Come fare affari nell’autorità nazionale palestinese

Fare affari in Autorità nazionale palestinese

La maggior parte delle aziende sono piccole e permanenti a conduzione familiare che producono materiali da costruzione e tessuti. Le comunicazioni aziendali possono essere frustranti come in molti casi è difficile ottenere una risposta diretta a una domanda. Appuntamenti e biglietti da visita sono pratica comune.

Economia

L’attività economica è severamente limitata da una serie di fattori, non meno le restrizioni israeliane. La crescita economica del 2005 è stata stimata all’8,7%. Circa la metà dei palestinesi vive in povertà, uno su quattro è disoccupato e quasi il 50% non ha accesso affidabile al cibo (2006). Da allora, l’imposizione delle sanzioni da parte di Israele e dei suoi alleati in Occidente (seguendo il rifiuto di nuova eletto del governo di Hamas di riconoscere Israele e rinunciare alla violenza) ha significato che l’economia è arrivata a un punto di riferimento virtuale.

sostanziali Le riserve di gas sono state trovate fuori dalla striscia di Gaza che probabilmente si dimostrerà una parte estremamente importante dell’economia e la più preziosa risorsa naturale della Palestina.
Non ci sono centri conferenze e congressi dedicati in Palestina, ma Gerusalemme ha una serie di servizi disponibile.

Gerusalemme International Convention Center (JICC)
Binyaneyy Ha’ooma, PO Box 6001, Gerusalemme 91060, Israele
Tel: (2) 655 8558.
Sito web: www.iccjer.co.il

PIL

US $ 6,6 miliardi (2008).

Esportazioni principali

Citrus , tessuti, materiali da costruzione e beni in metallo.

Partner commerciali principali

Israele e Giordania.

Tenendo in contatto in Autorità nazionale palestinese

Telefono cellulare

La copertura è buona, inclusa la Striscia di Gaza, con alcune zone patchy lungo il confine settentrionale con Giordania e ad ovest del Mar Morto.

Internet

L’accesso è relativamente facile anche se l’alto costo delle telecomunicazioni è un fattore limitante. Oltre 240.000 palestinesi avevano accesso a Internet nel 2006 rendendo la Palestina uno dei più grandi utenti internet nel mondo arabo.

Media

I media palestinesi sono ampiamente considerati più liberali che gran parte del Il mondo, ma l’auto-censura è comune a causa del rischio di molestie e minacce dagli attivisti. I giornalisti del Gruppo dei diritti multimediali senza frontiere ritengono che la violenza (compreso l’omicidio) nei confronti dei giornalisti è aumentato notevolmente nel 2005.

Il presidente palestinese ha giurisdizione sulla Broadcasting Corporation Palestinian Broadcasting, l’emittente ufficiale del paese. Ciò è stato imposto nel 2006, molto probabilmente come una misura per impedire al governo fortemente-hamas di avere troppa controllo sui media.

Il più grande quotidiano è il quotidiano a conduzione privatamente è il quotidiano con sede a Gerusalemme.

Post

Servizi postali economici e affidabili sono disponibili in Palestina ma i pacchetti pesanti possono essere pubblicati solo a Gerusalemme con francobolli israeliani. Post prende circa una settimana per raggiungere l’Europa e 10 giorni negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su