10 Luoghi da visitare a Malta

Malta è un arcipelago idilliaco al centro del Mediterraneo. Oltre all’ovvio fascino di gloriose spiagge dorate e di una costa turchese brillante, questo paese insulare è ricco di storia e cultura maltese – risalente al 4.000 a.C., per l’esattezza.

Prendetevi il tempo di scoprire le affascinanti fortezze millenarie di Malta, i templi megalitici e le camere sepolcrali neolitiche. Prendete il sole sulle bellissime spiagge, assaporate la cucina maltese e lavorate facendo escursioni sulle scogliere di pietra calcarea infusa da fossili o immersioni in straordinarie grotte sottomarine. E la parte migliore: con estati calde e inverni miti, è la destinazione perfetta per le vacanze tutto l’anno.

10.St.Paul’s Bay

St. Paul’s Bay è il più grande villaggio della regione settentrionale di Malta, che comprende i villaggi di Bugibba, Wardija, Qawra, Xemxija, Bidnija e Mistra. Risalente al 4000 a.C., la Baia di San Paolo è la città più popolata di Malta – ma non solo di persone; è disseminata di templi megalitici, antichi solchi di carri, rovine romane, fortificazioni del XVII secolo e tombe puniche. Molte fortezze sono state costruite durante il dominio dell’Ordine di San Giovanni, tra cui la Torre di Wignacourt, la più antica torre di guardia di Malta, e la Batteria di Arrias, l’unica sopravvissuta.

La Baia di San Paolo è stata anche un luogo di sbarco durante l’invasione francese del 1798 e un campo di riposo durante la seconda guerra mondiale.dopo la rivolta maltese, è diventata il porto principale di Malta.oggi, la Baia di San Paolo offre un luogo tranquillo per godersi la vita del villaggio maltese. Anche se la Baia di San Paolo non è la scelta migliore per i barboni da spiaggia – la costa rocciosa ha solo una piccola spiaggia – offre molto da rimediare.Non perdetevi la Riserva Naturale di Simar e la festa del villaggio di luglio! Sliema

La località turistica di Sliema – che significa «pace» – si trova sulla costa nord-orientale. Un tempo piccolo villaggio di pescatori e luogo di villeggiatura estiva per i ricchi abitanti di La Valletta, questa città è un centro per lo shopping, la socializzazione e la vita notturna.

L’attrazione principale di Sliema è ‘il fronte di Sliema’, che si estende da Ta’ Xbiex e Gżira a sud fino a San Giuliano a nord. Questo lungomare di circa 10 km collega le tre città ed è sempre pieno di gente che fa jogging, fa picnic e ama il barbecue. Non ci sono spiagge sabbiose, ma qui si può nuotare nelle terme romane lungo la costa.

A Sliema c’è tanta storia. Il più famoso è il Forte Tigne, che segna il luogo di una delle più notevoli battaglie del Grande Assedio del 1565.Il capo delle truppe turche fu ucciso e Tigne, uno dei più antichi forti poligonali del mondo, fu costruito per difendere il porto da ulteriori attacchi.Altri siti storici includono la Chiesa di ispirazione barocca Stella Maris (1850) e il Forte Manoel (1725), costruito dai Cavalieri di San Giovanni.TGG_022

8.St. Julian’s

St Julian’s – noto anche come San Giljan – si trova a nord di La Valletta e prende il nome da un santo patrono conosciuto come ‘Giuliano l’Ospedaliere’ e ‘Giuliano il Povero’, un tempo era un semplice villaggio di pescatori. Oggi è un luogo popolare per la vita notturna e il turismo, con molti alberghi e ristoranti di lusso lungo il lungomare.

C’è così tanto da fare a St Julian’s e dintorni.Fate una passeggiata sul lungomare, ammirate la Torre di Portomaso, o andate nei locali notturni di Paceville.questo centro di intrattenimento offre bowling, cinema e bar notturni.

I tour autoguidati sono facili da fare qui.Andate nella zona di Balluta per visitare la chiesa neogotica di Nostra Signora del Carmelo e ammirate i vicini edifici Art Déco.optate per una crociera romantica nella baia o andate a fare il bagno a St George’s Bay.

