Come trascorrere 3 giorni a Vienna

La capitale dell’Austria e la più grande città del paese, Vienna, è davvero magica. Non c’è da stupirsi che sia considerata una delle migliori città al mondo in cui vivere. Con circa 1,8 milioni di persone che vivono in città, Vienna è nota per avere la seconda più grande concentrazione di persone di lingua tedesca (la prima è Berlino).

Spesso soprannominata «Città della musica» per la sua leggendaria eredità musicale, Vienna è nota per aver giocato un ruolo significativo nella storia della musica europea – a partire dal Classicismo viennese fino all’inizio del XX secolo.

Conosciuta anche come la «Città dei sogni» (per essere stata la città natale di Sigmund Freud – il primo psicoanalista al mondo), Vienna è piena di storia, architettura, musica, arte e tanta bellezza.

Se vi trovate a Vienna per un fine settimana prolungato o per un piccolo viaggio e avete solo 3 giorni in città, dovete pianificare le vostre giornate in modo intelligente in modo da poter esplorare tutte le attrazioni importanti e avere abbastanza tempo per un po’ di divertimento e di svago.

Una delle prime cose che dovreste fare è fare una ricerca online per vedere le caratteristiche e i vantaggi di una Vienna Card e del Vienna Pass. Anche se la Vienna Card esiste già da molti anni ed è l’opzione più economica, il Vienna Pass offre molte altre caratteristiche che possono essere interessanti (tra cui l’uso illimitato di servizi hop-on-hop-off per tutta la durata della validità del pass e l’ingresso gratuito ad oltre 60 attrazioni principali) .

Giorno 1: Esplorare il centro storico e il Prater di Vienna

Iniziate la vostra prima giornata nella bella città di Vienna con una deliziosa colazione viennese. Le Bol è un accogliente caffè francese che serve colazioni appetitose – dovete provare il loro Croque-Monsieur! In alternativa, potete visitare L. Heiner per una tipica colazione viennese a base di caffè e pasticceria.

Mattina al Duomo di Santo Stefano, alla Colonna della Peste e alla Chiesa di San Pietro

A pochi passi sia da Le Bol che da L. Heiner è la prima attrazione da visitare. La cattedrale di Santo Stefano a.k.a. Stephansdom è una delle attrazioni principali della città. Potete fare una visita guidata (obbligatoria se volete visitare le catacombe) o potete fare un giro intorno alla cattedrale, al Tesoro e infine alla Torre Sud. Potete dare un colpo di spugna al Tesoro se volete visitare più tardi il Tesoro Imperiale.

A un paio di minuti a piedi dalla cattedrale c’è il prossimo spettacolo – la Colonna della Peste (Pestsäule), costruita nel 1679 per celebrare la fine della Grande epidemia di peste che durò dal 1665 al 1666 e che all’epoca contava circa un quarto della popolazione londinese.

Ancora un paio di minuti e vi troverete di fronte alla St. Anche se non così grandiosa come la Cattedrale che avete visitato prima, la Chiesa è un bell’esempio di chiese in stile barocco per le quali la città è famosa.

Fermatevi per un tradizionale pranzo austriaco all’Hopferi, che serve anche come pub nel caso in cui voleste prendere una birra nel primo pomeriggio prima di continuare il vostro primo giorno di esplorazione di Vienna.

Pomeriggio al Palazzo imperiale e al Rathaus

Hofburg , l’ex Palazzo imperiale, ospita tre musei, gli Appartamenti imperiali, il Museo delle argenterie e il Museo di Sisi, tutti accessibili con un unico biglietto per Hofburg .

Proseguendo a piedi si arriva direttamente al Tesoro Imperiale che non è solo uno dei più bei musei della città, ma ospita anche uno dei più grandi smeraldi del mondo. Una visita qui richiede un biglietto d’ingresso separato.

A circa 10 minuti dal Tesoro si trova il Palazzo del Parlamento Austriaco , un bell’esempio di architettura greca.qui siede il Parlamento Austriaco dal XIX secolo. Più lontano dal Palazzo del Parlamento c’è il Rathaus , alias il Municipio. La struttura ha un aspetto particolarmente spettacolare dopo il tramonto.

Sera al Prater di Vienna

Prendete la linea della metropolitana dalla stazione Rathaus per raggiungere il Praterstern. Il viaggio dura circa 18 minuti, ma ne vale la pena di provare il Prater di Vienna , soprattutto se viaggiate con il vostro partner.

Nessun viaggio a Vienna può essere completo senza un giro sulla Grande Ruota panoramica che si trova all’interno del Prater di Vienna, un gigantesco parco divertimenti. Che vi piacciano o meno i parchi divertimenti, essere su una Ruota panoramica alta 212 piedi e godervi una cena romantica qui sarà sicuramente un’esperienza speciale per voi e il vostro amante. Ci sono diversi altri ristoranti, discoteche e una pista da bowling all’interno del parco se non avete voglia di tornare al vostro hotel troppo presto.

