorazione della Galleria Borghese non durerà tutto il giorno, poiché l’enfasi è posta sulla qualità dei dipinti piuttosto che sul volume del museo.

1.Attività dei Musei Vaticani Tour

Quando si visita il Vaticano, i punti salienti includono la Guardia Svizzera e la Basilica di San Pietro.Tuttavia, non perdetevi i Musei Vaticani a Roma, che ospitano una straordinaria collezione di arte religiosa. Una parte del museo è la Cappella Sistina, famosa per i suoi incredibili affreschi sul soffitto dipinti da Michelangelo.I musei sono disposti in modo che i visitatori possano camminare in una sola direzione, assicurandovi di non perdere la scala a chiocciola o le Stanze di Raffaello.Anche se le visite autoguidate possono essere piacevoli, concedetevi un piccolo assaggio di una delle visite guidate, disponibili in più lingue, per apprezzare veramente tutto ciò che è esposto.