Proseguite e raggiungerete la Baia di Spinola con il suo famoso palazzo e il Monumento all’Amore, dove potrete aggiungere il vostro lucchetto portafortuna in amore.Scoprite la vita costruita nei vecchi edifici delle caserme di Pembroke e l’incredibile arte di strada nelle Rocce Bianche.

7. Marsaxlokkk

Autentico villaggio di pescatori maltese, Marsaxlokkk è molto più rilassato, oltre che per il suo fotogenico porto fiancheggiato da coloratissime barche da pesca, è famoso soprattutto per il suo mercato del pesce all’aperto giornaliero e per diversi avamposti militari della seconda guerra mondiale.

Da quando i fenici sbarcarono qui nel IX secolo a.C., Marsaxlokkk è stato un luogo di sbarco molto popolare: i romani e gli arabi ancorarono entrambi nella baia durante il loro regno, così come la flotta ottomana durante l’assedio del 1565.Tra i punti di interesse storico ci sono la chiesa di Marsaxlokkk (1897) dedicata alla Madonna di Pompei, il Forte San Luciano (1610), costruito per ordine di San Giovanni, e il millenario Forte Tas-Silġ.

Questo tranquillo villaggio è un ottimo posto per pranzare, soprattutto la domenica, quando il mercato del pesce si vende direttamente al pubblico sul molo.Godetevi una passeggiata nel Parco Naturale di Xrobb l-Għaġin che comprende oltre 155.000 metri quadrati di natura e costa, o dirigetevi verso una delle quattro spiagge circostanti.

6.Golden Bay

Se volete abbronzarvi, Golden Bay è la scelta migliore. Situata lungo la costa nord-occidentale, è nota per le sue dune naturali e la sua gloriosa sabbia dorata con una sfumatura rossastra. Facilmente raggiungibile in auto o con i mezzi pubblici, questa spiaggia Bandiera Blu è un alveare di attività per prendere il sole, nuotare, sport acquatici e barbecue sulla spiaggia nei mesi estivi.

Sul lato nord della spiaggia, il litorale roccioso offre un ottimo snorkeling.Golden Bay è una delle spiagge più popolari di Malta, sia per la gente del posto che per i turisti, ma sappiate che diventa frenetica durante l’alta stagione.

Se volete trascorrere un pomeriggio o una serata pigra in spiaggia, prendete i prodotti per il barbecue nel negozio vicino (vendono griglie usa e getta) o andate a bere qualcosa in uno dei ristoranti e dei caffè sul lungomare.

5.Hagar Qim e Mnajdra

Hagar Qim e Mnajdra sono due incredibili templi megalitici – entrambi degni di essere aggiunti alla vostra lista di Malta. Situati a circa 500 metri di distanza l’uno dall’altro, sono alcuni dei siti religiosi più antichi del mondo!

Hagar Qim – che significa ‘pietre di culto’ – è costituito dal tempio principale in pietra calcarea Globigerina, risalente al 3.200 a.C., e da tre strutture megalitiche aggiuntive, ancora più antiche, accanto ad esso.Gli storici ritengono che il complesso sia stato utilizzato come luogo di sacrificio di animali e di rituali di fertilità.

Mnajdra, invece, è stato costruito intorno al quarto millennio a.C. Realizzato in pietra calcarea corallina, è composto da tre templi: superiore, centrale e inferiore. Il tempio inferiore è uno degli esempi più impressionanti dell’architettura megalitica maltese e si ritiene che sia stato usato per l’astronomia.», ‘

4.Mellieha Bay

Mellieha è uno dei villaggi più settentrionali di Malta. Situato su una collina sopra la baia di Mellieħa, la più grande spiaggia di sabbia di Malta, offre una vista sorprendente su splendide valli e villaggi pittoreschi.