Giorno 2: Musei e mercati alimentari

Iniziate la giornata con una ricca colazione da Ulrich e poi fate strada ad una giornata piena di storia, arte, musica e cibo.

Mattina ai musei popolari

Naturhistorisches Museum e Kunsthistorisches Museum sono due edifici museali identici che risalgono al XIX secolo e che ospitano le collezioni degli Asburgo. È impossibile vederli entrambi nel giro di un paio d’ore per poter scegliere: il Naturhistorisches ha una statua di Venere di Willendorf vecchia di 29.500 anni e alcuni scheletri di dinosauri, mentre il Kunsthistorisches ha un’elaborata collezione di arte e storia.

Passeggiate qualche minuto fino al Burggarten – un magnifico conservatorio in stile art nouveau con una casa delle farfalle e una splendida statua di Mozart costruita nel 1896. Da lì, in soli 5 minuti, si raggiunge il Teatro dell’Opera di Stato di Vienna – scattate qualche foto e apprezzate l’architettura (tornate più tardi la sera per un concerto d’opera dal vivo).

Prendete un caffè e un boccone al vicino Café Mozart, un caffè classico del 1929.

Pomeriggio alla Chiesa di San Carlo e al Palazzo del Belvedere

Un altro capolavoro delle chiese barocche di Vienna, Chiesa di San Carlo si trova a 10 minuti dal Café Mozart ed è una visita imperdibile. Se volete godervi un concerto delle Quattro Stagioni di Vivaldi, prenotate un biglietto online per la serata e tornate per concludere la giornata con una performance classica mozzafiato.

Sulla strada verso la prossima attrazione, fermatevi a rendere omaggio al monumento ai caduti della guerra sovietica che onora i martiri della battaglia di Vienna combattuta durante la seconda guerra mondiale.

Passate il resto del pomeriggio passeggiando per il Belvedere Schloss – l’ex residenza estiva del Principe Eugenio di Savoia che oggi ospita una mostra permanente dei dipinti di Gustav Klimt nel Belvedere Superiore e alcune mostre temporanee e sale restaurate nel Belvedere Inferiore.

Serata al Naschmarket

Concludete la vostra seconda serata all’iconico Naschmarket , non solo il mercato viennese ma anche il più famoso mercato austriaco di prodotti alimentari e affini. In funzione dal XVI secolo, l’area del mercato è molto frequentata dalla gente del posto e dai visitatori di tutto il mondo ed è il luogo ideale per una cena sontuosa e qualche cocktail.

Giorno 3: Palazzi, shopping e vita notturna

Gli ultimi due giorni sono stati pieni di ammirazione infinita per la storia, l’arte, l’architettura e la musica di Vienna. Siete pronti per qualcosa di più? Questo è il vostro ultimo giorno, quindi approfittiamone al meglio iniziando con una deliziosa colazione al famoso Waldemar Tagesbar.

Mattina al Palazzo di Schönbrunn

Il Palazzo di Schönbrunn , con oltre 1400 camere, è l’ex residenza estiva degli Asburgo ed è aperto al pubblico (40 di esse). Tenete da parte l’intera mattinata per questo, perché qui c’è molto da vedere e da fare, ad esempio, passeggiando per gli enormi giardini, visitando la Gloriette, perdendosi (e trovando) nel Labirinto e ammirando il Museo delle Carrozze Imperiali.

Mentre lo fate, partecipate a uno spettacolo di strudel di mele per vedere il processo di preparazione dello strudel di mele viennese. Aspettate la fine dello spettacolo per godervi un pezzo fresco e caldo.

Dopo aver trascorso mezza giornata al Palace è giusto che vi sediate per un bel pranzo in uno dei due ristoranti del complesso.

Afternoon Shopping al Mariahilfer Strasse

L’Europa nel suo complesso non è una destinazione economica, quindi dovete pianificare seriamente il vostro budget se il denaro è un fattore durante i vostri viaggi, ma questo non dovrebbe impedirvi di comprare qualche souvenir o regalarvi qualche nuovo capo di abbigliamento per il vostro guardaroba.

Mariahilfer Strasse è conosciuta come la via dello shopping più lunga e vivace della città, quindi sentitevi liberi di fare acquisti fino a sera.

Festa serale al Gürtel Ring Road

Prendere la metropolitana da Westbahnhof a Josefstädter Straße e ritrovarsi nel cuore della fiorente vita notturna viennese – il Gürtel Ring Road . La zona è ricca di bar e club famosi come il Chelsea, The Rhiz, Loop e i B72. Live band, DJ elettronici, chilled lounge e una grande atmosfera – è così che dovreste trascorrere la vostra ultima notte a Vienna.

Ir arriba