Mellieha è una destinazione che vale la pena visitare se siete alla ricerca di un’esperienza di villaggio tradizionale maltese vicino alla spiaggia.Si consiglia di noleggiare un’auto se state cercando di esplorare la Chiesa Parrocchiale di Mellieħa del 19° secolo, il Santuario di Nostra Signora di Mellieħa del 16° secolo e la Torre Rossa, che offre alcune viste sensazionali. Non perdetevi il parco di divertimento per famiglie del Popeye Village e la festa locale del villaggio che si tiene a settembre!

Non è tutto quello che Mellieha ha da offrire: la Riserva Naturale di Għadira è anche il posto migliore a Malta per il birdwatching.Passeggiate lungo i sentieri costieri del Parco Naturale e Storico Il-Majjistral e visitate il rifugio antiaereo di Mellieħa – il più grande dei 46 rifugi costruiti durante la seconda guerra mondiale.

3.Mdina Dove soggiornare

Mdina è una città fortificata nella regione settentrionale, è stata la capitale di Malta per tutto il Medioevo fino a quando l’Ordine di San Giovanni ha dichiarato Birgu centro amministrativo. Oggi è ancora una città murata e ospita meno di 300 persone (la città adiacente di Rabat ne ospita altre 11.000 fuori dalle mura).

Fondata come Malta nell’VIII secolo a.C. dai Fenici, la città fu poi ribattezzata Melite dai Romani. Quando fu occupata dai Bizantini, la città si ridusse alle sue dimensioni attuali, ma conserva ancora molto del suo fascino medievale. Ci sono alcuni esempi impressionanti di architettura barocca e normanna, così come palazzi che ora servono come residenze private.

Oggi, Mdina è uno dei punti caldi più popolari di Malta, attirando 750.000 turisti ogni anno.È interessante notare che la città non consente l’uso di auto diverse dalle ambulanze o da quelle dei residenti – uno dei motivi per il suo soprannome di «Città silenziosa». Prendetevi il tempo di esplorare le mura della città, la Cattedrale cattolica romana di San Paolo e il Palazzo barocco francese Vilhena.

2.Isola di Gozo

Gozo – nota anche come Għawdex – è la seconda isola più grande dell’arcipelago delle sette isole. Risalente al 5.000 a.C. quando i contadini siciliani scoprirono l’isola, Gozo è meno sviluppata rispetto al sud di Malta, mentre la Gozo rurale è nota per le sue colline panoramiche, le passeggiate in campagna, il carnevale di febbraio e le eccellenti spiagge – Gozo è una delle migliori destinazioni per le immersioni subacquee nel Mediterraneo!

I templi di Ggantija (che significa «appartenenti ai giganti») sono stati costruiti durante il Neolitico e si ritiene che siano le strutture religiose più antiche del mondo.Il folklore locale dice che sono stati creati dai giganti.

Altre affascinanti attrazioni naturali includono il mare interno di Dwejra, la Finestra di Wied il-Mielah e la Finestra Azzurra che è stata girata in Game of Thrones e da allora è crollata. Da non perdere la Cattedrale barocca di Cittadella e la chiesa coperta in onice di Żebbuġ – la seconda chiesa consacrata più antica di Gozo.

1. La Valletta

Situata lungo la costa sud-orientale, la Città Fortezza, come viene chiamata La Valletta, ha molte pretese di fama.è la capitale più meridionale d’Europa e la più piccola capitale dell’Unione Europea! Una città «costruita da gentiluomini per gentiluomini», La Valletta è il cuore pulsante amministrativo e commerciale di Malta.

Questa capitale maltese ha un carattere barocco distinto, influenzato dall’architettura manierista, neoclassica e moderna.Qui non mancano le meraviglie storiche, dalle antiche fortezze e i musei storici alle dimore del XVI secolo, ai palazzi, ai giardini e alle chiese barocche.Non c’è da stupirsi che la città abbia adottato il suo soprannome di «Superbissima», che significa «più orgogliosa».

Mentre visitate La Valletta, vi consigliamo di visitare la Co-Cattedrale e il museo di San Giovanni, l’Ipogeo Hal Saflieni, o di prendere il traghetto per le Tre Città – il trio delle città fortificate di Birgu, Senglea e Cospicua.

Ir arriba